Scontro frontale tra auto, muore una 25enne. Ubriaca investe ciclista

La ragazza deceduta sul colpo a Vignate. A Pero la bici falciata: grave giovane 23enne

Una ragazza morta al volante della sua vettura, un giovane ciclista ricoverato in ospedale in condizioni critiche, altre due studentesse gravemente ferite e due uomini e una donna salvi solo per miracolo. Ennesimo bilancio disastroso del sabato sera sulle strade milanesi e tutto nel giro di poche ore, tra le 2 e le 4 del mattino.

Erano passate da poco le 3.30 dell'altra notte quando una ragazza italiana di 25 anni è deceduta sul colpo durante un terribile scontro frontale tra la sua vettura e un'altra nel comune di Vignate. Non c'è stato nulla da fare infatti per lei dopo che la sua auto, proprio in seguito all'impatto, è finita fuori strada schiantandosi, per la seconda volta in pochi secondi, ma stavolta con un masso. Sono molto critiche anche le condizioni delle passeggere che erano in auto con lei, entrambe 24enni, trasportate al San Raffaele e al San Gerardo di Monza: le due giovani hanno fratture particolarmente gravi e lamentano dolori in più parti del corpo. È rimasto ferito, seppure in maniera decisamente più lieve, il conducente dell'altra vettura, un 59enne portato all'ospedale di Melzo in codice verde. Sul posto oltre alle quattro ambuulanze e all'auto medica del 118, sono arrivati i carabinieri della compagnia di Cassano d'Adda per i rilievi, quindi i vigili del fuoco che hanno lavorato a lungo per estrarre le tre ragazze dalle lamiere. I pompieri hanno riscontrato le difficoltà maggiori a liberare il cadavere della 25enne alla guida.

Solo tre quarti d'ora prima un sudamericano di 23 anni, che stava pedalando lungo la statale 33 del Sempione nel comune di Pero, era stato travolto da una vettura in fase di sorpasso. Alla guida c'era una ragazza sua coetanea, una 22enne italiana, con a bordo altri quattro amici. La ragazza si è fermata per prestare soccorso al ciclista che in un primo tempo sembrava più morto che vivo, con fratture importanti al femore e al bacino e lesioni al capo. Portato all'ospedale Niguarda il ragazzo è stato immediatamente sottoposto a un intervento chirurgico che sembra gli abbia salvato la vita. Sul luogo dell'investimento sono arrivati i poliziotti del commissariato di Rho e la Polstrada. Attraverso l'alcoltest si è scoperto che la ragazza al volante - che subito dopo aver travolto il sudamericano si era fermata e aveva avvertito i soccorsi - aveva bevuto e non poco: il tasso di alcol nel suo sangue era superiore di oltre tre volte i limiti consentiti.

Alle 2 c'era stato un altro incidente sulla tangenziale est, tra Lambrate e Cascina Gobba. Due vetture - una guidata da una donna di 54 anni, l'altra da un trentenne - si sono scontrate lungo la carreggiata, quindi hanno sbattuto contro il guard rail. La donna è stata portata al San Raffaele in codice verde, l'uomo è rimasto illeso: salvi per un soffio. Sul posto le ambulanze, la Polstrada e i vigili del fuoco.