Un network per i talenti jazz in città

Una radio in rete lancia le dirette sui migliori live

Luca Testoni

Il nuovo che avanza nel jazz di Milano e dintorni va in onda sulle frequenze di Like Radio.org. Da qualche settimana questa parte, la radio Internet con quartier generale in quel di Cinisello Balsamo s'è aperta al jazz e alla bossa nova grazie ad un programma - titolo «Jazz wave», con chiaro rimando ad un celeberrimo album («Wave», per l'appunto), di Antonio Carlos Jobim - condotto da due musicisti che da tempo animano la scena underground della metropoli milanese: Mirko Fait (sax tenore e soprano) e il chitarrista-cantante di origini brasiliane Rodrigo Amaral, tra l'altro stasera in concerto all'Osteria delle Rane Rosse di Settimo Milanese con il loro quartetto, del quale fanno parte anche il cubano Gendrikson Mena Diaz (pianoforte e tromba) e Roby Giannella (batteria). Il programma va in onda rigorosamente in diretta streaming tutti i lunedì dalle 19 alle 20.30, anche se lo si può riascoltare via Podcast attraverso il sito Facebook dell'emittente. «Di che cosa parliamo? Beh, innanzitutto mettiamo su tanta buona musica jazz e bossa nova. Poi, naturalmente, riserviamo un occhio di riguardo per le realtà jazzistiche dell'area metropolitana milanese: in altre parole, diamo spazio alle ultime incisioni e ai tanti concerti che animano la scena della metropoli e non solo. Una scena tornata ad essere in tempi recenti assai vitale grazie anche all'emergere di numerosi talenti. Come, per esempio, la giovane cantante non vedente Silvia Zaru che ha di recente inciso per l'etichetta milanese Sound & Music Village un bel cd accompagnata da Attilio Zanchi al contrabbasso e dal pianista Massimo Bianchi, ed è stata ospite del quintetto di Paolo Fresu», spiega Mirko Fait, 50enne musicista, ma anche direttore artistico di non poche serate live in città. Per poi aggiungere: «Inoltre, siamo soliti invitare in studio molti nostri colleghi musicisti. Di recente, abbiamo avuto come ospiti Gigi Cifarelli e Marco Polli, un organista che si esibirà a Piano City e mette assieme jazz e Bach; ma c'è venuto a trovare anche il patron dell'Ah-Um Jazz Festival che ci ha parlato in anteprima dell'International Jazz Day che il Comitato Unesco Giovani Lombardia organizza presso l'Unicredit Pavillion il 30 aprile».