Non solo auto, ecco lo scooter sharing

Enjoy mette a disposizione 150 Piaggio Mp3. E anche Yamaha contribuirà ad allargare il parco-moto

Dopo il rinvio è arrivata la conferma. Lo sharing degli scooter sta per arrivare anche a Milano. La condivisione delle due ruote, che coinvolge anche Roma, dovrebbe partire a giugno. Il primo operatore a debuttare sarà Enjoy di Eni, che in città è già presente con le sue auto rosse.

Saranno immediatamente disponibili 150 mezzi. Si tratta dei tre ruote Piaggio Mp3, accompagnati dai caschi - dotati anche di cuffie monouso - disponibili in due diverse taglie. Le modalità di erogazione del servizio dovrebbero essere del tutto simili a quelle già collaudate con le quattro ruote, con il ritiro e la consegna in spazi liberi - rigorosamente non in divieto di sosta - e la gestione attraverso un'applicazione ad hoc utilizzabile da tablet e smartphone.

Il servizio, secondo quanto annunciato dal Comune, sarebbe dovuto partire lo scorso marzo, con l'obiettivo di entrare a regime in vista dell'avvio di Expo. Invece, una serie di problemi tecnici, hanno costretto al rinvio. Ma questa volta sembra che ci siano più certezze, come hanno confermato le parole di Giuseppe Macchia, vicepresidente di Smart mobility service di Eni. «Risponderemo all'invito in collaborazione con Piaggio - spiega -. Il servizio sarà attivato a breve, con modalità di fruizione del tutto simili a quelle del noleggio di autovetture».

L'offerta non finisce qui, perché entro la stessa data dovrebbe arrivare in città anche il nuovissimo sharing di Yamaha. In questo caso dovrebbe essere protagonista il Tricity 125, lo scooter su tre ruote simile a quello messo a disposizione da Piaggio. Non si conoscono ancora i dettagli dell'operazione, ma la casa motociclistica si è resa disponibile a partecipare al piano predisposto dalla giunta. Il bando di gara per aderire era stata pubblicato lo scorso gennaio. L'idea del Comune era stata quella di coinvolgere diverse realtà pubbliche e private, alle quali aveva chiesto anche di sostenere progetti di educazione stradale con la messa a disposizione di fondi da destinare a corsi di sicurezza sulla strada.

Il servizio era atteso per il 21 marzo, primo giorno di primavera. Ma una serie di problemi, dovuti sia ai parcheggi degli scooter sia alle norme igieniche riguardanti casco e sotto casco, hanno bloccato l'iter. Sembra che le difficoltà adesso siano state superate, mentre le condizioni del servizio dovrebbero restare inalterate rispetto al bando. Lo sharing sarà disponibile 365 giorni all'anno 24 ore su 24. Il territorio comunale, a regime, dovrebbe essere coperto al 95 per cento con un'apposita applicazione e un migliaio di mezzi.

Il costo del noleggio dovrebbe oscillare fra 25 e 30 centesimi al minuto, a seconda dei chilometri percorsi. Intanto Enjoy ha reso noti i dati del suo servizio: fra Milano, Roma e Firenze i noleggi sono stati quasi tre milioni in 16 mesi di attività, mentre sono stati complessivamente 21 milioni i chilometri percorsi con le auto condivise.