Milano, omicidio-suicidio. Uno morto accoltellato, l’altro impiccato

Un corpo era all’interno dell’appartamento e uno sul balcone. La scoperta è avvenuta in zona Baggio

Questa mattina sono stati ritrovati due cadaveri in zona Baggio, quartiere popolare nella periferia di Milano. Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di un omocidio-suicidio. La scoperta è avvenuta verso le 10,20 di questa mattina, domenica 18 agosto, in un’abitazione sita al primo piano rialzato di un condominio in via Valle Anzasca al civico 11, a Milano. Il primo a essere notato sarebbe stato il cadavere che si trovava sul balcone dell’appartamento, impiccato. Solo in seguito le Forze dell’ordine, una volta entrate nella casa, hanno rinvenuto il secondo corpo privo di vita, riverso in un lago di sangue, con numerose ferite di arma da taglio.

Gli agenti della Questura hanno poi rinvenuto la probabile arma usata per il delitto che era stata gettata dall’omicida in una fioriera sul balcone. La grossa lama era infatti sporca di sangue. Gli inquirenti sarebbero propensi a seguire la pista dell’omocidio-suicidio. Ad allertare la polizia sarebbe stato un residente della casa di fronte che ha visto l’uomo penzolare dal balcone. Ancora ignota l’esatta nazionalità di entrambi, si tratterebbe comunque di due asiatici, originari dello Sri Lanka o del Bangladesh.

Secondo una prima ricostruzione uno dei due avrebbe ucciso l’altro a coltellate e si sarebbe poi tolto la vita impiccandosi al balcone dell’abitazione, utilizzando delle lenzuola. L’interno della casa sarebbe stato trovato a soqquadro, forse in seguito a una violenta colluttazione. Sul posto è presente la polizia scientifica che sta facendo i rilevamenti necessari alle indagini.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?