Parco Sempione è strage di cani: avvelenati venti animali

Cani avvelenati al Parco Sempione. A dare l'allarme è Silvia Sardone, della segreteria regione di Forza Italia. «Ho ricevuto numerose segnalazioni - commenta la Sardone, che è anche consigliere di zona - da parte di cittadini per episodi di cani avvelenati e purtroppo morti al Parco Sempione negli ultimi giorni. Anche in rete sono numerosissimi i commenti di milanesi che parlano di una ventina di animali deceduti e chiedono l'intervento dell'amministrazione». La Sardone lamenta che nulla sia stato fatto: «Spiace constatare che le risposte del Comune sono piuttosto evasive e a tratti inaccettabili. Dichiarano che stanno facendo verifiche al Servizio Tutela Animali per analizzare le segnalazioni all'Asl. Ma soprattutto invocano una procedura burocratica che si fa fatica a comprendere e accettare».
In casi di sospetto avvelenamento, spiega l'esponente azzurra, la procedura prevede di raccogliere il boccone e portarlo da un veterinario che invia il campione all'Istituto Zooprofilattico per verifiche. Il veterinario è tenuto a comunicare al sindaco l'avvelenamento sospetto o conclamato. Il sindaco dovrà controllare l'area interessata e bonificarla. «Praticamente chiedono ai padroni di cane, evidentemente scossi, di prendere i bocconi avvelenati e portarli all'Asl, dimenticando che evidentemente il boccone è stato ingerito. Con così tante segnalazioni, il Comune dovrebbe predisporre controlli e valutare l'immediata bonifica senza aspettare che si muovano i padroni di cani. Chiediamo un intervento rapido di Asl e Comune per evitare il ripetersi di casi simili».

Commenti

Giorgio5819

Dom, 04/05/2014 - 10:03

Facciamo un esame del dna degli amministratori di questa città, gente malata di rabbia e destinati alla soppressione per il bene della comunità.