Ora la fibra corre sui binari Wi-fi gratis in metropolitana

Da oggi si può navigare a banda ultralarga e illimitata Cablata la stazione Duomo, poi San Babila e Cadorna

Wifi gratuito con connessione a banda ultralarga per chi viaggia in metropolitana. Come ottenerlo? Basta prendere la metropolitana. Da oggi chi transita nelle banchine e nei mezzanini della stazione di Duomo M1 e M3, potrà contare su una connessione WiFi Free. Non solo, da marzo il servizio sarà esteso anche alla stazione di San Babila (M1) e ad aprile a Cadorna (M1-M2). Merito della prima sperimentazione congiunta fra Atm e Fastweb che ha lo scopo di migliorare la user experience dei passeggeri, offrendo una navigazione illimitata a banda ultralarga per quattro ore al giorno e informazioni sullo stato della rete del trasporto pubblico locale.

Dopo questa prima fase di sperimentazione, Atm ha intenzione di estendere la rete wireless in tutte le 113 stazioni e lungo tutto il percorso della metropolitana. Non solo, la sperimentazione verrà attivata anche sui mezzi di superficie per provare la qualità delle varie coperture wireless. Questa prima fase con Fastweb è solo il primo tassello di un progetto più ampio che coinvolgerà tutti gli operatori.

«Abbiamo lanciato qualche mese fa un piano di investimenti da 2 milioni di euro dei quali la parte destinata alla tecnologia è importantissima, e il Wi-Fi nelle stazioni della metropolitana ne è solo un piccolo, ma importante tassello - spiega il direttore generale di Atm, Arrigo Giana -. Abbiamo progetti ambiziosi che spaziano dai bus elettrici, al ticketing elettronico». «Quella che lega Fastweb a Milano è una lunga storia fatta di innovazione iniziata nel 2000 e che ci ha portato a realizzare una rete capillare in fibra ottica ultraveloce che oggi copre tutta la città» ha commentato Sergio Scalpelli, direttore delle Relazioni Esterne e Istituzionali di Fastweb.

La copertura wireless delle banchine è capillare: nella sola stazione di Duomo sono stati installati 40 Access Point, ciascuno dei quali consente la connessione fino a 256 utenti contemporaneamente per garantire un'elevata qualità del servizio offerto. Tramite la piattaforma Cloud, la società offre il portale per l'accesso al servizio.

Come funziona? Una volta registrato, il passeggero potrà navigare senza limiti di banda per le prime quattro ore con velocità di collegamento che può arrivare a superare i 500 Megabit al secondo. Una volta arrivato all'interno della stazione, il passeggero dovrà semplicemente avere attivato la rete WiFi sul proprio smartphone per veder comparire la Welcome page e procedere alla registrazione, che sarà necessaria solo al primo accesso. Ci si potrà registrare attraverso i social network (Facebook, Twitter, Instagram, Linkedin, Google+), oppure semplicemente inserendo i propri dati identificativi, come cellulare e mail. Ricevuta la password, e fatta la login, l'utente potrà accedere liberamente al servizio.

Sulla home il passeggero avrà a disposizione informazioni sullo stato del servizio delle metropolitane, infomobilità in tempo reale e la mappa della rete dei trasporti.

MBr