Sovrappeso 4 adulti su dieci Ma tra i giovani cala l'obesità

Da un'analisi di Coldiretti l'educazione alimentare nelle scuole ha dato ottimi risultati. Sale la longevità

Diana Alfieri

Più di 4 adulti su 10 in Lombardia hanno problemi con la bilancia e, di questi, 837mila sono obesi, centomila in più rispetto al 2015. Il dato emerge da un'analisi di Coldiretti sugli ultimi dati Istat relativi al 2016 in occasione della Giornata contro l'obesità. «I dati - spiega in un comunicato Ettore Prandini, presidente della Coldiretti regionale - ci dicono che la nostra campagna di educazione alimentare in collaborazione con le scuole e le Fattorie didattiche, che coinvolge ogni anno 400mila studenti lombardi, sta dando i suoi frutti, visto che proprio fra i giovani dai 6 ai 17 anni si registra una diminuzione dei casi di obesità e sovrappeso, scesi da 229mila a 212mila con un'incidenza passata dal 20,2% al 18,6.

«L'obiettivo - afferma la Coldiretti - è quello di formare consumatori consapevoli sui principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e fermare il consumo del cibo spazzatura, considerato che il 20% dei genitori dichiara che i propri figli non mangiano quotidianamente frutta e verdura, mentre il 36% beve ogni giorno bevande zuccherate o gassate». Lo stile alimentare contadino basato sui prodotti della dieta mediterranea come pane, pasta, frutta, verdura, carne, olio extravergine consumati a tavola in pasti regolari «è da sempre la base di uno stile di vita sano che ha regalato all'Italia un posto fra i Paesi più longevi, tanto che sono quasi raddoppiati gli ultracentenari, passati in 10 anni da 10mila a oltre 17mila, con un aumento del 70%».

Il boom degli ultracentenari è confermato anche dal dato relativo agli ultra novantenni, che dal 2007 al 2017 sono cresciuti del 56%, passando da 466.700 a 727.000. Il risultato è che gli italiani hanno raggiunto livelli record di longevità con 80,3 anni per gli uomini e 85,2 anni per le donne. Ma accanto all'alimentazione è importante la pratica di attività che aiutino a mantenere giovani il fisico e la mente. «In Lombardia - afferma la Coldiretti - il 30,6%, pari a quasi 3 milioni di persone, non s'impegna in alcuna attività fisica o sportiva. Il resto della popolazione invece si dedica a una qualche forma di movimento, in modo più o meno costante». Secondo uno studio svedese, fare l'orto, zappare e seminare la terra è l'ideale per gli over 60 poiché riduce di un terzo il rischio di morte, diminuendo del 27% la probabilità di incorrere in infarti o ictus».

Uno stile di vita che è diventato un modello anche nelle città dove si registra un aumento degli hobby farmers con più di 6 italiani su 10 (63%) che con la zappa in mano dedicano parte del tempo libero alla cura di verdure e ortaggi. Il numero degli orti urbani sfiora ormai i tremila appezzamenti, per oltre 160mila metri quadrati di superficie. In parte si tratta di terreni organizzati dalle amministrazioni comunali, in parte sono laboratori di agri didattica nelle scuole.