«Sei un camerata?». Aggredito dai centri sociali

Tifoso della Juventus picchiato per una felpa dei «Viking» dagli anarchici del quartiere

Passeggiava nel far west di via Gola e la sua «colpa» era indossare una felpa dei Viking, gruppo organizzato di ultrà della Juventus. Per questo è stato aggredito e picchiato da un gruppo di giovani appartenenti al centro sociale poco lontano.

È successo sabato sera intorno alle 23.20. Un 26enne italiano con la felpa con la scritta «Juve 86/2006 all'armi siam Vikinghi» è stato circondato da alcuni anarchici. «Tu sei un camerata?», gli hanno chiesto. Il giovane, impaurito, è subito scappato ma è stato inseguito fino in via Picchi. Qui gli aggressori gli hanno strappato la felpa e uno di loro lo ha colpito in testa con un casco da motociclista. Gli altri hanno poi cominciato a picchiare la vittima e infine sono scappati. Il ragazzo è stato portato con ferite lievi, in codice verde, all'ospedale Policlinico. Sul posto è intervenuta la polizia. Gli agenti danno la caccia ai picchiatori che per ora non sono stati identificati.

Ho più volte denunciato, dice il capogruppo in Regione di Fdi-An Riccardo De Corato, «la situazione intollerabile venutasi a creare in via Gola e nella zona attigua, dove convivono in un deprecabile mix spacciatori, clandestini e centri sociali. Ormai in via Gola non basta aumentare i controlli e i pattugliamenti, serve invece un presidio permanente di polizia o carabinieri. I cittadini residenti non devono più sentirsi soli, abbandonati a se stessi. Certi episodi - conclude l'ex vicesindaco - farebbero pensare a una strada della città nella quale le istituzioni hanno alzato bandiera bianca. Così non è e soprattutto non deve essere».

RC