Spray urticante in discoteca rovina la festa agli studenti

Festa di fine anno scolastico rovinata per un gruppo di ragazzi che si sono sentiti male in discoteca. È successo nella notte tra venerdì e sabato a causa di qualcuno, rimasto ignoto, che ha spruzzato nell'aria uno spray al peperoncino.

Venerdì sera alla discoteca Alcatraz di via Valtellina era in corso la «Festa delle scuole», che tradizionalmente celebra la fine delle lezioni. Nel locale c'erano centinaia di giovani studenti, tra adolescenti e maggiorenni (l'ingresso era vietato ai minori di 16 anni). Intorno alle 2.20 qualcosa ha scatenato il panico tra la folla di ragazzi. Molti di loro infatti mentre ballavano si sono accorti di qualcosa di strano nell'ambiente. E un gruppo più ristretto ha cominciato ad avvertire i sintomi tipici dell'inalazione di una sostanza urticante: senso di soffocamento, bruciore agli occhi e alla gola. Dopo i primi attimi di smarrimento, numerosi studenti sono usciti dalla discoteca attraverso le porte d'emergenza e si sono riversati in strada. Alcuni di loro sono rimasti intossicati, anche se in modo lieve. Cinque in particolare sono stati soccorsi dal 118 e portati in ospedale. Sono stati dimessi poco dopo essere stati medicati. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno effettuato le analisi per verificare la natura e la pericolosità della sostanza. Nulla di nocivo è stato rilevato. L'ipotesi più accreditata è che si sia trattato appunto di uno spray al peperoncino. Si sta anche cercando di stabilire chi l'abbia spruzzato e perché. Se per una semplice, e infelice, bravata oppure per creare scompiglio allo scopo di rapinare i presenti. Così era successo in piazza San Carlo a Torino nel giugno scorso in occasione di una partita della Juve. Ci furono centinaia di feriti e una vittima.

CBas