Nuovi imprenditori: a Milano Mohamed guida la classifica

I dati della Camera di commercio sui titolari di imprese individuali nate nel 2016. Più di uno su quaranta porta il nome di origine araba

È Mohamed il nome più diffuso tra i titolari di impresa a Milano nei primi otto mesi del 2016: oltre un imprenditore su quaranta, tra quelli che hanno aperto un’attività iscrivendola in Camera di commercio, ha infatti questo nome. Sono 209 su quasi 7.200 titolari di imprese individuali nate nell’area cittadina.

Lo rileva un’elaborazione Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese relativi alle imprese individuali, con sede nel territorio metropolitano e iscritte nel periodo tra il primo gennaio e il 31 agosto 2016. Tra i nomi dei neo imprenditori milanesi più diffusi segue poi una serie di appellativi italiani. Andrea è al secondo posto con 155 titolari, Marco al terzo (131 titolari), ancora Francesco (119 titolari), Luca e Alessandro (114 titolari). Maria, il primo nome femminile in classifica, è presente 108 volte. Tra gli stranieri molto ricorrenti anche Ahmed (78 titolari) e Hibrahim. Tra i cognomi cinesi, invece, il più diffuso è Hu, con 64 titolari, seguito da Chen (42 neo impresari) e Wang (con 24), Zhang, Liu e Zhou (ciascuno con 22). I cognomi tipici della tradizione italiana, sottolinea la Camera di commercio, sono comunque ancora presenti: quindici i Colombo che hanno aperto un’impresa individuale, dodici i Rossi, undici i Cattaneo, dieci i Russo, sette i Brambilla, sei i Bianchi e i Barbieri.