Moda, scarpe italiane in vetrina a Monaco di Baviera

Collezioni primavera-estate 2018 dal dal 6 all’8 di ottobre al Moc con "Moda Made in Italy". L'Italia esporta ogni anno in Germania oltre 34 milioni di paia

Calzature italiane in “vetrina” a Monaco di Baviera dal 6 all’8 di ottobre al Moc (Munich Order Center). con l’edizione numero 49 di Moda Made in Italy, la manifestazione di riferimento per il mondo della calzatura in Germania. Presenti 115 aziende, con 230 marchi italiani ed europei che esporranno il meglio delle collezioni moda per la primavera-estate 2018 confermando, con la loro partecipazione, il ruolo centrale della manifestazione all’interno del panorama fieristico per gli operatori del settore della Germania, dell’Austria, della Svizzera e del Nord Europa.

L'Italia esporta ogni anno in Germania oltre 34 milioni di paia di calzature. Nei primi cinque mesi del 2017 ha registrato incrementi dell’export in valore del 2% rispetto al periodo omogeneo del 2016, ma con un calo in quantità del 2,8%. Quello tedesco resta comunque il secondo mercato di riferimento nella graduatoria dei Paesi di destinazione in volume, dietro alla Francia, e il terzo in valore.

“Dopo the Micam84 in Fiera Milano e l’appuntamento con la Milano Moda Donna di settembre, la manifestazione tedesca – spiega Giovanna Ceolini, vice presidente di Assocalzaturifici - si colloca temporalmente in un momento strategico, agevolando di fatto tutti i buyer che vogliono perfezionare gli ultimi ordini di acquisto per questa stagione”.

“Moda Made in Italy è un punto di riferimento e un’occasione irrinunciabile per le imprese del calzaturiero che lavorano per il mercato tedesco - – sottolinea -. Fiere come questa sono di vitale importanza poiché permettono di mettere in contatto i buyer dei mercati più sensibili con le aziende italiane che si distinguono per l’eccellenza e la qualità delle loro calzature”.

Novità di questa edizione, il nuovo layout espositivo per l’Atrium 1, studiato per valorizzare le collezioni degli espositori: è stato realizzato con il supporto di Wgsn, società internazionale di consulenza sulle tendenze globali, inoltre sono state create “dem” sui fashion trend nel comparto calzaturiero e poi spedite ai buyer registrati, con l’obiettivo di fornire loro spunti interessanti per comprendere e intercettare nella maniera più efficace la domanda dei consumatori.