Terra, l'allarme degli scienziati: "Ecco data dell'estinzione di massa"

Lo studio del Mit di Boston. Il rischio di estinzioni di massa legato all'emissione di C02. Daniel Rothman: "Nel passato geologico, questo tipo di comportamento è associazione alle estinzioni di massa"

Ora c'è una data. O almeno questo è quello che credono i prestigiosi ricercatori del Mit di Boston. La vita sulla Terra cesserà di esistere nel 2100. Ovvero tra meno di 90 anni. E non si tratta di una profezia Maya o di chissà quale presagio di un cartomante. A dirlo è la matematica, che - come si dice - non è un'opinione.

A sostenere la ricerca è stato un team di studiosi presso il Lorenz Center del MIT di Boston. A guidarli Daniel Rothman, secondo il quale nel 2100 la terrà andrà incontro ad una nuova estinzione di massa. Stavolta la più drammatica. Tragica. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science Advances e si basa su calcoli matematici che tengono conto dell'inquinamento atmosferico, per la precisione la quantità di C02 nell'amosfera. Gli studiosi hanno scoperto che durante le precedenti estinzioni di massa era elevato il livello di C02 nell'aria. Basandosi su questo dato gli studiosi hanno dunque calcolato quale è il livello massimo di anidride carbonica sostenibile dal pianeta e significherebbe un punto di non ritorno: 310 gigatoni. Cifra che - se nulla cambia - la Terra raggiungerà (appunto) nel 2100.

"La storia della Terra è una storia di cambiamenti – ha dettolo Daniel Rothman -: alcuni sono graduali e benigni, altri (soprattutto quelli associati a catastrofiche estinzioni di massa) sono relativamente repentini e distruttivi. Cosa distingue gli uni dagli altri? Ho presupposto che le alterazioni del ciclo del carbonio sulla Terra portino a estinzioni di massa sul lungo periodo, se i cambiamenti si avvicendano velocemente; sul breve, se essi sono di vasta portata". E ancora: "Non sto dicendo che il disastro accadrà domani. Sto dicendo che se l’immissione di CO2 nell’atmosfera non viene controllata potrebbe trasformarsi in qualcosa di più grande e potrebbe comportarsi in un modo difficile da prevedere. Nel passato geologico, questo tipo di comportamento è associazione alle estinzioni di massa".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 26/09/2017 - 16:49

Mah....Già avremmo dovuto estinguerci tre giorni fa a causa del pianeta9 ....Ora questa sul co2. Comunque CHISSENEFREGA io sarà già estinto,se per quello (pace all'anima mia).

emulmen

Mar, 26/09/2017 - 17:06

ma che mme frega? nel 2100 di me rimarranno solo qualche osso smangiucchiato...

vince50

Mar, 26/09/2017 - 17:07

Giuro che se non dovesse accadere sporgerò denuncia.

VittorioMar

Mar, 26/09/2017 - 17:17

....A BEH ALLORA ..ABBIAMO TEMPO !!....E I VERDI COSA DICONO SUI GAS SERRA ?..SUL RISCALDAMENTO GLOBALE ?...SUL CAMBIO DELLE STAGIONI ??...L'UOMO NON PUO' NULLA CONTRO LA NATURA !!...E' INSIGNIFICANTE !!

Ritratto di Millo_6

Millo_6

Mar, 26/09/2017 - 17:40

Io sarò morto e mio figlio ultranovantenne....Chissenefrega..

Albius50

Mar, 26/09/2017 - 17:47

Ammettiamo che sia vero, bene vorrà dire che finalmente questa terra SOVRAPOPOLATA si rigenera; comunque personalmente penso che il C02 potrebbe ridursi semplicemente applicando la regola dell'OASI troppi UMANI su questa terra; da ragazzo guardavo i documentari sulla tv svizzera italiana di un famoso esploratore Attilio Gatti bene quello che si vedeva era un AFRICA DISABITATA e quindi a misura di UOMO.

Agev

Mar, 26/09/2017 - 17:51

Poveri Idioti .. Sanno dire a pagamento solo Idiozie. Gaetano

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 26/09/2017 - 17:51

Non ci ha detto questo cervellone da cosa è dipeso nel passato geologico l'aumento del C02. Dalle scu.re.g.g.e. dei dinosauri per caso?

FaroAlogeno

Mar, 26/09/2017 - 17:56

CO2 periodico? ma... ma... allora non è colpa del mio Mercedes!

Ritratto di makko55

makko55

Mar, 26/09/2017 - 18:00

Quindi nel 2100 non posso più sciare ?? Meglio, evito alzatacce!!

mikiz

Mar, 26/09/2017 - 18:02

Che stupidaggine

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 26/09/2017 - 18:09

Mi sorge spontanea una domanda: Ma si estingueranno pure gli islamici?

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 26/09/2017 - 18:16

Più piante assorbi C02 meno scienziati sbarellati!Ciaparatt!!!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 26/09/2017 - 18:16

Più piante assorbi C02 meno scienziati sbarellati!Ciaparatt!!!

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 26/09/2017 - 18:35

Non hanno precisato il mese, il giorno e l'ora. :-)

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 26/09/2017 - 18:51

Ipotesi razzista perche offende le risorse sboldriniane

tosco1

Mar, 26/09/2017 - 18:53

Ovvia, questa e' una buona notizia.Basta con questo umanita' assurda, inutile e senza cervello. Un bel respirone profondo di massa e ...tutti in Paradiso.Oddio, mi sovviene un pensiero tremendo... se finisce l'umanita', finisce anche il Paradiso.. E allora. come facciamo ?

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 26/09/2017 - 19:10

Questo é il pensiero unico; la verità é un'altra!

flip

Mar, 26/09/2017 - 19:19

E' un fatto già avvenuto miliardi anni fa' comunque pensavo succedesse prima...

nic999

Mar, 26/09/2017 - 22:41

hanno cominciato a 'gufare' nel lontano 1972: I limiti dello sviluppo, Club di Roma, diversi aggiornamenti, tante nuove sciocchezze, non ci hanno indovinato mai. Spero in un bel po' di riscadamento globale per questo inverno e il mondo, che si arrangi!

Antonio Chichierchia

Mar, 26/09/2017 - 23:02

C'hanno provato anche gli Aztechi

meverix

Mer, 27/09/2017 - 08:03

Daranno la colpa a Berlusconi.

roberto.morici

Mer, 27/09/2017 - 08:21

I dinosari si sono estinti a causa dell'industrialzzazione...

Antenna54

Mer, 27/09/2017 - 08:27

Sicuramente è tutta colpa delle scie chimiche!

gneo58

Mer, 27/09/2017 - 08:37

dunque questi scienziati ammettono che in passato qualcuno ha inquinato piu' di noi ora ? - potrebbe essere un piccolissimo passo avanti per cominciare a far capire che la storia non e' quella che ci hanno sempre inculcato fin da piccoli.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Mer, 27/09/2017 - 09:02

Questa è la fine che spetta quanto si agisce senza grano salis. Per l'inquinamento che produce ogni individuo, avrebbero dovuto ridurre la popolazione, non spendersi per farla aumentare esponenzialmente. In un circolo chiuso, qual è la terra, qualsiasi corpo invaso da parassiti, che si moltiplicano smisuratamente, è destinato a perire. Con esso, ovviamente, periranno pure i parassiti che grazie a quel corpo si erano nutriti e avevano (gaudiosamente) proliferato. Ma niente paura, perché il pianeta fra qualche centinaia di migliaia di anni, con ogni probabilità, guarirà dalle ferite che gli ha inferto questa dissennata specie, quindi sarà in grado di accogliere o far nascere altre civiltà, speriamo più scrupolose e intelligenti della nostra.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 27/09/2017 - 09:02

"Ecco data dell'estinzione di massa... La vita sulla Terra cesserà di esistere nel 2100... nel 2100 la terrà andrà incontro ad una nuova estinzione di massa..." e per concludere "Non sto dicendo che il disastro accadrà domani. Sto dicendo che se l’immissione di CO2 nell’atmosfera non viene controllata potrebbe trasformarsi in qualcosa di più grande e potrebbe comportarsi in un modo difficile da prevedere"!!! Questi sono gli articoli-giravolta che tanto piacciono a makko55 (siii, lo so... il Manifesto ecc ecc).

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 27/09/2017 - 09:48

tutte balle già doveva finire sabato scorso,possibile che non abbiate articoli migliori da scrivere?

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Mer, 27/09/2017 - 12:58

Chiedo venia per il marchiano errore, dovuto a un svista. Chiaramente si trattava di un avv. di tempo, quindi avrei dovuto scrivere "quando" e NON quanto.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 27/09/2017 - 20:37

Chissà se si estingueranno tutti i bischeracci sinistri e i pretonzoli alla Francis. Se si estinguono anche loro, allora ci si potrebbe anche stare.

ilpensatorelibero

Lun, 23/10/2017 - 09:36

Sarà mica colpa della presidenta?

Ritratto di john galt

john galt

Mer, 25/10/2017 - 11:15

IL PROBLEMA È COME VIVREMO I PROSSIMI 30 ANNI ....,.. ANCHE PERCHÉ LA ESTINZIONE DI MASSA AVRÀ UNA ZONA DI INIZIO E UNA DI FINE ..... LA VERITÀ È CHE È MOLTO MEGLIO VIVERE DOVE FINIRÀ CHE NEI LUOGHI DOVE INIZIERÀ.