Minacce con nomi, indirizzi e foto per 4 ricercatori

Quat­tro docenti universitari, bollati co­me "assassini e visisettori". I "nazi­animalisti" sono arrivati in un caso persino a segnare con il pennarel­lo il nome sul citofono

Insulti e minacce con nomi, cognomi, indirizzi e telefono di quattro docenti universitari, bollati come «assassini e visisettori». I «nazi-animalisti» hanno affisso nella notte dell'Epifania manifesti in varie zone della città e persino sotto casa dei ricercatori, arrivando in un caso a segnare con il pennarello il nome sul citofono.

Nel mirino dei «nazi-animalisti» Edgardo D'Angelo, professore in pensione, «assassino di animali, da più di 50 anni uccide cani e conigli per esperimenti sulla fisiopatologia respiratoria» e Claudio Genchi, docente di Veterinaria. Sotto tiro anche Alberto Corsini, insegnante di Farmacologia, accusato di «aver torturato e ucciso animali da più di 30 anni» nonché responsabile «di aver intossicato con farmaci e vivisezionato 63 conigli nel corso del suo ultimo esperimento». Peggio è toccato a Maura Francolini, ricercatrice a Biotecnologie, definita «vivisettrice assassina di animali». La scienziata uscendo di casa ha scoperto i volantini accanto all'ingresso del suo condominio, accompagnati da scritte di vernice e da un cerchio nero attorno al suo cognome sul citofono. La professoressa non ci ha pensato su due volte ed è corsa a denunciare le minacce ai carabinieri.

Il senatore di Ncd Carlo Giovanardi ha già presentato in interpellanza al presidente dell'Aula Piero Grasso mentre immediata è arrivata la risposta del rettore della Statale Gianluca Vago: «L'Ateneo esprime piena solidarietà ai suoi ricercatori, vittime di gravi intimidazioni e minacce da parte di sedicenti militanti che si richiamano ai movimenti animalisti. Ribadiamo il nostro impegno in difesa della ricerca come strumento di miglioramento delle conoscenze e di cura per le persone malate. Ribadiamo il nostro sostegno a chi lavora con passione per il raggiungimento di questi obiettivi».

Commenti

biricc

Mer, 08/01/2014 - 14:06

Di notte minacciano imbrattando i muri con minacce ai ricercatori mentre di giorno si fanno delle belle scorpacciate di carne cotta alla brace. Per spuntino un bel panino con il crudo di Parma. Sempre coerenti gli animalisti e pure sinistrati.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 08/01/2014 - 14:31

Perche nazi e non comunisti ?Chi difende gli animali e una persona d'onore e con le palle.

Howl

Mer, 08/01/2014 - 14:50

per par condicio sarebbe bene conoscere anche i nomi gli indirizzi e le foto degli animalisti, se come dice marforio sono persone d'onore e con le palle

Ritratto di chris_7

chris_7

Mer, 08/01/2014 - 14:55

14:53 hanno perfettamente ragione basta vivisezione su animali! ci sono gli animalisti, che hanno un'intelligenza non molto differente (da quella di un animale DOPO la vivisezione) e per di più sono tutti volontari e più simili all'uomo.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 08/01/2014 - 14:58

xhowl-Sicuramente per onore e palle mi riferisco a ben altri animalisti.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 08/01/2014 - 15:24

Ma chi è questo geniaccio, che giocherella con le parole? "NAZI-ANIMALISTI"? LOL , da scompisciarci. - Macchè "nazi-animalisti", trovatene un'altra, questa non c'azzecca: "Memento Mengele", altro che "nazi-animalisti"!! -- E poi piantatela di santificare tutti i "Ricercatori", tutti, anche quelli del proprio "Super-Ego", o le Case Farmaceutiche spinte solo, esclusivamente, dal dio Denaro. --- In questi casi contingenti, basterebbe un po' tacere, dando a "Cesare quel che è di Cesare e ...", oltre usare un po' di buonsenso, senza diventare talebani. Ma su entrambi i fronti, su entrambi, grazie.

gneo58

Mer, 08/01/2014 - 16:01

gentaglia, con la coda di paglia che predica be e razzola male, anzi malissimo come i cosi' detti "verdi" che parlan parlano e magari sono i primi a scaricare abusivamente rifiuti in un prato o gettare plastica e cartacce in giro....ne conosco qualcuno. Chi veramente ha a cuore certe cose si comporta diversamente ma sembra che l'incoerenza stia al primo posto in 'sto schifo di paese e mi voglio fermare qui....

gdeflori

Mer, 08/01/2014 - 16:48

Secondo me invece il termine "nazi-animalista" è azzeccatissimo: come i nazisti questi sedicenti animalisti utilizzano gli stessi metodi, fra i quali etichettare chi non la pensa come loro con lo scopo di eliminarla fisicamente. L'unica differenza è che (per ora) non hanno i mezzi per realizzare i loro intenti fino in fondo. Che siano di destra (poco probabile) o di sinistra (molto più probabile) poco importa…. io, da ricercatore, comincio ad essere seriamente preoccupato per l' ignoranza, la superficialità e la poca serietà con cui i media parlano di questo argomento. Pochi hanno il coraggio di esporsi a favore dei ricercatori perché è più comodo e populista schierarsi a favore degli animaletti indifesi. Nessuno che parla mai delle innumerevoli e importanti conoscenze scientifiche, oltre che farmacologiche, ottenute grazie all'utilizzo degli animali da laboratorio (ricordo a questo proposito che gli universitari NON lavorano sotto contratto di industrie farmaceutiche). Inoltre nessuno che abbia il coraggio di dire basta col termine vivisezione, un termine che nulla ha a che fare con quello che si fa nei laboratori seri e con i metodi con cui si mantengono e si utilizzano gli animali. Spero che la gentaglia che ha affisso quei manifesti venga identificata al più presto, un paese civile non ne ha bisogno.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 08/01/2014 - 16:55

S'incomincia con il sovvertimento demenziale delle gerarchie della scala flogenetica. Equiparando la vita dei topi a quella dei bambini. E si finisce minacciando ragazze malate ed imbrattando muri con minacce alla vita dei ricercatori. Il sonno della ragione genera mostri. Che discettano pensosamente, nei talk show e sui blog, delle sorti magnifiche e progressive della ricerca condotta su colture cellulari. Anche se fino all'altro ieri sponsorizzavano collant o slip. E noi, ormai, da mostri siamo circondati e ricattati. Urge un energico ed umanistico risveglio. La barbarie travestita da progresso è alle porte.

Antimafioso

Mer, 08/01/2014 - 17:11

Memphis35, Lei dice: "S'incomincia con il sovvertimento demenziale delle gerarchie della scala flogenetica". Con quale diritto Lei pone la propria persona in cima alla scala filogenetica? Non e' forse arroganza questa? Un bammbino sara' anche piu' importante di uno squalo, ma se Lei dovesse scegliere fra la vita di un gattino e uno come Stalin, Hitler, Andreotti o Riina, avrebbe sacrificato l'innocente cucciolo per quei mostri?

Antimafioso

Mer, 08/01/2014 - 17:20

Non ha senso affermare che TUTTI gli umani (senza distinzione) sono piu' importanti di TUTTI gli animali (senza distinzione). Ci sono casi e casi. Non si puo' equiparare un bambino a un coccodrillo, certo, ma se io dovessi scegliere fra il mio gatto e un criminale che occupa una delle cosidette "ALTE CARICHE DELLO STATO", indovinate chi sceglierei? Ognuno puo' fare macello di innocenti e insultare chi non la pensa come voi, che ne dite invece di difendere il vostro punto di vista con la LOGICA?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 08/01/2014 - 17:27

#Antimafioso. Io non pongo la mia persona in cima alla scala filogenetica. Bensì l'uomo. Anche se talora la natura crea uomini come quelli da Te citati o pericolosi buontemponi come TE.

Antimafioso

Mer, 08/01/2014 - 17:34

Per adesso si fa come si fa, ma il nostro futuro consiste nel NON FARE MALE A NESSUNO. Anche gli animali hanno paura della morte, e dobbiamo essere grati a loro perche' dobbiamo a loro la salvezza delle nostre vite con i farmaci fatti con queste ricerche.

orione43

Mer, 08/01/2014 - 17:41

Questi sedicenti pseudo animalisti consiglierei un bel micione in salmì. Questo è il periodo migliore in quanto sono bei grassotti, l'unico problema è che bisogna lasciarli in frizer a frollare almeno una settimana. Il tutto accompagnato da un'ottima polenta taragna è un buon bicchiere di dolcetto del 2004. Dopo tale assaggio vorrei vedere se farebbero ancora campagne animaliste.

taniaes

Mer, 08/01/2014 - 17:43

gdeflori è molto più nazista e sadico chi viola la sacralità della vita e in questo concetto includo gli animali che vengono martoriati oltre che umiliati e offesi nel loro essere.quello che si fa nei laboratori è semplicemente orribile, crudele e vergognoso e abbrutisce e rende sadico chi presta la propria opera nella struttura. Dico, ma come si fa a guardare negli occhi un povero animale che sta morendo dopo che gli è stato fatto di tutto? Lei, come fa? riesce a scrollarsi di dosso tutto quel sangue e quell'infamia? Riesce a guardare negli occhi i suoi figli? questi sono i nazisti non quelli che vogliono liberare gli animali.si ricordi che nella scala discendente,(al peggio non c'è mai fine) i nazisti, quelli veri, usavano i bambini, i gemelli omo e dizigote per fare i loro sporchi - di sangue - giochi sadici e mi creda io non riesco a vedere tutta questa differenza tra lei e quella gentaglia. Essi avevano superato il limite non avendo morale ma anche lei mi sembra totalmente priva di morale.

eras

Mer, 08/01/2014 - 18:05

Ma qualcuno in tv a sbufalare la pseudoscienza animalista non eh ? Solo sul paranormale ?!

eras

Mer, 08/01/2014 - 18:10

Semplicemente pazzesco a Pasqua si mangia l' agnello arrosto ! Ma come si fa a giustificare il barbaro miloseviziano che lo fa a fette ! Assassinooooooooooooooooo

gdeflori

Mer, 08/01/2014 - 18:11

@ taniaes. Un altra cosa che non tollero, oltre all'ignoranza, è l'ipocrisia e il finto moralismo da 4 soldi come quello che propone lei. Se fosse coerente, tanto per cominciare, da oggi dovrebbe cominciare a curare lei e i suoi cari con acqua e zucchero, perché le do una brutta notizia: tutti i farmaci a disposizione ad oggi sono stati testati su animali da laboratorio….anzi no, in effetti l'acido acetilsalicilico (principio attivo dell'aspirina) è stato testato sugli esseri umani dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale (le lascio immaginare da dove prelevassero le "cavie"). Io i miei figli li guardo con orgoglio e loro guardano con orgoglio me perché grazie alla ricerca che facciamo nei nostri laboratori, che non è una "macellazione" truculenta di animali come crede lei, ci sarà una qualche speranza di combattere le più brutte malattie, come il cancro. Nei nostri laboratori gli animali vengono trattati meglio degli esseri umani. E prima di giudicare una persona priva di morale si informi meglio e non si faccia suggestionare da 4 foto che girano da anni su internet e che con la ricerca non c'entrano niente!!!!

eras

Mer, 08/01/2014 - 18:15

Posto l' evoluzionismo non ha senso parlare di simile gerarchia. Io, non credendoci, lo posso fare.

gneo58

Mer, 08/01/2014 - 18:35

per Antimafioso, ho una lista di gente (ancora in vita, ben nutrita ed in piena salute) che vorrei sottoporle, se riesce a far si che gli esperimenti siano fatti su codeste persone la avvallo in pieno - per il momento non faccio nomi ma le posso dire che comincerei con i politici (TUTTI)

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 08/01/2014 - 18:47

-- gdflori 16.48 ... scrive convinto "come i nazisti questi sedicenti animalisti utilizzano gli stessi metodi..." Ma cos'è un lapsus freudiano? Si vede che a forza di "iniettare e squartare in corpore vili " si instaura qualche confusione nell'analisi del comportamento.

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 08/01/2014 - 19:11

Questi animalisti sono proprio dei pazzi scatenati, non hanno una rotella a posto.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 08/01/2014 - 19:17

La predicazione della rossa non finisce di produrre danni: quante belle anime in giro senza custodia! Saluti

Ivano66

Mer, 08/01/2014 - 19:27

Ha ragione gdeflori: chi assimila la vivisezione a ciò che accade nei laboratori è in malafede o non sa di quello che parla.

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Mer, 08/01/2014 - 22:30

@ taniaes: le ricordo che adolf hitler era vegetariano, non mangiava carboidrati raffinati ed era un animalista convinto... al resto penso ci possa arrivare da solo.

Michele1955

Mer, 08/01/2014 - 23:04

Forse fovremmo ringraziare questi ricetcatori, perche se oggi cirismo tante malattie che prima pprtavano a morte certa lo dobbiamo a loro, gli animalisti drvono prendersela con chi maltratta gli anomali. Ma ormai di ga di tutta l'erba in fascio. Chr dementi.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 09/01/2014 - 01:49

Quelli non sono animalisti ma dei poveri frustrati che usano un falso amore per gli animali per sfogare la propria acredine contro qualcuno. GLI STOLTI ABBONDANO IN OGNI ATTIVITA' UMANA.

simplicio

Gio, 09/01/2014 - 07:55

Questi animalisti hanno modalità di azione esattamente sovrapponibili alla "brigate rosse" nel momento del loro massimo fulgore. Sono pericolosi, inconcludenti, dannosi per tutta la società. vanno trattati come i loro antesignani.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 09/01/2014 - 08:47

Solo per precisare e, personalmente, posso anche chiuderla qui. -- A) Le "liste di proscrizione" appartengono tanto ai Nazi-Fascisti, quanto ai Komunisti, gemelli monozigoti nati dallo stesso uovo, chiamato Crudeltà di nome e Barbarie di cognome: Nazi-Komunisti, è solo Storia. - B) Dare, proditoriamente dei Nazisti a chi usa la Compassione, in generale, ma anche compassione persino nei confronti delle sofferenze degli animali, prima che una offesa sanguinosa, è sinonimo di Ignoranza e innata codardia, vigliaccheria che non merita risposte. Semmai sono i "torturatori" ad essere uguali ai Nazisti (e ai Komunisti). Ma qui, nessuno ha mai dato, proditoriamente, dei Nazisti, o torturatori, o macellai, ai cosiddetti Ricercatori universitari. O a quelli dei laboratori "classificati" dove i nuovi "Dèi", tentano persino di "Creare" la Vita, anche a spese degli animali. Nessuno lo ha mai detto nei loro confronti, almeno qui. Per cui, lo ripeto, voi "filo-Ricercatori", per primi, usate il buonsenso frutto dell'Intelligenza, senza farneticare come invasati e offendere chiunque, a prescindere. - Ma se volete, continuate pure ad "abbaiare" ed insultare, fate pure, ma non tentate di "mordere", statevene buoni buoni, a "cuccia" prego. - Rgrds -