Picchiata e violentata al parco Trotter

Milano ancora teatro di una violenza sulle donne. Il fatto è accaduto lunedì scorso, questa volta al parco Trotter. La vittima una badante ucraina, di 50 anni che è stata non solo abusata ma anche picchiata fino a essere tramortita. L'aggressore un 20enne peruviano ubriaco fradicio che, dopo, grazie all'intervento di un'amica della donna, è stato arrestato in flagranza.
La donna era uscita con alcune amiche per passare una serata al fresco del parco Trotter. Erano circa le 23 quando Louis Enrique F., con precedenti per rapina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, si è avvicinato alla donna alterato dall'alcol. Lei era seduta su una panchina. Lui le è spuntato dalle spalle. Ha cominciato a molestarla tentando un approccio sessuale. La donna ha cercato di respingerlo, ma al suo rifiuto l'aggressore ha reagito con un'inaudita violenza. Ha cominciato ad aggredirla a calci e anche a pugni, senza nessuna pietà fino addirittura a farla cadere a terra tramortita: a quel punto il peruviano l'ha trascinata dietro un cespuglio per abusare di lei.
Ma una conoscente della badante, una ventenne peruviana, si è accorta della scomparsa dell'amica e ha allertato i carabinieri. I militari hanno così colto l'uomo in flagranza di reato. La 50enne ucraina è stata immediatamente trasportata alla clinica Mangiagalli, dove i medici hanno accertato la violenza e l'hanno tenuta in osservazione a causa delle botte ricevute. Risale solo al 22 giugno scorso l'ultimo episodio di tentata violenza in città. Poco più di una settimana. Ad andarci di mezzo quella volta era stata una ragazza svedese di 21 anni che aveva fatto scappare il malintenzionato a forza di urla. Il tentativo di aggressione era avvenuto verso le cinque del mattino nel portone di uno stabile in via De Amicis, dove la giovane era appena entrata di ritorno da una serata in discoteca. Nella stessa sera invece una giovane marocchina di 28 anni aveva subito una violenza da un connazionale di 32 anni che ospitava nel suo appartamento in via Serio. La ragazza ha spiegato ai carabinieri che l'uomo era rientrato a casa ubriaco e aveva tentato di avere un rapporto sessuale con lei. La ragazza approfittando proprio del suo stato di ubriachezza era riuscita a fuggire e scendere in strada per chiedere aiuto. Tarik D., è stato arrestato per violenza sessuale.

Commenti

paolodb

Mer, 03/07/2013 - 10:03

Bello, veramente bello avere questa gente in giro. Nonostante siano delinquenti conclamati. Ah già ma ce lo chiede l'Europa, giusto?