Rito su YouTube: molotov lanciata contro il custode

Ha tirato una bottiglia incendiata addosso al custode dello stabile. E per superare il rito di iniziazione di un gruppo che «agisce su Youtube», spiegano gli investigatori. Da mode discutibili come il «ko game», nel quale ci si riprende mentre si colpisce con un pugno uno sconosciuto qualsiasi, se ne sviluppano tante su internet, ma quella che ha contagiato un 13enne in via Rizzoli 87 ieri sera sembra una delle più recenti. Il ragazzino è stato fermato dagli agenti del commissariato di Lambrate che sono intervenuti sul posto per scoprire questa storia che pare surreale.

Il ragazzo, che frequenta l'istituto Buzzati, pare non aver causato danni gravi al malcapitato custode dello stabile gestito da Metropolitana Milanese. I motivi per i quali ha agito invece sono quelli che più hanno stupito i testimoni della vicenda: avrebbe infatti gettato una bottiglia piena di benzina, dopo averle dato fuoco, al portinaio per entrare in questa non meglio specificata comunità online. Pare proprio focalizzata su Youtube, portale che fino a ora era diventato famoso più per l'impressionante mole di video liberamente visualizzabili di cui disponeva che per le oscenità che ci si trovavano.

MBon