Travolse e uccise un vigile: dimezzata la pena al rom, fra tre anni sarà già libero

Pena scontata da 15 a 9 anni e 8 mesi: in Appello riconosciute le attenuanti generiche a Remi Nikolic che nel 2012 ammazzò Niccolò Savarino

Uno sconto di pena che brucia come uno schiaffo in faccia. Uno schiaffo in facci alla vittima, Niccolò Savarino, falciato e ammazzato mentre faceva il suo lavoro di agente di polizia locale nelle strade di Milano. La sezione minorenni della Corte d’Appello ha, infatti, ridotto a 9 anni e 8 mesi di reclusione la condanna di Remi Nikolic che, nel gennaio del 2012, uccise il vigile travolgendolo col Suv. In secondo grado è così arrivata una corposa riduzione della pena rispetto ai 15 anni che erano stati inflitti al rom in primo grado lo scorso marzo. 

Pur avendo confermando la condanna per il reato di omicidio volontario a carico del giovane, la sezione minorenni della Corte d’Appello di Milano ha applicato, a differenza del primo grado, "la massima estensione delle attenuanti generiche e della minore età dell’imputato". Da qui la riduzione della pena. Il 12 gennaio 2012, mentre stava effettuando un normale servizio di controllo in un parcheggio in via Varè, in zona Bovisa, Savarino (42 anni) fu travolto dal suv guidato dal rom: Il corpo del vigile venne trascinato per oltre 200 metri. Tre giorni dopo, gli investigatori della Squadra mobile di Milano, coordinati dal pm di Milano Mauro Clerici, arrestarono il giovane che, dietro all'identità del 24enne Goico Jovanovic, era riuscito a fuggire fino in Ungheria. Una volta estradato, rimase poco più di due mesi nel carcere di San Vittore finché, dopo una "battaglia" del suo legale che presentò il certificato di nascita, si scoprì che il rom si chiamava Remi Nikolic ed era nato il 15 maggio del 1994. All'epoca del brutale omicidio era, dunque, minorenne. Il ragazzo venne, quindi, trasferito al penitenziario minorile Beccaria di Milano e il procedimento passò al Tribunale per i minorenni.

In primo grado, sebbene il pm avesse chiesto per lui 26 anni di reclusione, i giudici hanno riconosciuto all’imputato le attenuanti generiche come prevalenti rispetto alle aggravanti contestate. Attenuanti che erano state concesse dai giudici anche sulla base del "contesto di vita famigliare" nel quale il ragazzo "è cresciuto, caratterizzato dalla commissione di illeciti da parte degli adulti di riferimento" e dalla "totale assenza di scolarizzazione". Oggi, in secondo grado, al giovane è stato comminato, in sostanza, il minimo della pena prevista in un dibattimento per un caso del genere di omicidio volontario.

Oggi Nikolic ha 19 anni: fino ai 21 anni resterà nel penitenziario minorile per poi essere trasferito in carcere dove sconterà il resto della pena. Tuttavia, avendo già scontato quasi due anni, tra meno di tre anni potrà chiedere di essere messo in regime di semilibertà. "Nel nostro Paese la certezza della pena è un’utopia - ha commentato il vicepresidente del Consiglio comunale di Milano, Riccardo De Corato - sentenze come questa lasciano senza parole e purtroppo anche senza speranza".

Commenti

previlege

Lun, 09/12/2013 - 19:29

ECCO LA GIUSTIZIA ITALIANA PROTEGGE FARABUTTI ASSASSINI E DELINQUENTI E ORA DI FINIRLA CON QUESTI GIUDICI PARASSITI E COMPLICI DEI DELINQUENTI

Gfrank54

Lun, 09/12/2013 - 19:32

se la vittima fosse stata un familiare del giudice, forse tutte queste attunuanti non le avrebbero applicate

Ritratto di maurofe

maurofe

Lun, 09/12/2013 - 19:36

E POI PER UN REATO FISCALE-TRIBUTARIO DANNO 4 ANNI....EVVIVA LA GIUSTIZIA UGUALE PER TUTTI!!!

LAMBRO

Lun, 09/12/2013 - 19:43

TANTO HA SOLO AMMAZZATO UN VIGILE PADRE DI FAMIGLIA E , PER GIUNTA, SOLO ITALIANO.... ! MA CHI E' IL DELINQUENTE?

Aristofane etneo

Lun, 09/12/2013 - 19:47

Desidero esprimere la mia solidarietà ai parenti del vigile urbano Niccolò Savarino, ucciso nell'esercizio del suo dovere. I Giudici avranno applicato le leggi, ma non posso non chiedermi cosa ne sarebbe stato di Jovanovic o Nicolic o chissà cos'altro se avesse ucciso un poliziotto nella vituperata Polonia o nell'ancor più vituperata India. Perché è così ingiusta l'Italia?

elio2

Lun, 09/12/2013 - 20:08

Ecco cosa vuol dire avere una magistratura marcia fino al midollo, solo delinquenti, assassini e farabutti vari sono degni di ricevere tutte le attenzioni del caso, un povero cristo che stava facendo il suo lavoro, vale meno di una cicca sul selciato. Speriamo che la giustizia divina accomuni tanta disonestà nella giusta punizione.

moshe

Lun, 09/12/2013 - 20:14

Qual'è il problema, basta ascoltare le raccomandazioni di re giorgio: AVERE FIDUCIA NELLE ISTITUZIONI!!! ... @@@ ### *** ^^^

yulbrynner

Lun, 09/12/2013 - 20:43

se invece di essere un rom fose stato un italiano l'articolo passerebbe inosservato coem gia successo qui su il giornale.

giosafat

Lun, 09/12/2013 - 20:59

Di fronte al reato di "omicidio volontario" non ci sono attenuanti che tengano. Ma ormai i giudici ci fanno risparmiare i soldi che avremmo speso andando al circo...e non ce lo fanno assolutamente rimpiangere.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 09/12/2013 - 21:12

Questa è la GIUSTIZIA IDIOTA che abbiamo in Italia e che nessuno ROSSI-BIANCHI-NERI-SINISTRI-DESTRI ecc continua a NON voler fare cambiare. Una corte d'appello di questo genere in qualsiasi altro paese del primo mondo sarebbe stata AUTOMATICAMENTE estromessa dal continuare a operare. E SEMPLICEMENTE SCANDALOSO che cose del genere possano accadere in un paese che si dice democratico. I BUONISMI e TUTTI GLI ISMI che gente come Pannella, Bonino, Boldrini, Kyenge e i sinistri in genere, ci hanno portato a questo livello CHE SCHIFO!!! Il BUON Nicolò è stato UCCISO per la seconda volta!!!! SONO DISGUSTATO DI ESSERE ITALIANO!!!! Saludos

bitonco

Lun, 09/12/2013 - 21:45

Basterebbe legiferare come dovrebbe fare uno stato di diritto. Nel nostro ordinamento, sono previsti 3 modi di uccidere qualcuno: colposo, ti ho ucciso ma non volevo farlo; preterintenzionale, ti ho ucciso ma volevo solo farti del male; omicidio volontario, ti ho ucciso perchè ti volevo uccidere. Per omicidio volontario non ci dovrebbero essere attenuanti; solo se sei minorenne PUOI, e NON devi, avere una riduzione della pena. Ma invece...gli hanno dato 26 anni, diventati 15 per le attenuanti, poi ridotti a 9 in secondo grado.Non facciamo legiferare gli avvocati, meglio i notai al limite.

Massimo Bocci

Lun, 09/12/2013 - 21:53

Gli anni di sconto (di questo CRIMINALE) andrebbero fatti scontare a chi gli a fatto lo sconto ma senza SCONTO!!!!

bombaci

Lun, 09/12/2013 - 22:20

Dal condannato, al primo grado, all'appello necessitano tutti di una bonifica. Purtroppo non solo in questo caso. Credo ci stiamo arrivando. Non è giusto, perché comporta rischi e tempo, ma ormai stiamo arrivando all'inevitabile con questa criminalità e questa magistratura.

al59ma63

Lun, 09/12/2013 - 22:37

In Italia la legge va a rovescio: si condannano innocenti e si rilasciano assassini. Questo che ha trascinato un vigile inerme per 50 metri dopo averlo investito con un fuoristrada uccidendolo tornera' libero fra poco. Auguro al giudice che il proprio figlio venga investito in egual modo e maniera, solo cosi' giustizia VERA verrebbe fatta.

Ritratto di MelPas

MelPas

Lun, 09/12/2013 - 22:47

Travolse e uccise un vigile: dimezzata la pena al rom, fra tre anni sarà già libero. Se si fosse chiamava Berlusconi i giudici l'avrebbero fucilato. lantagonistamacomer.it di MelPas.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 09/12/2013 - 22:51

Quando leggo certe notizie mi sento preso in giro! La giustizia secono voi funziona bene ? Una sola cosa: proprio perchè era minorenne bisogna da una pena esemplare perchè Sto arrivando! Da monito per la prossima volta, altro che recupero!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 10/12/2013 - 01:08

mandatelo a csa dei magistrati

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 10/12/2013 - 06:33

Ecco come funzionano i giudici in Italia. Questo delinquente, che presto sarà fuori combinerà altri casini, speriamo che di mezzo ci finisca qualche giudice unitamente a qualche suo famigliare.

Sapere Aude

Mar, 10/12/2013 - 06:54

Per una certa magistratura la guerra civile non è finita nel 1946, continua con l'intento di eliminare più italiani possibili usando la mano morbida con i criminali. Che usciti di galera continueranno nella loro missione. E spedirli da dove sono arrivati non vogliono: li priverebbe dei killer per continuare l'opera. Non fosse così avrebbero da tempo imposto al parlamento di fare leggi più severe.

Ritratto di workinprogres

workinprogres

Mar, 10/12/2013 - 07:58

C'è, qualcuno tra voi GIUDICI, che sappia indignarsi? C'è ci sei, rispondi!

lento

Mar, 10/12/2013 - 08:26

Io pensavo che l'avessero gia'scarcerato ?

a.zoin

Mar, 10/12/2013 - 09:00

Se non arriva al più presto una riforma sulla magistratura, va a finire che gli Italiani,( non i Taliani ne gli emigranti )espatriano tutti e lasciano il Belpaese nelle mani di una giustizzia CORROTTA, che incita lo sraniero a cambiare le sorti.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 10/12/2013 - 09:03

nessuno protesta ? tutto ok ? non si tratta di Berlusconi quindi non interessa a nessuno ? Poveri genitori del ragazzo investito ed ucciso, la Giustizia Divina Penserà ai magistrati noi preghiamo perchè certe cose non accadano.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 10/12/2013 - 09:22

Per la magistratura i rom sono come gli 007 hanno la licenza di uccidere.Guai agli italiani che si rivoltano perché a questi vengono applicate le PEGGIORANTI.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 10/12/2013 - 09:26

Non so perché ma ho nella mia testa che, i carcerati li lasciano liberi alla mattina e quindi propongo, a chi vorrà esserci e se il buon Dio avrà voglia di tenerci su questa terra, di aspettare quella mattina ed offrire al ragazzo, sicuramente redento e consapevole di cio che ha fatto, una abbondante colazione. Sono certo che la buona accoglienza possiamo dargliela anche nel caso l'orario di rilascio fosse diverso.

pinuzzo48

Mar, 10/12/2013 - 09:39

un solo grido vergongatevi vergogna

paci.augusto

Mar, 10/12/2013 - 09:41

Un'altra perlina della pseudo giustizia italiana, sempre indulgente con delinquenti e farabutti clandestini vari!! Guardate la faccia di questo zingaro, cosa ce ne facciamoin Italiadi gentaccia simile??!! Cacciamolo con diffida con tutta la sua lurida famiglia, come meritano TUTTI questi clandestini delinquenti!! Oppure ai compagni, vanno bene anche questi???!!!

gneo58

Mar, 10/12/2013 - 09:42

fosse per me gente cosi' sarebbe a marcire in "campi di rieducazione " tipo Corea per almeno 30 anni, al limite, a vole esser buoni carcere Russo in Siberia ! - state tranquilli che dopo altri 2-3 episodi finisce tutto. PS: e ci mandere anche tutti quelli che li difendono a spada tratta

steacanessa

Mar, 10/12/2013 - 10:03

STRAMALEDETTO ORDINE GIUDIZIARIO!

Giorgio5819

Mar, 10/12/2013 - 18:27

Motivo della riduzione di pena cos'è, si è iscritto a qualche partito...?

Guido_

Mar, 17/12/2013 - 17:51

Beh, se fosse stato il nipote di Mubarak non si sarebbe fatto nemmeno una notte di carcere.

maqua

Mar, 17/12/2013 - 18:10

Poteva mancare il commento fuori luogo ? Ecco Guido_

blackbird

Sab, 09/04/2016 - 13:20

E i quattro indipendentisti veneti che trasformarono un trattore in un carnevalesco tanko rischiano oltre 5 anni di galera!!!