Musei, cinema e musica: chi non parte può scegliere

Mentre la città si svuota per il primo esodo primaverile le sale restano aperte fra mostre, permanenti e film

Tempo di Pasqua e di vacanza, ma che cosa resta a chi resta... Il gioco di parole si traduce nei soliti scorci di una città deserta, abbandonata da chi ha potuto regalarsi una gita al mare viste le giornate soleggiate che invitano al primo bagno. Certo sarà impossibile immergersi in atmosfere balneari nella metropoli ma le iniziative non mancano. Moltissimi i musei aperti nei due giorni e foltissima pure la scelta per chi - dopo pranzo - vuol visitare sale regolarmente dimenticate nei giorni di lavoro. Porte aperte sia a Pasqua sia a Pasquetta al Mudec, Palazzo Reale, Museo della scienza e della tecnica, Museo del Novecento, Pac, Gallerie d'Italia, Palazzo Morando che espone la moda e la Triennale. Gli altri - da Brera all'Acquario, dal Castello all'Hangar Bicocca, dalla Galleria d'arte moderna alle case museo - sono aperti solo domani e chiusura regolare il lunedì dell'Angelo.

L'occasione è buona quindi per visitare non solo le esposizioni permanenti ma anche le mostre a tema. A Palazzo Reale, dalle 9.30 alle 19.30, si possono visitare Keith Haring - About art e Manet e la Parigi moderna che si annuncia come l'appuntamento dell'anno per i malati di arte e gli appassionati del primo '900. Stesso discorso per il Mudec dove sono allestiti Kandinskij - Il cavaliere errante, Dinosauri - Giganti dall'Argentina e Chinamen - Un secolo di cinesi a Milano, resa attuale anche dal recente closing in sede di cessione del Milan alla nuova cordata di imprenditori pechinesi a Milano anche per vedere il primo derby della loro gestione, oggi a San Siro alle 12.30.

Pasqua al cinema per i genitori che vogliono portare i bambini a vedere un cartone animato. Alle 11 di domattina è in programma Il re leone nelle sale del circuito Uci che a Milano ha il multiplex Bicocca, Certosa e Gloria oltre a Milanofiori, Lissone e Pioltello nell'immediato hinterland. Prezzo stracciato a 3 euro per grandi e piccini. Sempre in ambito cinematografico weekend allo Spazio Oberdan che programma una chicca Cézanne et moi in lingua originale - francese - sottotitolata, che ripercorre le tappe dell'amicizia contrastata tra il pittore dell'Impressionismo e lo scrittore Emile Zola. Gli orari: oggi alle 14.45, Pasqua alle 18.45 e Pasquetta alle 19.

Naturalmente si prevede grande affollamento nei parchi per il tradizionale pic nic di Pasqua mentre per i forzati della musica, appuntamento all'Alcatraz dove si balla in silenzio sui ritmi trasmessi in cuffia. Techno invece all'Amnesia dove è organizzato l'Easter party dalle 23 con il producer Sidney Charles alla console. Lunedì di sant'Angelo con il rapper Sean Paul al Fabrique dalle 21 dove i biglietti sono andati a ruba ed è stato già raggiunto il tutto esaurito. Al teatro della Luna infine è di scena Grease in edizione speciale con una band dal vivo.

RC