Pirellone, Lega e Pdl in vantaggio E i centristi flirtano con Ambrosoli

Modello Monti anche Lombardia. A giudicare da quel che bolle nel pentolone del centro elettorale, potrebbe non essere solo uno slogan. L'obiettivo dichiarato di fette importanti del Terzo polo, da tempi non sospetti (prima della candidatura di Mario Monti) è replicare a Milano - ma meglio sarebbe dire a tutti i livelli - lo schema nazionale della grande coalizione (con, o preferibilmente senza, il centrodestra). Ora sta maturando, anche se sottotraccia, una sorta di piano, per ora poco più che una suggestione, che però autorevoli esponenti del centro covano come scenario di medio-lungo periodo. Il sogno è un governo di centrosinistra in Lombardia. Ora è chiaro che Ambrosoli punta a vincere di un soffio. Anche per la legge elettorale, se accadesse, gli si porrebbe un problema: inseguire i singoli consiglieri o cercare di prendere in mano l'iniziativa? Forse Ambrosoli ancora non lo sa, ma qualcuno sta pensando al possibile ingresso nella maggioranza, o nel governo regionale, della componente centrista. Sarebbe anche un modo, per dirla alla Mario Monti, di «silenziare le estreme».