"Perché guidava quel bus?". Così il senegalese ha nascosto le condanne

Il senegalese si era messo in malattia per "nascondere" la sospensione della patente e aveva nascosto la condanna per abusi. E in un'altra occasione aveva già provato a deviare la strada

Altri elementi si aggiungono al quadro che descrive la premeditazione con cui Ousseynou Sy ha organizzato il dirottamento dello scuolabus con 51 ragazzini a bordo. Arrivato a Pantigliate l'autista ha coperto i vetri del parabrezza con lenzuola nere, forse per impedire ai ragazzi di capire dove fossero, poi li ha fatti legare e ha cosparso la benzina sui sedili. Del materiale si era munito la mattina prima di mettersi alla guida del mezzo con cui avrebbe dovuto portare gli studenti dalla palestra alla scuola. Per evitare che questi rompessero i finestrini e scappassero dal pullman, aveva poi rimosso dalla vettura tutti i martelletti frangivetro. Il diabolico piano per sequestrare il mezzo e fare una strage all'aeroporto di Linate era stato, dunque, messo a punto in ogni minimo paricolare e questo ha spinto la procura di Milano a contestare al senegalese l'aggravante terrorismo. Ora non resta che accertare cosa ci facesse alla guida di un autobus pieno di alunni di seconda media un soggetto pericoloso con precedenti per guida in stato di ebrezza e abusi sessuali sui minori.

"Perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?". Quando ieri mattina la fedina penale di Ousseynou Sy è arrivata sul tavolo del Viminale, Matteo Salvini si è messo subito al lavoro per "vederci chiaro" e chiarire quanto prima tutte quelle falle nei controlli che hanno portato una persona con precedenti tanto pensanti a lavorare per la società che gestisce il trasporto pubblico a Crema. La Autoguidovie sostiene di non essere mai stata a conoscenza dei precedenti penali di Ousseynou Sy. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, il certificato penale sarebbe stato richiesto solo "al momento dell'assunzione", nel 2004. Poi non sarebbe stato più verificato. Ecco perché nessuno si è accorto della denuncia per abusi su un minore, la condanna a un anno con pena sospesa arriva solo nel 2018, o della guida in stato di ebrezza che invece risale proprio al 2004. Per nascondere all'azienda di trasporti il ritiro della pantente, secondo quanto appreso dall'agenzia AdnKronos, il terrorista senegalese si era messo in malattia. Va detto che i controlli sui precedenti non sono obbligatori nelle società private, ma è disarmante l'assenza di tutele per soggetti tanto vulnerabili come dei ragazzini di scuola media.

Il gesto di ieri non può essere considerato un raptus. Ousseynou Sy, secondo alcune indiscrezioni raccolte dall'agenzia Agi, aveva ordinato via internet, tramite un collega, un taeser, dicendo di doverlo regalare alla nuova compagna. Aveva poi comprato due tanniche con 10 litri di benzina e le fascette da elettricista. Ma soprattutto aveva postato su Youtube un video per dire basta ai troppi naufragi delle carrette del mare. "Non ce la faccio più a vedere i bambini morire mangiati dai pescecani e le donne incinte affogare", si sente nel messaggio destinato a amici e parenti in Italia e in Senegal che ora gli inquirenti stanno cercando. Per il 47enne senegalese, padre di due figlie, diventato cittadino italiano nel 2004 dopo aver sposato una ragazza di Crema da cui poi si era separato, "l'Africa doveva rialzarsi" e i suoi connazionali non dovevano più partire per l'Europa che andrebbe punita per le sue "politiche criminali sulla migrazione".

Per tutti i quindici anni, durante i quali ha lavorato per la Autoguidovie, nessuno ha mai rilevato segni di squilibrio? Chi lo conosce definisce Ousseynou Sy un "solitario". Ma negli ultimi giorni qualche campanello d'allarme avrebbe comunque dovuto scattare. Dalle testimonianze di tre ragazzi della scuola media di Crema è emerso che aveva cercato in un'altra occasione di deviare il mezzo di trasporto. Un professore lo aveva invitato a fare quella giusta. "Già lunedì avevamo notato che ci trattava male", hanno raccontato i ragazzini oggi, all'uscita di classe. Uno della classe lo ha salutato e lui, in tutta risposta, gli ha sbraitato in faccia un "vaffanculo".

Commenti

Malacappa

Gio, 21/03/2019 - 14:01

Guidava quel bus perche' ci sono ancora degli imbecilli che credono all'integrazione

Dordolio

Gio, 21/03/2019 - 14:16

Viviamo tempi strani... Prezioso il filmato che aiuterà certamente le indagini, ma io non sarei mai riuscito assolutamente a mantenere l'evidente freddezza di chi ha ripreso le scene. Sarei sicuramente sceso dalla vettura e compresa immediatamente la situazione, se non altro sulla base del racconto dei ragazzi, avrei proceduto senza alcuna remora a mettere in pratica la legge per via breve. Alludo evidentemente a quella di Lynch. Senza se e senza ma.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 21/03/2019 - 14:19

e che ci voleva? bastava omettere le dichiarazioni :-) questa storia dimostra che ci sono parecchie crepe nel sistema dei controlli. non credo che la società che lo ha assunto abbia delle sue colpe, ma perchè richiedere i controlli penali è un compito che spetta alla prefettura. se uno lavora con autobus , deve essere sottoposto a controlli. come mai la prefettura non ha nemmeno comunicato la questione della patente sospesa all'azienda? privacy? :-) eccola qua la buffonata ! complimenti, da una parte la sinistra pretende la privacy dall'altra parte pretende che ci siano controlli. siete malati di schizofrenia !!!

giovanitasca

Gio, 21/03/2019 - 14:19

Terrorismo o non terrorismo: ERGASTOLO immediatamente!!!

frank173

Gio, 21/03/2019 - 14:20

I controlli costano troppo o chi li dovrebbe fare preferisce giocare a sudoku?

jackpiccardo

Gio, 21/03/2019 - 14:26

Questo è il risultato delle politiche buoniste della sinistra italiana. Hanno fatto arrivare la peggior feccia africana. Il vero problema è che le nostre città sono piene di questi elementi, una bomba a orologeria pronta a scoppiare. Se non ci sbrighiamo a rimpatriare migliaia di stranieri criminali ne pagheremo conseguenze molto care.

giancristi

Gio, 21/03/2019 - 14:31

Tutti i responsabili della agenzia di scuolabus devono dimettersi. L'amministrazione della città sarà spazzata via alle elezioni. Il terrorista deve essere condannato a 51 ergastoli, uno per ogni bambino. Non deve più vedere la luce el sole!

Boxster65

Gio, 21/03/2019 - 14:42

Fategli fare la fine di Cucchi.

MudPitt

Gio, 21/03/2019 - 14:44

Vedo che il giornale continua a scrivere "senegalese" e cavalca la tigre della xenofobia a 100km/h. Il tipo e' nato in francia e cittadino italiano da 15 anni. Detto questo, lo castrerei. Per altro non vedo menzione del fatto che il ragazzo eroe che e' riuscito a trafugare il telefono per chiamare la polizia e' egiziano.

perseveranza

Gio, 21/03/2019 - 14:45

Frutto dell'imbecillita' buonista che crede ciecamente nell"integrazione" che al contrario si dimostra sempre più impossibile.

moichiodi

Gio, 21/03/2019 - 14:46

Provate a chiedere agli ottomila sindaci di fornire la fedina dei loro autisti comunali .....

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 21/03/2019 - 14:48

Preti, papa compreso, sinistra renziana , Magistratura rossa cosiddetta "democratica", siete tutti quanti responsabili di avere portato l'Italia ad una situazione di grave degrado e insicurezza con disprezzo totale del popolo italiano sovrano.Il vostro buonismo e' colpevole, la vostra FALSA accoglienza e' colpevole, la giustizia e' molto piu' colpevole perche' tollera compiacente ogni tipo di criminalita'...questo non e' piu' un paese civile e democratico ma e' diventato un paese INCIVILE..propri grazie a VOI.

Ritratto di asimon

asimon

Gio, 21/03/2019 - 15:15

vietare ai musulmani di lavorare nel settore pubblico...non fanno l'interesse dei cittadini ma solo a quello della loro religione

pasquinomaicontento

Gio, 21/03/2019 - 15:47

...già se parla de perizia psichiatrica...

Happy1937

Gio, 21/03/2019 - 16:11

Poche balle ! Chi affida compiti tanto delicati come la guida di trasporti pubblici, soprattutto quando i trasportati sono bambini, ha il dovere di controllare frequentemente la fedina penale e la salute mentale dei dipendenti. La scusa che il delinquente non si fosse autodenunciato fa ridere i polli.

Happy1937

Gio, 21/03/2019 - 16:13

mortimermouse: è giusto dire che i controlli spettano alla Prefettura, ma non è scusabile neppure chi l'ha assunto.

kennedy99

Gio, 21/03/2019 - 16:42

il senegalese lo già detto detto è molto ma molto piu furbo e intelligente di quello che credete voi. non abbiamo nulla ma proprio nulla da insegnarli.

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 21/03/2019 - 17:02

Le condanne non si nascondono sia amministrative che penali, in merito c'è stata una mancanza, quindi, colui che ha mancato va sanzionato.

il veniero

Gio, 21/03/2019 - 17:04

questa è un'ltra conseguenza dello stato incapace ...la privay fatta male ... le banche dati a tenuta stagna ...

DRAGONI

Gio, 21/03/2019 - 17:20

BASTA CON IL BUOINISMO SINISTRO E CATTOCOMUNISMO AD OGNI COSTO E LA MALEDIZIONE DELLA PRIVACY!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 21/03/2019 - 17:42

@malacappa - esatto. Dobbiamo urlarlo forte e chiaro.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 21/03/2019 - 17:47

Questo schifo umano dovrebbe perdere immediatamente la cittadinanza italiana. Gli dovrebbe essere revocata. L'ha ottenuta plagiando una italiana, come usano fare, e i figli che ne nascono non li considerano come tali ma, semmai, li allevano come soldati di allah, pronti a colpire. Infatti li ha abbandonati. E tutti gli "integrati" sono un'enclave e basta. Non so nemmeno se basteranno i secoli a venire per sanarli. I nostri figli capiranno meglio, purtroppo.

APG

Gio, 21/03/2019 - 21:10

@ eaglerider - Concordo al 100%. Pensa quanti casi del genere esistono in Italia, che presto ce la faranno vedere a noi l'integrazione! Italia, una nazione ormai incivile (v. Malatesta), con un livello di degrado assurdo, panorami cittadini rovinati da gentaglia velata e ciabattara che sputa, defeca e urina per strada, muri di tutti i palazzi e case ricoperte di scritte immonde e incomprensibili in varie lingue straniere, giovani accattoni mafiosi diversamente bianchi ad ogni angolo che chiedono soldi con la mano sinistra mentre con la destra parlano al cellulare di ultima generazione, madri musulmane con quattro figli per mano e in carrozzella e uno in pancia, tanto sono tutti mantenuti da noi, non pagano tasse, non pagano asili, non pagano affitti, non pagano tickets, non pagano bollette, niente, le fanno pagare agli assistenti sociali, fanno figli come conigli. Senza voler parlare di spaccio di droga e prostituzione! Povera Italia, poveri Italiani! Grazie sinistrati di m...da!

APG

Gio, 21/03/2019 - 21:28

@ eaglerider - Concordo al 100%. Pensa quanti casi del genere esistono in Italia, che presto ce la faranno vedere a noi l'integrazione! Italia, una nazione ormai incivile (v. Malatesta), con un livello di degrado assurdo, panorami cittadini rovinati da gentaglia velata e ciabattara che sputa, defeca e urina per strada, muri di tutti i palazzi e case ricoperte di scritte immonde e incomprensibili in varie lingue straniere, giovani accattoni mafiosi diversamente bianchi ad ogni angolo che chiedono soldi con la mano sinistra mentre con la destra parlano al cellulare di ultima generazione, madri musulmane con quattro figli per mano e in carrozzella e uno in pancia, tanto sono tutti mantenuti da noi, non pagano tasse, non pagano asili, non pagano affitti, non pagano tickets, non pagano bollette, niente, le fanno pagare agli assistenti sociali, fanno figli come conigli. Senza voler parlare di spaccio di droga e prostituzione! Povera Italia, poveri Italiani! Grazie sinistrati di m...da!

Kucio

Gio, 21/03/2019 - 21:42

Se un Italiano avesse tolto solo il velo ad una Loro Bimba sarebbe giustamente stato lapidato. Basta gente del genere a casa nostra

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 21/03/2019 - 23:05

^(*@*)^ Sono controlli troppo complicati questi in Italia , ci sono persone che come prestanome hanno intestato 2000 automobili figuriamoci!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 22/03/2019 - 00:05

@moichiodi - si e noteremo che solo i comunisti hanno gli autisti pregiudicati e pro terroristi.

Franz Canadese

Ven, 22/03/2019 - 02:32

se e' vero che si e' messo in malattia per nascondere ritiro patente, mi chiedo chi sia quel luminare di etica che ne certifico' la "malattia". Ordine dei Medici, assente?