Sintomi, rischi, vaccini Sportello anti-psicosi per l'allarme meningite

Già 1.500 prenotazioni nel primo giorno E ora arriva un numero verde con l'esperta

Maria Sorbi

Non siamo ai livelli della psicosi ma l'allarme per la meningite è alto. Tanto che, nel primo giorno utile per prenotare un appuntamento per il vaccino anti meningococco C, le chiamate ai centralini sono state più di 1.500.

I NUMERI DA CHIAMARE

Per dare informazioni alle famiglie interessate al vaccino a prezzo scontato è stato messo a disposizione il numero verde 800.638.638 (e lo 02 99.95.99 da rete mobile) e da domani ci sarà una novità in più. Il Centro diagnostico Cdi mette a disposizione un ulteriore numero di telefono gratuito (02 48.31.73.75) per rispondere alle centinaia di domande dei pazienti. A rispondere sarà l'infettivologa Giovanna Orlando, il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 18 e il giovedì dalle 14 alle 16. L'esperta spiegherà cos'è la meningite, come si può trasmettere e quali sono i casi in cui è particolarmente consigliato il vaccino. E in questo modo si cercherà di sedare quella paura che in città è esplosa in particolar modo dopo la morte, nel giro di quattro mesi, di due studentesse dell'università Statale. Si cerca anche di dare una sponda a chi è preoccupato ma non riesce a prendere un appuntamento in tempi brevi. Essere più informati aiuta a contenere i timori. Per prenotare la vaccinazione è possibile chiamare anche il centralino di ogni singolo ospedale.

I COSTI

Il vaccino anti meningococco di tipo A, C, W135 e Y costa 45,50 euro a dose, più 10 euro di costo di somministrazione dell'iniezione. Il vaccino anti meningococco di tipo C costa 18 euro a dose e quello contro il ceppo B costa 84,50 euro a dose. Ne occorrono 3-4 dosi in base all'età fino ai due anni e due dosi per i bambini più grandi e per gli adulti. Grazie all'intervento della Regione Lombardia, il vaccino viene dato a prezzo di costo, facendo quindi risparmiare il 30% rispetto alle tariffe iniziali.

COME SI MANIFESTA

La meningite è un'infezione alle meningi, membrane che circondano cervello e midollo spinale, causata da vari microrganismi come virus, batteri e funghi. Si manifesta con febbre molto alta, mal di testa, vomito, rigidità nucale. Si possono anche manifestare stati di confusione mentale, convulsioni, sonnolenza. Quando la meningite è acuta può portare al decesso nel giro di poche ore.

IL CONTAGIO

Tra le meningiti di origine batterica quella causata dal meningococco è contagiosa. Il pericolo di contagio dura per almeno 24 ore dopo l'inizio di una terapia: da qui la profilassi antibiotica per chi è entrato in contatto con un malato di meningite. Le altre meningiti non sono contagiose. Il contagio avviene attraverso contatti stretti (stessa classe, stessa casa, discoteca, locali affollati), condivisione di cibo, stoviglie, giocattoli, starnuti.

CHI SI DEVE VACCINARE

L'incidenza della malattia è bassa ma è più frequente nei bambini fino ai 4 anni: in questa fascia d'età prevale l'infezione da meningococco B. L'incidenza rimane elevata nei giovani fino ai 24 anni. La forma principale è quella da meningococco del gruppo C e tende a diminuire successivamente. Tra i soggetti più esposti ci sono le persone che vivono in ambienti comuni, i fumatori, chi presenta già altre patologie o è immunodepresso.