Test di medicina anticipato "Aiutiamo i liceali a scegliere"

Milano Luiss Hub lancia da giugno la Summer school Esami di ammissione e lezioni come in università

Marta Bravi

È stata lanciata ieri da Milano Luiss Hub la prima Orientation Summer School, scuola estiva di orientamento universitario, che partirà a metà giungo, destinata ai ragazzi del quarto anno di Scuola superiore interessati ai corsi di laurea in Scienze Politiche, Giurisprudenza ed Economia ma anche a coloro che richiedono un approfondimento per l'accesso alle facoltà di Medicina e Fisioterapia, grazie alla collaborazione con l'Humanitas University. Obiettivo: permettere ai ragazzi di avere un assaggio di quello che sarà il loro eventuale percorso formativo per aiutarli a scegliere il corso di studi in modo consapevole. I giovani partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi nella simulazione del test di medicina, mentre chi sceglierà il percorso di laurea Luiss potrà sostenere la prova di ammissione anticipata e assicurarsi l'ingresso nell'ateneo prima dell'inizio dell'ultimo anno di superiori.

Milano LUISS Hub for makers and students, aperto a novembre, è il nuovo spazio polifunzionale dell'Università intitolata a Guido Carli dedicato alla creatività e alla manifattura digitale, allo sviluppo d'impresa, all'alternanza scuola-lavoro e alla cultura dell'innovazione. «Milano Luiss Hub - spiega la presidente Luiss Emma Marcegaglia - è un luogo aperto dove gli studenti ogni giorno si confrontano con il mondo delle imprese e dell'alta formazione, creando un ecosistema favorevole al loro ingresso nel mondo del lavoro. In questo centro polifunzionale forniamo le competenze per sviluppare nei giovani le idee imprenditoriali e la crescita di start up innovative, ma anche una consapevolezza più ampia delle proprie attitudini e inclinazioni»

Tra corso Como e la stazione Garibaldi, nel cuore dell'innovation district, sorge in un'ex area industriale abbandonata di circa 1.600 metri quadrati, restaurata e riconsegnata alla collettività dopo 16 mesi di lavoro, grazie all'impegno condiviso con il Comune, la Fondazione Brodolini e Italia Camp. «In meno di tre anni - spiega Cristina Tajani, assessore alle Politiche del Lavoro del Comune - siamo riusciti a dare una risposta concreta alla crescente richiesta di spazi da parte dei giovani creativi e del mondo dei makers. Qui startupper, produttori e autoproduttori artigianali hanno modo di confrontarsi nel segno dell'innovazione».

Concepito come luogo condiviso ed ecosostenibile, l'Hub ospita al suo interno oltre mille studenti di ben 23 licei lombardi, grazie alla collaborazione con Accenture, Deloitte, Intesa San Paolo, ItaliaCamp e LVenture, impegnati in progetti di alternanza scuola-Lavoro a pochi passi dalle circa 20 start up presenti all'interno dei 280 metri quadri di LUISS Enlabs, dai 160 metri quadri di laboratorio del FabLab e dalla Teca, l'area dedicata agli eventi aperti alla cittadinanza. In questi sei mesi oltre 1000 ragazzi hanno potuto sperimentare metodi di formazione innovativi tra corsi di coding, design 3D, stampa 3D e robotica sviluppando le proprie competenze tra scienza, tecnologia, ingegneria, arte e matematica.