Quelle oasi (quasi) esclusive per una vera vacanza in città

Piscine, campi da tennis e ristoranti immersi nel verde Ecco che cosa offrono i centri privati «top» per chi resta

Milano d'estate non chiude per ferie. Sempre più milanesi, infatti, nel periodo estivo rimangono nel capoluogo lombardo: proprio per questo motivo, per non farsi mancare nulla, sono molto i club privati, in città e nell'hinterland, che offrono una soluzione che possa (quasi) farti sentire come in vacanza. A Milano nell'Alzaia Naviglio Grande, vicino alla movida dei Navigli, ci sono la Canottieri Milano e Canottieri Olona. Entrambe, nate alla fine del 1800 per portare avanti la disciplina del canottaggio, offrono numerose alternative come la piscina scoperta, palestra con sale corsi e pesi, tennis, ma anche il ristorante. In particolare, la Canottieri Milano, ha una piscina olimpionica da 50 metri che nel periodo estivo viene scoperta togliendo il pallone che la ricopre. Inoltre è presente la piattaforma per i tuffi: qui le altezze sono 3, 5 e 10 metri. Vista la struttura a disposizione, infatti, qui si allena la campionessa Elena Bertocchi: la milanese, lo scorso anno agli Europei di Glasgow, ha vinto la medaglia d'oro nel sincro femminile 3 metri in coppia con Chiara Pellacani. Sia la Canottieri Milano, che la Canottieri Olona, prevedono solo l'abbonamento annuale per le loro strutture (in alcuni casi ingressi singoli per i corsi fitness, nuoto o tennis), ma è prevista la possibilità di poter essere invitati giornalmente da un socio. In questo modo si potrà fare un giro all'interno delle strutture, oltre a potersi abbronzare nella piscina scoperta.

Spostandoci in zona San Siro troviamo l'elegante Aspria Harbour Club. Il prestigioso centro di via Cascina Bellaria è frequentato anche dai calciatori o personaggi del mondo delle spettacolo e non per caso. Sette ettari dove si possono trovare la piscina scoperta da 50 metri, ma anche coperta con 25 metri, golf (con una parte pratica), spa e ristorante: qui si potranno gustare deliziosi piatti o cocktail ai piedi della piscina all'aperto godendosi il sole di giorno o le stelle la notte. Inoltre l'Harbour ha a disposizione ben 18 campi da tennis su quattro superfici diverse (14 campi coperti durante l'inverno) con un team di maestri presieduto dall'ex giocatrice professionista Laura Golarsa, che ha occupato le prime cinquanta posizioni della classifica Wta. Nei campi di via Cascina Bellaria si svolge l'Atp Challenger Tour nel mese di giugno il più importante torneo professionistico a Milano con in palio 43.000 euro cui partecipano alcuni dei migliori tennisti del mondo, oltre al leggendario calciatore del Milano Paolo Maldini. Harbour prevede solo abbonamenti annuali, ma per chi avesse un amico che è socio, potrà essere invitato per una giornata nel club di via Cascina Bellaria.

Per chi è innamorato del tennis, e volesse anche usufruire della piscina estiva, in via Giuseppe Arimondi è presente anche il Tennis Club Milano Alberto Bonacossa (abbonamenti solo annuali). A nord di Milano, invece, si trova il Quanta Club (raggiungibile anche in metro, Affori FN, linea M3). Il complesso di via Assietta, con i suoi 62.000 metri quadrati, offre diverse attività come tennis, con 16 campi e 2 dedicati esclusivamente al padel, calcio, palestra e beach volley e beach tennis (oltre al bar-ristorante). Inoltre per la piscina scoperta di 25 metri, a differenza degli altri club privati, sono previsti sia gli ingressi giornalieri, che il carnet mensile. In questo modo non sarete obbligati a fare un abbonamento annuale e potrete godervi la piscina solo nei mesi estivi (in settimana o nel week end).

Infine a Segrate, comune alle porte di Milano, è presente lo Sporting Club Milano 2 (sorge nel quartiere residenziale costruito da Berlusconi negli anni'70). Il centro sportivo privato - che vanta 12 campi da tennis, 5 piscine di cui 2 coperte, ristorante, oltre agli spazi destinati alla sauna e bagno turco - prevede solo la tipologia di abbonamento annuale; ma per i più fortunati, nel caso avessero un amico socio, possono sempre essere inviati da quest'ultimo.

David Lloyd Leisure, gruppo leader in Gran Bretagna nella gestione di centri sportivi, ha acquisito il Malaspina Sporting club di San Felice, un'altra perla nel panorama dei club milanesi. In riva al lago Malaspina, in un'area di 60 mila metri quadrati di parco e 3 mila al coperto, lo Sporting offre tre piscine e 17 campi da tennis, campi da calcio, centro benessere e ristorante.