Pusher egiziano aggredisce buttafuori e scappa, ma perde la scarpa piena di droga: arrestato

Il 21enne, dopo aver discusso con un buttafuori del locale, è scappato ma ha perso una delle sue calzature. All'interno sono stati ritrovati 75 euro in contanti e dieci involucri di anfetamina. Il giovane è stato fermato dalla polizia

Prima ha avuto una discussione con un addetto alla sicurezza di un locale notturno in città. Poi lo ha aggredito. E, infine, nel tentativo di scappare ha perso una scarpa. Dove, però, al suo interno aveva deciso di nascondere la droga da spacciare, pensando che quello fosse un posto sicuro, e il denaro già incassato grazie alla fruttuosa attività di spaccio. Ma è successo c'è stato qualcuno, infatti, che quel nascondiglio lo ha trovato, fermando poi il pusher. È accaduto a Milano, nella notte tra sabato e domenica, e secondo quanto riportato da Milano Today, al centro della vicenda ci sarebbe un egiziano di 21 anni, arrestato poi dagli agenti della questura del capoluogo lombardo.

La dinamica dell'aggressione

Secondo le prime ricostruzioni, tutto è accaudto in via Alfonso Gatto, proprio all'esterno del locale "Amnesia", introno all'una di notte, tra sabato e domenica. Il 21enne egiziano, all'inizio e senza un apparente motivo, avrebbe iniziato a discutere con uno degli addetti alla sicurezza della discoteca milanese. Poi avrebbe scagliato un coccio di vetro di una bottiglia contro l'uomo, lacerando il suo giubbotto. A quel punto, il buttafuori avrebbe tentato di prenderlo e da lì ne sarebbe nata una colluttazione.

La scarpa piena di stupefacenti

Il pusher egiziano, riuscito a liberarsi dalla presa dell'addetto alla sicurezza, sarebbe riuscito a scappare velocemente. Ma, nel compiere questo gesto, avrebbe perso la sua scarpa. Piena di sostanze stupefacenti, pronte alla vendita e al consumo. E, non solo, sotto le confezioni di droga, vi erano nascosti anche 75 euro in contanto, frutto delle vendite avvenute fino a quel momento. All'interno della scarpa del 21enne, c'erano dieci involucri di anfetamina, per un totale di tre grammi e mezzo.

La chiamata alle forze dell'ordine

Una volta rinvenute le confezioni di sostanza stupefacente, il dipendente del locale ha chiamato subito il 112, facendo intervenire immediatamente gli agenti di polizia nella zona vicina alla discoteca. Una volta arrivate in zona, le forze dell'ordine sono riuscite a individuare quasi subito l'egiziano e, una volta rintracciato, lo hanno arrestato subito dopo.

Il "nascondiglio"

Ma il pusher egiziano 21enne fermato vicino al locale, in queste ore, non è stato l'unico a pensare di inserire la droga all'interno delle proprie scarpe. Qualche settimana fa, sempre nel capoluogo lombardo, sempre secondo quanto riportato da Milano Today, in zona piazza Bottoni, i poliziotti della squadra mobile della questura di Milano, entrati in un appartamento avevano trovato due pusher senegalesi, sprovvisti di documenti ed entrambi con precedenti per spaccio, intenti a confezionare dosi di cocaina sul divano. Nel corso di quella perquisizione, gli agenti avevano rinvenuto e sequestrato 21 grammi di cocaina e 43 grammi di marijuana dentro una scarpa e in un paio di jeans, tutti custoditi in un armadio della casa.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 02/12/2019 - 15:50

Versione egiziana di Cenerentola......ahahahah. Con una differenza,Cenerentola ha perso la carrozza-zucca,l'egiziano la zucca non l'ha mai avuta.