Palpeggia una donna: preso in stazione il molestatore seriale

Arrestato in via Sammartini un senegalese Altre due le vittime nelle scorse settimane

Alla fine l'hanno colto sul fatto, e arrestato. Si conclude così la «carriera» di O.D., senegalese di 27 anni, che da qualche tempo era diventato lo spauracchio della stazione Centrale, dopo essersi reso protagonista di alcune aggressioni a sfondo sessuale nei confronti di diverse malcapitate. L'ultima in via Sammartini - la strada che costeggia la stazione -, all'altezza del civico 5, dove il ragazzo ha avvicinato e tentato di palpeggiare una donna. Fortunatamente, è stato fermato dagli agenti della polizia locale, che stavano pattugliando la zona, e che lo hanno portato nel carcere di San Vittore.

Quella di ieri, dunque, è solo l'ultima vittima di una serie di aggressioni. Solo pochi giorni fa - l'11 agosto - era toccato a una turista statunitense, che aveva chiamato le forze dell'ordine dopo essere stata molestata dal 27enne. In quell'occasione, però, O.D. se l'era cavata soltanto con una denuncia, dal momento che non era stato colto in flagranza di reato. Un paio di settimane prima, invece - era la fine di luglio - il ragazzo si era invece introdotto in un'auto di una donna, tentando di molestarla, ma in quel caso la vittima aveva deciso di non sporgere denuncia. E così il senegalese ha potuto continuare a colpire. Fino a ieri, quando l'ultimo episodio gli è costato un viaggio nella casa di reclusione.

«La costante presenza di pattuglie in Stazione Centrale - commenta l'assessore alla Sicurezza di palazzo Martino, Carmela Rozza - ci ha permesso di cogliere sul fatto questo molestatore seriale che aveva già tentato di aggredire altre donne. È molto importante mantenere sempre alta la guardia, soprattutto nel mese di agosto in Stazione Centrale che vede un grande afflusso di turisti».

«La polizia locale continua a presidiare il territorio - aggiunge il comandante dei vigili, Antonio Barbato - e ha potenziato la sua presenza nei luoghi più sensibili come la Stazione Centrale e la zona di Porta Venezia. Proseguiremo con i nostri pattugliamenti sul territorio milanese per garantire la sicurezza dei cittadini».