Nuova fiaba all'Atelier Colla pure in arabo

Viviana Persiani

Quando si parla dell'universalità dell'arte. La storica compagnia marionettistica «Carlo Colla & Figli» pensa proprio in grande e, dopo il felice allestimento in Oman, rientra nella sua culla, in via Montegani nel quartiere Stadera. L'attività riprende con la presentazione de «La bella addormentata nel bosco», spettacolo nato nel 2001 e che vanta il privilegio di essere diventato uno degli allestimenti più amati, anche in versione inglese. In scena, dal 3 febbraio al 10 marzo, alle ore 16, «La Bella Addormentata», in via eccezionale, prenderà vita, in data unica, sabato 9 (alle 19.30), in lingua araba (con sovratitoli in italiano).

Proprio in omaggio all'accoglienza che la compagnia ha ricevuto in Oman e a favore della comunità musulmana, una delle comunità straniere più folte in città, specialmente nel quartiere dell'Atelier, la celebre fiaba europea, della quale si ricorda la versione ricca di animali di Charles Perrault, racconterà, in arabo, la vicenda fiabesca, ambientata quasi completamente ora su nuvole bianche ora su nubi minacciose, a seconda dei momenti. Ben 150 marionette, quasi tutte realizzate ex novo, saranno le protagoniste delle sette scene, valorizzate da ricchissimi costumi. Sulla scia dei brani della musica di Ciajkovskij, selezionati da Luca Del Fra, si alterneranno le parti recitate, scritte da Eugenio Monti Colla sulla traccia della traduzione di Carlo Collodi della fiaba di Perrault. La versione in inglese è riservata alle scuole su prenotazione, alle ore 10 dal 4 all'8 febbraio e dal 25 febbraio all'8 marzo. Sabato 9 e domenica 10 lo spettacolo sarà alle 16.