Musei, pattinaggio e cartoni animati: il Natale per i bimbi

Al Muba per capire come funziona l'energia elettrica Poi letture di fiabe, film e spettacoli per i più piccoli

A pochi giorni dal Natale, a Milano, le iniziative dedicate ai bambini, per festeggiare, stare in compagnia e anche per dare loro modo di imparare qualcosa divertendosi, non mancano. A cominciare dal Muba (Museo dei bambini Milano), nella Rotonda di via Besana 12, che proprio ieri ha presentato la mostra-gioco «Energia!», in programma fino al prossimo 31 marzo: si tratta di un percorso alla scoperta di tutti i segreti dell'energia elettrica, studiato con gli ingegneri di Edison (la società energetica più antica in Europa, nata nel 1884, festeggia i suoi centotrenta anni di attività con un ricco programma d'iniziative, tra cui proprio il pieno sostegno al Muba per tutta la durata dell'Expo). Insieme agli educatori del Museo gli ingegneri di Edison hanno studiato e presentato un percorso divertente e coinvolgente per far capire da vicino ai più piccoli la scienza, e in particolare il concetto di energia elettrica. Tunnel, scivoli, e luci che si accendono quando un gruppo di bambini salta in una sala: grazie a cinque installazioni esplicative pensate come un gioco sarà possibile approfondire altrettanti concetti chiave quali l'energia del corpo e del movimento fisico, l'energia idroelettrica, il circuito elettrico, i percorsi sotterranei che gas e petrolio compiono al momento dell'estrazione e l'importanza dell'energia elettrica nella vita quotidiana (per informazioni www.muba.it oppure 02-43980402. Le visite sono organizzate a turni d'ingresso della durata di circa 75 minuti. Orari: martedì-venerdì, ore 17. Sabato, domenica e festivi: ore 10, 11.30, 14, 15.45, 17.30. È consigliato l'acquisto del biglietto in prevendita).

Per chi ama il movimento, fino all'1 febbraio saranno aperte le piste di ghiaccio di piazza Gae Aulenti (dalle 10 alle 24 nei giorni feriali, e venerdì e sabato fino all'una. Il 25 dicembre dalle 14.30 alle 23, il 31 dicembre dalle 10 alle 18), e fino al 22 febbraio in piazza XXV Aprile (lunedì-venerdì ore 10-23, sabato e domenica ore 10-24), dove è stato costruito un vero e proprio villaggio natalizio e ci sono istruttori Fisg (Federazione Italiana Sport del Ghiaccio) a disposizione a titolo gratuito (il prezzo è di 5 euro per l'ingresso compreso il noleggio dei pattini).

Per chi ama stare al caldo, da domani fino a martedì al Mic, il Museo Interattivo del Cinema, si tiene alle ore 15 la proiezione del capolavoro di animazione La regina delle nevi di Lev Atamanov: la pellicola, datata 1957, è stata restaurata in digitale dalla Cineteca italiana. Se ancora fino a dopodomani prosegue nella Palazzina liberty di largo Marinai d'Italia la lettura delle Favole di Gianni Rodari accompagnate dal mimo e dalla musica classica suonata dal vivo (Giovedì-Venerdì: 9.30-10.45; 11-12.15. Sabato e domenica 16-17.15), martedì l'appuntamento è al Teatro Nuovo con l'entusiasmante Incantesimo di Natale della Compagnia Cuori con le Ali: il giorno della vigilia di Natale, pronti a partire per una lunga e impegnativa notte di lavoro, elfi e renne invece che essere in sintonia e formare una squadra non fanno altro che litigare su chi di loro sia il migliore.

Ad ingarbugliare la situazione ci pensa una Fata birichina che lancia un incantesimo trasformando gli elfi in renne e viceversa. Solo «vestendo i panni degli altri» riusciranno ad apprezzare i rispettivi pregi e ognuno tornerà ad essere sé stesso. Babbo Natale non è a conoscenza di ciò che è successo, il che favorisce l'avvicendarsi di rocambolesche situazioni ed inevitabili equivoci comici. Una storia per capire che è importante saper guardare anche dal punto di vista altrui (per maggiori informazioni www.teatronuovo.it).