TEATRO

Va in scena al Teatro della Quattordicesima una delle opere più divertenti della scenografia internazionale: parliamo del Peter Pan, di Jamesi Matthew Barrie, realizzato dalla Compagnia di marionette e attori di Gianni e Cosetta Colla, che è in cartellone fino al 6 gennaio, ore 15.30 (via Oglio 18, tel. 02 5521300, www.teatrocolla.org).
Immaginate una casa d’angolo, la cui finestra più alta guarda su una piazza alberata: questa è la casa della famiglia Darling. La stanza che ci interessa, all’interno, è quella dei bambini, due maschi e una femmina, che si chiamano Michael, John e Wendy. I signori Darling devono uscire a cena, stasera, e sono già vestiti eleganti: la signora Darling bacia i bambini e augura loro sogni d’oro, poi accende le lampade da notte sopra i letti. Un tremito attraversa allora la stanza, qualcosa di strano sta per succedere: Peter Pan è venuto in casa Darling alla ricerca della sua ombra perduta, insieme a Campanellino, una piccola fata. Con loro, Michael, John e Wendy impareranno a volare, fuori dalla finestra più alta, sopra gli alberi della piazza e sopra i tetti delle case. Cosparsi di polvere di fata raggiungeranno il Paese che non c’è dove abitano i Ragazzi perduti, il terribile capitano Uncino e il suo perfido aiutante Spugna.
Di cose fantastiche ne vedrete tante: c’è il cane Nana, tata dei bambini Darling, un simpaticissimo coccodrillo che sa ballare il mambo, indiani, sirene e fatine colorate. Alla fine, però, non dimenticatevi di diventare grandi: si possono imparare «cose importanti» persino dalle fiabe e si può crescere anche continuando a volare.
Il Teatro della Quattordicesima di Milano si chiama così perché si trova nella zona quattordici della città, proprio di fianco alle sedi distaccate del comune del capoluogo lombardo. Funziona principalmente come teatro di prosa alla sera. Per la gioia dei bambini, si trasforma in teatro delle marionette e teatro per ragazzi la mattina, il sabato e la domenica pomeriggio.