Non piove da due mesi: smog 3 volte oltre i limiti

È allarme rosso in città e in tutta la Lombardia L'appello dell'assessore di Pavia: «Non uscite»

Milano e la Lombardia strette nelle spire dello smog. I livelli di inquinamento hanno raggiunto in città e in gran parte dei capoluoghi livelli preoccupanti. Se l'assessore all'Ambiente di Pavia Angelo Gualandi ha invitato i suoi concittadini a non uscire di casa per la tossicità dell'aria, in città si sono registrati livelli di polveri tre volte sopra la soglia. Da giovedì sono scattati i divieti alla circolazione per i mezzi più inquinanti stabiliti dal Protocollo Aria della regione Lombardia

Domenica le centraline Arpa hanno rilevato concentrazioni di polveri sottili pari a 136 microgrammi al metro cubo a Città Studi (103 sabato), 146 in via Senato (104 sabato) e 116 al Verziere (erano 92). In provincia, invece, sono stati registrati 135 microgrammi al metro cubo a Limito di Pioltello (erano 92 sabato) 150 ad Arese (111 il giorno precedente). Oltre il doppio del valore soglia i livelli dell'inquinante nelle altre province lombarde.

Allarmanti anche i livelli del Pm 2.5, il particolato più pericoloso e fine perché, con un diametro di un quarto di centesimo di millimetro, è in grado di penetrare profondamente nei polmoni, specialmente durante la respirazione dalla bocca. Le stazioni fisse di monitoraggio dell'Arpa Lombardia evidenziano nella regione valori compresi tra 80 e 119 µg/m³, contro il valore limite (media annua) di 25 µg/m³.

La grave situazione ambientale è favorita dalla quasi totale assenza di precipitazioni significative. A Milano, in Lombardia in generale, è dal 25 novembre che non piove, per un totale di 67 giorni a secco. L'arrivo della pioggia, previsto da metà settimana, dovrebbe ripulire l'aria e favorire la diminuzione delle sostanze inquinanti. «In questi primi giorni della settimana saremo interessati da correnti umide che favoriranno comunque una nuvolosità a tratti compatta soprattutto al Nord e regioni centrali tirreniche - spiegano i meteorologi di Meteo.it -ma accompagnata da poche precipitazioni. Un cambiamento più significativo del tempo per le regioni settentrionali viene confermato da giovedì con l'ingresso di una serie di perturbazioni atlantiche accompagnate dalle prime precipitazioni di una certa consistenza».

Da giovedì scorso sono in vigore i divieti alla circolazione per i veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel dalle 7,30 alle 19,30 tutti i giorni, compresi sabato, domenica e festivi. Le vetture private Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato non possono circolare in tutto il territorio comunale dalle 9 alle 17, mentre i veicoli commerciali Euro 3 diesel senza filtro dalle 7.30 alle 9.30.

Commenti

Giorgino_Riccardino

Mar, 31/01/2017 - 10:14

Aria "leggerissimamente" inquinata: ci ricordiamo,con la giunta Moratti al governo cittadino come erano attenti al problema i Verdi,gli Ambientalisti,il popolo viola,arcobaleno e compagnia danzante? Con le Giunte Pisapia e Sala il problema dell'inquinamento e della salute dei cittadini non è più prioritario. Dove sono finite le "Mamme antismog" che erano sempre davanti a palazzo Marino a protestare con i loro bambini? Purtroppo, i bambini crescono e le mamme invecchiano!!!