Scatta la "Photo week", per sette giorni in città mostre, laboratori e set

Da domani a domenica in centro e in periferia 150 eventi per la prima edizione della kermesse

In principio fu la Fashion week. Poi fiorirono l'Art week, la Design week, la Arch Week e, nata da poco ma già superglamour, la Food week. Poteva mancare una PhotoWeek? No di certo, e infatti è puntualmente arrivata: la prima edizione milanese della settimana a tema dedicata a scatti e dintorni inizia domani e prosegue fino a domenica proponendo un palinsesto diffuso con oltre 150 eventi in tutta la città, oltre a un fitto programma di mostre, incontri, visite guidate, laboratori, progetti editoriali, opening e finissage, proiezioni urbane.

L'iniziativa è organizzata dal Comune di Milano - Cultura in collaborazione con ArtsFor, con il supporto di Fondation Carmignac e Leica. L'obiettivo (ed è proprio il caso di dirlo) è puntato sulla valorizzazione e la promozione della fotografia in ogni forma ed espressione. Non una rassegna per soli specialisti e addetti ai lavori: l'idea, al contrario, è avvicinare il pubblico all'arte della fotografia e ai luoghi della città che la trattano professionalmente, come musei, archivi, gallerie, laboratori, agenzie, case editrici.

Domani il via con il progetto 365+1 Ritratti a Milano, che vedrà fotografi professionisti milanesi alternarsi su un set fotografico davanti al Leica Store di via Mengoni 4 per ritrarre coppie di persone che vivono, lavorano, studiano o semplicemente fanno turismo in città. In serata, alle 21, Base Milano in via Bergognone 34 si anima con Common thinking, un'iniziativa dedicata al lavoro dei collettivi fotografici.

Il set si sposta, martedì, in orario aperitivo (18.30), ai Frigoriferi Milanesi di via Piranesi 10 per un «focus» sul Continente Nero e la sua affascinante fotografia con mostre e proiezioni. Coinvolto anche il chiostro di Fondazione Stelline in corso Magenta 61, che mercoledì alle 21, ospiterà l'anteprima del documentario Robert Doisneau: Through the Lens, di Clémentine Deroudille, nell'ambito di «Shot. Grandi fotografi sul grande schermo», rassegna di cinema dedicata alla vita dei più importanti fotografi internazionali che si tiene il 7 e l'8 alle Stelline e il 10 e l'11 allo spazio Cinewanted in via Tertulliano.

Giovedì, a partire dalle 16 in Triennale (viale Alemagna 6), pomeriggio a cura di MiBACT per la fotografia. La sera, alle 21, ancora in Fondazione Stelline per il film su Bill Cunningham e un'introduzione al prossimo PhotoVogue Festival in programma a novembre. Nel weekend, evento nell'evento: in piazza Gae Aulenti va in scena il «Wide Photo Fest 17» promosso da AIF - Associazione Italiana Foto & Digital, con un ricco palinsesto per tutti.

Sabato 10, al Muba in via Besana 12, spazio ai più piccoli con il laboratorio del fotografo Paolo Ventura, mentre alle Stelline, dalle 18, talk a cura di Sky Arte in vista della seconda edizione di «Master of Photography». Si torna a Porta Nuova domenica prossima, per «lanciare un ponte» con la Milano ArchWeek. Il programma cartaceo della PhotoWeek è inserito in un fotoromanzo dal titolo «Milano ti guardo», distribuito in 20mila copie.

Informazioni: www.photoweekmilano.it