Politecnico nella "top 50" delle università tecnologiche

L’ateneo di piazza Leonardo si classifica al 48esimo posto al mondo nell’area disciplinare dell’"Engineering and Technology". È la prima università italiana nella storia dei Rankings QS a entrare tra le 50 migliori università tecnologiche del mondo. Nella graduatoria generale si piazza al 244esimo posto

Il Politecnico di Milano scala le graduatorie universitarie internazionali e guadagna 33 posti. Secondo i dati della QS World University Rankings 2012/13, la principale classifica delle università internazionali, l’ateneo di piazza Leonardo migliora e rafforza la propria presenza nella graduatoria generale delle 500 migliori università del mondo. L'Ateneo milanese si colloca quest’anno al 244esimo posto guadagnando 33 posizioni rispetto al 2011. Si conferma così il trend positivo che negli ultimi 8 anni ha fatto «divorare» al Politecnico ben 115 posti.

Ma che cos’è il QS World University Rankings? Istituita nel 2005 la QS è diventata una delle più citate e rinomate classifiche sulle università internazionali. Progettata principalmente per i futuri studenti stranieri, è pubblicata annualmente su www.topuniversities.com. La classifica è il frutto di un’indagine che considera oltre 2.500 università mondiali valutandone oltre 700 sulla base dei seguenti elementi: 40% Academic Reputation (l’opinione sulle migliori università mondiali secondo un campione di docenti e ricercatori di vari atenei), 10% l'Employer Reputation (l’opinione sulla qualità della preparazione offerta dagli atenei ai propri laureati e dottorandi espresso da un campione di relativi datori di lavoro) 20% il rapporto Citations per faculty (l’analisi bibliometrica effettuata sulla banca dati Scopus di Elsevier), per il 20% il rapporto tra numero di studenti e docente, 5% Percentuale di studenti stranieri, 5% percentuale di docenti stranieri.

La classifica è suddivisa in cinque grandi aree tematiche: Arts & Humanities, Engineering & Technology, Life Sciences & Medicine, Natural Sciences and Social Sciences & Management. Scendendo nel dettaglio il Politecnico si conferma quest’anno al 48esimo posto al mondo nell’area disciplinare dell’«Engineering and Technology», raggiungendo un nuovo record. L’Ateneo è la prima università italiana nella storia dei rankings QS a entrare tra le 50 migliori università tecnologiche del mondo.

«Salire di ben 33 posizioni nel mondo è certamente un grande motivo di soddisfazione e deve esserlo non solo per noi ma anche per il Paese, che ha bisogno di attrarre capitale umano di qualità per una pronta ripresa dell'intero sistema. In questo credo che il Politecnico si stia impegnando» il commento del rettore Giovanni Azzone, Rettore del Politecnico di Milano.