Regge l'accordo Forza Italia-Lega Presto svelata la nuova giunta

Regge il patto tra Forza Italia e Lega. Tempi rispettati per l'accordo sul rimpasto degli assessori in Regione stretto alla cena di Arcore convocata qualche settimana fa da Silvio Berlusconi e che aveva fissato per l'Immacolata il termine da rispettare. Ieri vertice tra la coordinatrice azzurra Mariastella Gelmini e il governatore Roberto Maroni che già oggi potrebbe annunciare la sua nuova squadra dopo un ultimo incontro messo in agenda in queste ore per «limare» l'assegnazione delle deleghe.

Nulla ancora di ufficiale, ma sarebbe cosa fatta la promozione ad assessore del sottosegretario Fabrizio Sala che alla delega Expo aggiungerà la Cultura. Un posto lasciato libero da Cristina Cappellini che dovrebbe essere sacrificata dalla Lega per fare spazio a un uomo legato al segretario federale Matteo Salvini come Angelo Ciocca a cui potrebbe andare la mai come in questo momento spinosa delega della Casa. Tolta a Paola Bulbarelli che pagherebbe il fatto di essere un assessore «esterno». Uscita dalla giunta anche per l'assessore alle Infrastrutture Alberto Cavalli al cui posto sono destinati Alessandro Sorte o Giulio Gallera che sembra favorito. Ed è proprio su queste deleghe considerate strategiche da Maroni che sono al lavoro le diplomazie di Fi e Lega. Forse non più in agenda l'uscita del sottosegretario Maurizio Del Tenno, vicino al big azzurro Denis Verdini, per far entrare Cavalli. Ancora in corsa per un posto da sottosegretario il consigliere di Fi Fabio Altitonante. E Gallera o Sorte se non riuscissero a diventare assessori.