RianimaMinExpo2015, al MiCo 4mila studenti

Sabato 10 ottobre evento inaugurale di “Viva! La settimana per la rianimazione cardiopolmonare 2015” per ottenere il certificato abilitativo di Primo Soccorso e l’utilizzo del defibrillatore. Ecco come partecipare

Circa 4mila studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori di Milano e Lombardia protagonisti il 10 ottobre al MiCo, il centro congressuale gestito da Fiera Milano Congressi, che ospita RianimaMinExpo2015, dell’evento inaugurale di “Viva! La settimana per la rianimazione cardiopolmonare 2015”.

Promossa dal Parlamento Europeo nel 2012 per sensibilizzare i cittadini sul problema dell’arresto cardiaco, l’associazione “Viva!” ha scelto come soggetto di riferimento proprio gli studenti, inserendosi nelle linee guida della nuova riforma “La buona scuola” che prevede l’introduzione dell’insegnamento delle tecniche di primo soccorso nel percorso formativo degli allievi. Sabato 10 ottobre nei padiglioni di MiCo di via Gattamelata 5, dalle 8.30 alle 18, oltre 500 tra medici, infermieri, istruttori e soccorritori metteranno a disposizione, di chiunque lo desideri, saperi e competenze per dimostrare come si possa salvare una vita in caso di arresto cardiaco anche con semplici manovre (per iscrizioni: www.scuolasicura.it).

L’evento è aperto anche a cittadini e rappresentanti di associazioni sportive che potranno affrontare, nel corso di alcune sessioni di addestramento al mattino e al pomeriggio, la prova pratica per ottenere il certificato abilitativo di Primo Soccorso e l’utilizzo del defibrillatore. Da segnalare che prima di affrontare la prova per ottenere il brevetto, i partecipanti devono frequentare una formazione teorica di due ore attraverso il corso di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione Fad (on line) oppure seguire le lezioni in aula previste in diverse sedi e con differenti orari. Tutte le informazioni per svolgere il corso Fad e per aderire all’evento sono disponibili all’indirizzo: http://www.settimanaviva.it/.

RianimaMinExpo2015 è un evento in collaborazione con Areu-118 Milano, Ospedale Niguarda e Rotary Milano e Irc (Italian resuscitation council). L'obiettivo di Irc è quello di dare continuità a questa esperienza, attraverso la formazione continua degli studenti del quarto e del quinto anno delle scuole superiori della Lombardia. Un passo fondamentale sta per realizzarsi con la firma di un protocollo d'intesa tra Irc, Rotary, e Ufficio scolastico regionale.