Un'agenzia comunitaria che si occupa dei farmaci

L'agenzia europea del farmaco (European medicines agency, Ema) garantisce la valutazione scientifica, la supervisione e il controllo della sicurezza dei medicinali per uso umano e veterinario nell'Unione Europea e nello Spazio economico europeo See.

Con la creazione dell'agenzia nel 1995, si è voluto ridurre il costo (circa 350 milioni di dollari l'anno) che le aziende farmaceutiche dovevano sostenere per ottenere le separate approvazioni dei farmaci dalle autorità di ciascuno membro dell'Unione e ridurre le tendenze protezionistiche degli Stati che potevano ostacolare le approvazioni di farmaci potenziali concorrenti di quelli già presenti sul mercato interno. Attualmente l'Unione europea detiene circa un terzo della vendita di nuovi farmaci sul mercato mondiale.

L'agenzia è costituita da un segretariato, da vari comitati scientifici (uno ciascuno per i prodotti ad uso umano, veterinario, a base di erbe e per la denominazione dei farmaci orfani) e da gruppi di lavoro scientifici (working parties). Si articola in quattro sezioni: Medicina umana, Medicina veterinaria e ispezioni, Comunicazione e networking, Amministrazione.