Il tuffo nel lago con Fido Per un bagno a 6 zampe non serve più viaggiare

A Zibido San Giacomo uno specchio d'acqua dove cane e padrone ora nuotano insieme

Simona Borgatti

Arriva l'estate e la voglia di fare un tuffo insieme a Fido è tanta. Spesso però non si ha il tempo di scappare ai laghi o nella vicina Liguria mentre nelle piscine, sia comunali che private, i quadrupedi non possono accedere. Così si finisce mestamente per rinunciare in attesa di partire per la vera vacanza al mare. La soluzione c'è e la destinazione pure: Zibido S. Giacomo, comune dell'hinterland ovest attorniato da tanti laghi di cava, dove è nato da poco il Green Dog Club, il primo Lido milanese per i cani e i loro amici umani.

A volere questa oasi di natura e benessere a quattro zampe, presso il lago San Novo dall'acqua sana e aperta alla balneazione, sono stati Carlo Bianco ed Eugenia Battaglia con i loro Golden Retrivier e il loro Pastore Australiano. «Io ho sempre frequentato i circoli sportivi racconta Bianco che però sono sempre interdetti ai cani, così unendo la mia passione per il nuoto e i miei Golden, ho pensato di colmare questo vuoto; fortunatamente ho potuto conoscere i proprietari dell'area Le Cave Merlini che, entusiasti dell'idea di abbinare quest'iniziativa ad altre attività sportive quale ad esempio l'attività canoistica, hanno predisposto le aree per l'accesso al pubblico integrandole nel progetto Natura Boscaccio».

Regole igieniche e civiche ferree e nessuna improvvisazione: Carlo ed Eugenia hanno i brevetti di salvataggio della Federazione Italiana Nuoto, della Società Nazionale Salvamento e della SICS (Scuola Italiana Cani da Salvataggio). La filosofia del Green Dog Club è offrire ai quattro zampe, nuotatori o no, un luogo dove sgranchirsi, sgambare, giocare, riposare e socializzare in un luogo protetto, controllato, da raggiungere senza lunghi viaggi. Gli attuali 350 soci a sei zampe approdati grazie alla pagina FB e al passaparola, che cosa potranno trovare in green dog? «Oltre chiaramente al lago anche un'area cani su sabbia di 60x30 mt. con accesso diretto all'acqua risponde Bianco un campo attrezzato recintato, un'area coperta e una scoperta per gli sport cinofili come la mobility dog, un asilo diurno, sdraio, canoe sulle quali navigare col proprio piccolo e, a breve, anche una postazione veterinaria, un punto ristoro, un punto per sciacquare e asciugare il cane dopo il bagno, spogliatoi, ma soprattutto un luogo di aggregazione tra noi e i nostri amici in un contesto naturale di pregio poiché ci troviamo in pieno Parco Agricolo Sud».

Tutto a prezzi abbordabili: 5 euro l'ingresso per la mezza giornata, 10 per l'intera. Se Fido non sa nuotare può accedere ugualmente al lido oppure può iniziare a prendere lezioni di nuoto. «Consigliamo di avvicinare il cane all'acqua lacustre e non marina perché non c'è la risacca informa Bianco È sbagliato lanciare il ramo in acqua, come molti erroneamente pensano, e stare sulla riva ad aspettare che Fido torni. Occorre invece entrare insieme a lui avendo alle spalle una relazione molto forte di complicità da terra».

E se Fido fosse in pericolo?

«Difficilmente i cani sono in pericolo in acqua risponde divertito Carlo semmai possono esserlo i loro umani: ricordo una signora che si è buttata in acqua vestita convinta che il suo amico fosse in difficoltà, ma poi è stata tratta in salvo dal bagnino mentre il cane continuava a nuotare tranquillo».

Per la stagione fredda il Green Dog Club rimarrà aperto puntando sugli sport cinofili in un campo che al suo interno avrà elementi naturali come tronchi, sabbia, acqua per mantenere fede alla filosofia naturalistica dei suoi fondatori. Per il futuro sono previste iniziative varie sempre con al centro cani, natura e sport: la prima, che vedrà anche la partecipazione dei cani di salvataggio, sarà per domenica 19 giugno quando circa 500 atleti si sfideranno ai Campionati Italiani Assoluti di Idraquathlon (corsa, nuoto, corsa). Insomma, non resta altro che preparare costume, guinzaglio e partire: destinazione lago San Novo, Zibido San Giacomo.