Scarpadoro, un corsa che si fa in cinque

Campioni, amatori, bebè, padroni con i cani e «ability» con Giusy Versace

Trentasei anni di grande storia dell'atletica e dieci da quando è partità la mezza maratona. A Vigevano domenica marzo si vivrà il clima da grande festa con la Scarpadoro, una corsa battezzata da Lord Sebastian Coe, oggi presidente della Iaaf, nel lontano aprile del 1980 e che fino al 2006 ha visto sfilare nella città ducale il gotha dell'atletica mondiale grazie alla Scarpa d'Oro Internazionale di 8 km.Negli anni la Scarpadoro è diventata tante altre cose insieme, tante altre corse per una domenica di sport a tutto tondo che coinvolge gi atleti di primo piano ma anche paratleti, podisti della domenica, famiglie, bambini e corridori a quattrozampe. «Oltre alla mezza maratona - spiega l'organizzatrice Manuela Merlo- ci saranno molte altre gare che coinvolgeranno tutta la città. Una festa di sport per quasi 2500 persone tra atleti e appassionati e che avrà una partenza unica e che quest'anno avrà un sapore particolare visto che festeggiamo i deici anni». La Scarpadoro prenderà per mano la città di Vigevano in una grande festa della corsa, del cammino e del benessere per tutti. Faranno da corollario alla mezza maratona competitiva le diverse 5 chilometri non competitive: VI Scarpadoro in Rosa, la corsa promossa dall'Assessorato Pari Opportunità del Comune di Vigevano e riservata alle donne, la VI Stracittadina, non competitiva aperta a tutti, la V Scarpadoro Ability, riservata agli atleti disabili e guidata dalla campionessa paralimpica e conduttrice TV Giusy Versace e organizzata dal gruppo Escape Team e Disabili No Limits, e la II edizione della Scarpadoro 4 Zampe, per tutti coloro che amano correre in compagnia del proprio cane. Il ricavato di quest'ultima andrà al canile di Vigevano (Rifugio Mariuccia Bono).«Per festeggiare questo compleanno- spiegano gli organizzatori- abbiamo puntato sulla musica lungo il percorso con tre band che suoneranno al passaggio dei corridori, rendendo ancora più calda e festosa l'atmosfera: in Piazza Ducale i Noisin Acoustic Duo mentre nel tratto di campagna, grazie alla collaborazione dei Runners della Buccella, gli atleti troveranno al ristoro del 10° chilometro la band Caro Merlo" mentre a quello del 15° Armando Carrieri e Claudio Comazzi di GMJ Radio Web Vigevano». A tutti gli atleti verranno regalate delle maglie ricordo griffate Scarpadoro e le torte ai ristori avranno le candeline. La partenza sarà per tutti alle ore 9.30 dallo Stadio Comunale Dante Merlo. Al via anche Giulio Molinari, uno dei più forti triatleti azzurri, campione Europeo 2014 e vice Campione Europeo 2015 Challenge sulla distanza Mezzo Ironman ARuz