Preso a colpi di accetta per una lite

Iniziata come lite, la situazione è poi degenerata. L’uomo è stato colpito con un’accetta. Fermato l’aggressore

Notte di sangue a Turbigo dove due turchi hanno litigato per il subaffitto di un appartamento. La discussione è degenerata e uno dei due, un 42enne, ha colpito con l’accetta il rivale di 34 anni. L’aggressore è stato fermato. La vittima rischia la vita in ospedale. Il fatto è avvenuto questa notte a Turbigo, comune in provincia di Milano. Secondo quanto ricostruito dai militari, due uomini di origine turca avrebbero iniziato a litigare per una questione relativa al subaffitto di un appartamento.

La lite, iniziata in modo verbale, sarebbe poi degenerata, portando il 42enne a impugnare un’accetta e a colpire ripetutamente il suo avversario. La vittima è stata quindi raggiunta al collo e alla testa. Sul luogo dell’aggressione sono giunti i sanitari del 118 e i carabinieri della compagnia legnanese. La vittima è stata immediatamente trasportata all’ospedale di Legnano in gravissime condizioni.

La prognosi è ancora riservata ma l’uomo sarebbe in pericolo di vita, a causa delle gravissime lesioni riportate durante la colluttazione. L’assalitore è stato bloccato dai militari. Dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio, sempre che la sua vittima riesca a cavarsela, altrimenti l’accusa diventerà di omicidio.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?