"Dopo le palme la moschea". Gli islamici alzano la posta

Lega e Fratelli d'Italia all'attacco: "Città africanizzata". E un leader musulmano sogna la piazza senza Duomo

Le palme in piazza Duomo non sono solo arredo o verde. I banani nel cuore di Milano vanno oltre la scelta estetica. La scelta del Comune divide, evoca, fa discutere, divertire e immaginare. E il leader dei centri islamici del Caim, Davide Piccardo, immagina - dopo le palme - una bella moschea al posto del duomo con la Madonnina tanto cara ai milanesi. Provocazione di un dirigente musulmano che da anni è piuttosto scalpitante (da Israele alla Turchia) e ora si sente anche libero dalle briglie di una carica - coordinatore dei centri islamici di Milano e Brianza - che di recente ha ceduto a un altro islamico con la fama di «duro», Omar Jibril. Aperta provocazione dunque. Ma piuttosto inquietante, a giudizio di qualcuno, se si pensa alla preghiera-manifestazione dedicata alla «Palestina» e terminata sul sagrato del Duomo con una preghiera di massa verso la Mecca.

L'ex vicesindaco Riccardo De Corato, la questione la solleva davvero: «Sala ha completato l'africanizzazione della città iniziata da Pisapia - dice l'attuale capogruppo di Fdi in Regione - dopo aver accolto tutti, aprendo le porte a immigrati e clandestini, adesso addobba anche la nostra piazza principale con piante delle loro terre, così si sentono a proprio agio».

Anche i leghisti attaccano il sindaco, dal segretario Matteo Salvini al presidente di municipio Paolo Bassi, mentre un altro consigliere regionale, Pietro Foroni, rilancia un'altra grafica in cui il Duomo c'è ma al posto delle guglie si innalzano al cielo minareti dorati, mentre un cammello pascola davanti al cantiere del verde. Ironica la consigliera comunale musulmana Sumaya Abdel Qader: «A me piacciono molto le palme in piazza Duomo» scrive. E intanto rilancia divertita l'immagine che - scherzosamente - qualcuno in campagna elettorale aveva pubblicato nel profilo «Se voti Sumaya», che ironizzava sulle polemiche legate alla sua candidatura. «Se voti Sumaya Abdel Qader a Natale solo palme decorate» recitava la finta promessa elettorale. «Non vorrei dirlo, ma io in campagna elettorale mi ero portata avanti!» scherza la consigliera del gruppo Pd. «Il prossimo autunno i datteri si potranno raccogliere direttamente in piazza Duomo» scrive Abdeljabbar Moukrim della comunità marocchina. E qualcuno non perde l'occasione per una battuta sull'olio di palma. L'assessore regionale Simona Bordonali è molto seria: «Oltre a essere esteticamente e culturalmente un obbrobrio è finanziato da chi in Arabia Saudita non lascia entrare le donne non accompagnate nelle proprie caffetterie - dice riferendosi allo sponsor - Se qualche donna della giunta Sala ha intenzione di manifestare in piazza contro questa decisione sarò in prima fila». «Fra clandestini che vendono merce abusiva e piante africane, piazza Duomo sembra tutto tranne uno spazio milanese».

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 17/02/2017 - 09:21

la foto sarà la milano del futuro. giù il duomo e su la moschea

Trinky

Ven, 17/02/2017 - 10:04

fra un mese franceschiello verrà a milano a rompere le balle e l'imam di milano gli farà trovare il regalo che questi si aspetta: alla madonnina del duomo verrà messo il burqa con sua grande gioia.... E non serve abbattere il Duomo, basta levare i simboli religiosi e le reliquie (tranne quelle del card Martini) ed ecco una bella moschea!

mr.emme

Ven, 17/02/2017 - 10:24

I Signori Piaccrdo e Jibril dovrebbero occuparsi piu' della spiritualità e della fama che porta dietro la propria religione invece di imbastire polemiche con la protezione dei radicalchic... dopodiché c'è spazio per tutti a condizione che il rispetto sia reciproco. in questo momento sono loro che devono dimostrare qualcosa, non noi.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 17/02/2017 - 10:35

E' già stato fatto che chiese cristiane siano state trasformate in moschee con l'aggiunta di minareti da cui i muezzin scassano,,invitano alle preghiere 5 volte al giorno!!!Congratulazioni,milanesi votanti il partito dei pdioti!!inshallah,anzi alutammo!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 17/02/2017 - 10:49

Penso che solo un demente possa ritenere un "tributo" all'Islam mettere delle palme in una piazza. Un demente e un ignorante che si erge a difensore della Cristianità dimenticandosi che una delle festività Cattoliche più sentite si chiama proprio "Domenica delle Palme". Quanta gente che potrebbe più utilmente andare a scopare il mare ...

il nazionalista

Ven, 17/02/2017 - 10:52

Questa bella trovata, evidentemente con la piena approvazione del sindaco sòla, ha un fine ben preciso: abituare i Milanesi(e poi toccherà a TUTTI gli Italiani!!) che l' Italia DEVE diventare un PAESE AFRICANO!!

i-taglianibravagente

Ven, 17/02/2017 - 10:57

ma certo, la moschea la facciamo, e al momento delle colate per le colonne di cemento armato ci infiliamo i pisapia, i sala e tutti i radical dem che infestano milano...

giovinap

Ven, 17/02/2017 - 11:09

il duomo non c'è bisogno di abbatterlo , basta trasformarlo in moschea ,le guglie in minareti ,come fu fatto con la basilica di santa sofia a costantinopoli è ovvio che si deve , anche , cambiare nome a milano ,io propogo "accattonia"

venco

Ven, 17/02/2017 - 11:47

Siamo in mano alla mafia massonica che pur di distruggere le tradizioni e la volontà popolare si è alleata agli islamici sauditi, ricchi finanziatori di questa mafia mondiale che vuol distruggere le comunità degli Stati Nazionali e la comunità della Chiesa Cattolica, non per niente predicano accoglienza e abbattimento di muri e confini.

fabiod

Ven, 17/02/2017 - 11:57

em poi il problema sarebbe Trump.........

Giorgino_Riccardino

Ven, 17/02/2017 - 12:06

Immaginate se queste palme le avesse messe una giunta di centrodestra,già all'inizio dei lavori sarebbero arrivate folle di "sinceri democratici" che avrebbero protestato,compresi i cattocomunisti ora stranamente silenziosi. Come d'altronde hanno fatto in questi giorni all'Università di Bologna. Sem a la cana del gas!!!

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 17/02/2017 - 12:08

------solo i destricoli ed i leghisti possono affibbiare a delle semplici piante significati politici e religiosi----siamo alla frutta cari signori-----eppure basterebbe prendere delle vecchie foto in bianco e nero delle principali città d'italia per accorgersi che anche la vecchia milano era ricca di splendide palme---il verde pubblico --qualunque esso sia va sempre apprezzato o dobbiamo forse anelare ad immense colate di cemento grigio?---eppoi parliamoci chiaro --questo progetto di verde a milano è tutto agggggrattttis---forza sala vai avanti---hasta

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 17/02/2017 - 12:12

Indipendentemente dalle diatribe religiose: solo un deficiente può abbinare le palme al gotico fiorito del duomo.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 17/02/2017 - 12:27

@ElPresidente - Lei ha ragione, ma le Palme della Chiesa Cattolica(come tutto il resto, d'altra parte) ormai sono solo un affresco sbiadito. Peggio, una offesa alla sacralità che vogliono evocare. Per fare un esempio, a Sassuolo, nella chiesa parrocchiale (San Giorgio, la principale) sa dove vanno a raccogliere l'ulivo benedetto (oh, dico benedetto!) i fedeli? Dove il parroco lo ha buttato e scaricato a terra, come un mucchione di sfalcio qualsiasi, in una cappelletta lì di fianco, forse anche sconsacrata. Pensi che valore ne danno gli stessi sacerdoti, che sono quelli che lo benedicono...viene quasi voglia di essere redenti dai mussulmani!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 17/02/2017 - 13:36

@Memphis35 Ecco, questa è invece una considerazione molto più ragionevole, vero che è ancora un cantiere ma anche a me non convince molto dal punto di vista architettonico. Poi non saprei dire cosa farebbe "pendant" col gotico fiorito comunque ...

lorenzovan

Ven, 17/02/2017 - 13:37

ma dai !!!! io sono ligure ..e in Liguria abbiamo palme dappertutto...cosi' come in costa azzurra e via via in spagna o Portogallo...ecche' siamo tutti arabi ???? lolololol..e siccome gli arabi hanno introdotto in europa aranci..mandarini limoni e pesche..che facciamo ?? non ne mangiamo piu' ????

ziobeppe1951

Ven, 17/02/2017 - 13:45

elkid..12.08...lo sappiamo che preferivi delle splendide splendenti piante di maria

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 17/02/2017 - 13:58

I nostri Sgovernanti tutti i giorni ci regalano un sacco di belle sorprese. Verrà presto il giorno in cui ci libereremo di sti pidioti e di tutti sti culinaria.

Fjr

Ven, 17/02/2017 - 14:01

I-taglianibravagente, belli solidi meglio delle armature in acciaio, e una bella targa a ricordo di quanto siamo stati fessi e pecoroni

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 17/02/2017 - 15:05

E dopo la Moschea, i minareti. E dopo i minareti, la Sharia. E dopo la Sharia, la sottomissione. Avanti coi barconi, avanti coi ricongiungimenti, avanti con la proliferazione islamica a ritmo di battaglia, avanti coi sussidi. Buona fortuna Europa.

Maver

Ven, 17/02/2017 - 15:15

L'ascesa del protezionismo Trumpiano provoca di riflesso la reazione contraria del globalismo progressista in ogni dove: dal linguaggio variamente declinato, all'imposizione del verde urbano in stile afro levantino. Un modo per mostrare i muscoli che al contempo svela un mal celato il timore di perdere la battaglia contro i vari moti-exit che sono l'unica vera novità di questa europa post-industriale. Un timore non privo di fondamento poiché a differenza dei moti migratori dei quali conoscono le cause e possono controllare i flussi: nazionalismi e moti identitari sono fenomeni spontanei che sfuggono totalmente alla loro pianificazione.

agosvac

Ven, 17/02/2017 - 15:16

Sarei curioso di sapere come reagirebbero queste palme qualora si verificassero delle belle gelate o una nevicata sostanziosa. Tranne che i governanti islamici di Milano non provvedano con adeguate stufe che le tengano al calduccio. Comunque se i musulmani sperano nei datteri e nelle banane locali se lo possono scordare, neanche in Sicilia, con clima decisamente più favorevole, queste piante riescono a fruttificare salvo raramente.

lorenzovan

Ven, 17/02/2017 - 15:20

zio beppe 51...sadico...io le ho ben amate...he he...certe bombardate a Ouarzazate...peccato abbia dovuto smettere di fumare...anche normali sigarette...i miei polmoni stavano collassando...he he he...ma piu' per colpa del tabacco...droga legalizzata che per la maria...cosa illegale...he he he

lorenzovan

Ven, 17/02/2017 - 15:24

purtroppo non sappiamo pure su questo argomento assumere una linea netta e logica di condotta....SI ai diritti religiosi...NO alle imposozioni islamiche nei paesi dove emigrano...se vogliono rispettare integralmente DENTRO CASA LORO facciano pure...ma fuori casa sono OSPITI e come tali devono rispettare le leggi dei paesi che li hanno accolti..il che non toglie che abbiano diritto ai loro lçuoghi di aggregazione e di preghiera sempre nel rispetto DELLE NOSTRE LEGGI

TitoPullo

Ven, 17/02/2017 - 15:29

Tipiche scemenze di "sinistri", "radical-chic" ed architetti senza arte né parte dalla "erre moscia" !! BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!! DEMENTIIIIIIIIIIIIIIIIII !!

lorenzovan

Ven, 17/02/2017 - 15:45

gli unici veri punti negativi contro la decisione sono la mancanza di inquadramemnto naturale di piante semiesotiche nel centro di una piazza neogotica-rinascimentale e la scarsa adattabilita' di tali piante al clima invernale milanese

obiettivo75

Ven, 17/02/2017 - 15:52

Non vedo nulla di religioso, ma non mi piacciono le palme e banani in quanto piante non autoctone della pianura padana. Peraltro (in generale) la pericolosità di certi arbusti esteri trapiantati nelle campagne nostrane sono state da sempre denunciate come pericolose per l'habitat da esperti del settore e ministri dell'agriclotura (zaia e martina su tutti). Così come non mi piacciono gli intelligentoni che portano in italia, di frodo, fauna estera (serpenti africani, camaleonti, ragni, uccelli americani, ecc.) e poi allegramente abbandonano.

ziobeppe1951

Ven, 17/02/2017 - 16:03

lorenzovan.....15.20...adesso ti capisco meglio...

lorenzovan

Ven, 17/02/2017 - 16:44

zio beppe 51 ...capisci meglio?? alleluja...ti sei fatto un paio di canne anche tu per riuscire a capire qualche cosa ??? lolololololololol

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 17/02/2017 - 16:45

Ma perchè non se ne stanno nelle loro terre e vivere secondo Islam,spazio ne hanno.Cosa diavolo vogliono in Europa?Allora fa bene Trump?Vedo un Europa nazista, nazionalista a caccia di musulmani, lo hanno voluto loro, porteranno in concreto una guerra aperta per colpa delle povere mediocrità umane e religioni.Complimenti.Si vede che non hanno altro da fare e a cui pensare.Poveretti. Che tristezza questa religione.

il sorpasso

Ven, 17/02/2017 - 16:54

Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

pensaepoiagisci

Sab, 18/02/2017 - 11:52

VENGONO COME RIFUGIATI..E POI CI VOGLIONO IMPORRE LE LORO VOLONTA'..RIBELLIAMOCI E MANDIAMOLI VIA AL LORO PAESE..NON C'E' ALTERNATIVA..E CHI PARLA IN LORO FAVORE..LO FA PERCHE' E' COINVOLTO CON QUESTA GENTE..O PERCHE' E' LUI STESSO UNO STRANIERO NORDAFRICANO..O PER INTERESSI ECONOMICI..PERCHE' NE TRAE VANTAGGIO DA UNA POLITICA DI ACCOGLIENZA !!!