La Argento contro Trump, ma Weinstein ha finanziato i dem

Asia Argento, al festival di Torino, presenterà una rassegna sull'America "ignorante" che ha votato Trump. Ma Harvey Weinstein ha sempre finanziato i dem...

Asia Argento, in un'intervista a La Stampa, ha svelato quale taglio avrà la rassegna di film che ha selezionato per il festival del cinema di Torino: "È un’America popolata dai rednecks, dai white trash, come li chiamano gli stessi americani. È un’America in cui c’è un’enorme povertà. Non solo di denaro ma anche culturale".

La Argento ha insomma deciso di porre un focus sulle "paure" che avrebbero trascinato gli Stati Uniti in un presunto baratro: l'elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti d'America. "C’è molta ignoranza", specifica la Argento. E ancora: "In quegli Stati, non c’è scelta. Ne ho visitati molti quando stavo preparando "Ingannevole è il cuore più di ogni cosa". E non potevo minimamente immaginare realtà come quella del North Carolina, dove entri in case piene di vestiti e di immondizia e con un televisore, enorme, al plasma". Dare degli ignoranti agli elettori del Tycoon non rappresenta di certo una novità. Populisti, bianchi, con un reddito basso, poco istruiti e oscurantisti: l'identikit dell'elettore medio di Donald Trump ha riempito le pagine della stampa progressista per mesi.

La North Carolina nel 2008, seppure per poco, ha preferito dare fiducia a Barack Obama. Nonostante "i televisori al plasma", "l'immondizia" e le "case piene di vestiti". Evidentemente, dunque, una possibilità di scelta è esistita. Si potrebbe supporre - allora - che l'ignoranza messa in luce dalla Argento sia evoluta - negli anni - in disperazione sociale. Il sociologo Cristopher Lasch, un americano di formazione marxista, nel suo "La ribellione delle élite, il tradimento della democrazia", ha anticipato alcuni fenomeni elettorali contemporanei, svelando come, a causa del distacco dalla realtà delle classi intellettuali, i cittadini occidentali siano finiti per sposare la causa populista: "Le classi intellettuali sono fatalmente estraniate dagli aspetti materiali della vita, il che può spiegare il loro fiacco tentativo di trovare una compensazione sottoponendosi a uno strenuo regime di esercizi gratuiti. L'unico rapporto che hanno con il lavoro produttivo è rappresentato dal consumo. Non hanno alcuna esperienza di come produrre qualcosa di solido o duraturo. Vivono in un mondo di distrazioni e di immagini", ha sottolineato Lasch nel libro citato. Se la Argento faccia o no parte dell'élite che, non comprendendo i bisogni dei cittadini, ha contribuito all'espandersi del populismo è una questione che lasciamo volentieri ai politologi.

Quello che è certo - invece - è che Harvey Weinstein ha donato, dal 92' ad oggi, più di 1,4 milioni di dollari ai democratici americani. L'America aperta, progressista e culturalmente preparata all'evoluzione del mondo - secondo le analisi dei più - ha accettato volentieri i soldi dell'ex "mogul" di Hollywood. Come spiegato daIl Giornale, a Barack Obama furono destinati 10mila dollari, mentre ai Clinton e alla loro Hillpac, 46.350mila dollari. Finanziamenti che - grazie al caso fatto scoppiare dalla Argento - hanno imbarazzato non poco i politici democratici. L'America di Trump - insomma - per l'attrice è impaurita e ignorante, ma l'America che si oppone al Tycoon è quella che ha tessuto rapporti economici con la persona che la Argento ha pubblicamente accusato di stupro. Quale delle due è meglio per la Argento? Gli americani hanno già scelto.

Commenti

tonipier

Sab, 25/11/2017 - 16:33

" ALCUNI SI LOGORANO NELL'INTERNO CON PURO ODIO SVISCERATO DOPO AVERNE TRATTO DEI PROFITTI" Ne vale la pena parlarne?.

istituto

Sab, 25/11/2017 - 16:39

La Clinton invece ha definito i votanti per Trump I MISERABILI...salvo poi ritrattare....I NERI invece secondo questa sono tutti colti,benestanti,intelligenti, non razzisti,,e non sono protetti socialmente........................

Tarantasio

Sab, 25/11/2017 - 16:43

sempre detto che dietro la campagna c'è una regia...

angelo1951

Sab, 25/11/2017 - 17:48

Vi prego! Smettetela con questa procacciatrice inguinale di parti nei film, lasciatela al suo amato e baciato cane!

Ritratto di Quasar

Quasar

Sab, 25/11/2017 - 18:02

L'amerika e' marcia e tutti la copiano. Se compero qualcosa non sara' certamente nel blek fraidei. Fuck america!

Ritratto di ager

ager

Sab, 25/11/2017 - 18:03

Ma smettetela di dar spazio a questa chi se ne frega se attacca Trump. lasciatela alla stampa ed ai giornaletti dei sinistri.

frapito

Sab, 25/11/2017 - 18:14

Ma non aveva detto che non sarebbe più venuta in Italia?

@ollel63

Sab, 25/11/2017 - 18:51

costei è proprio un pezzo di "SINISTRA"!

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 25/11/2017 - 19:01

Sta burattina sinistrata...

umbertoleoni

Sab, 25/11/2017 - 19:02

Beh, se avesse parlato bene di Trump... sarebbe finita peggio rispetto alle conseguenze del rifiuto di darla a Weinstein !!! Asia Asia!!!

ESILIATO

Sab, 25/11/2017 - 19:22

Da un italiano a NYC....stai zitta che non sai cosa dici ed insulti il Presidente USA.

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 25/11/2017 - 19:25

asia argento: della solitudine e della disperazione...E.A.

MOSTARDELLIS

Sab, 25/11/2017 - 19:26

Ma non aveva detto che non sarebbe più tornata in Italia?

ginobernard

Sab, 25/11/2017 - 19:59

"sarebbe finita peggio rispetto alle conseguenze del rifiuto di darla a Weinstein !!!" ma c'è stata o no alla fine ? io avevo capito che aveva ceduto per le promesse di carriera. Forse alla fine il mondo meno ipocrita è quello porno.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 25/11/2017 - 20:19

Ancora con questa Greta Garbo in versione coatta!?!?!?!? E basta per favore..........

sesterzio

Sab, 25/11/2017 - 20:30

L'odio è una brutta bestia.Ti fa vivere male. E si può anche ritorcere contro.

Demy

Sab, 25/11/2017 - 20:33

Trogola di seconda mano non riciclabile.

Libero 38

Sab, 25/11/2017 - 20:42

La solita donnetta che ogni volta che apre bocca fa venire da vom.......

Tombolo

Dom, 26/11/2017 - 01:28

Povera Asia Argento non so' da quale angolazione del letto o alcova lei abbia visto gli States, di certo aveva come ha la mente offuscata da sappiamo che cosa.Provi a parlare male degli States con i milioni di italiani ed italoamericani che ci vivono e gli faranno capire che grande Madre e' l'America. Per quanto riguarda Trump sappiano tutti che l'America e' con Lui, che vincera' le elezioni di medio termine e che verra' rieletto Presidente per altri 4 anni. Ciao Asia tua madre Daria Nicolodi e' molto piu' intelligente di te'.

baleno

Dom, 26/11/2017 - 07:09

L'ignoranza del popolo americano è in realtà pragmatismo di una società molto complessa dove il singolo deve per forza far parte di un sistema produttivo. Essere colti è un lusso che si possono concedere i milionari, in un paese dove si trovava subito l' occasione per cambiare la propria vita, ma dove si cade in un baratro senza fondo se si perde il lavoro. Il risentimento è forte verso le politiche delle minoranze e dell'apertura dei mercati, che hanno schiacciato la classe media, sostanzialmente bianca. Poi i ns "intellettuali" pensino all' Italia.

Vairone

Dom, 26/11/2017 - 08:56

genio puro genio

roberto.morici

Dom, 26/11/2017 - 09:13

...e poi c'è la storia della signora che per essere stata tagliata fuori per raggiunti limiti d'età e "non potenno alliscià er pelo a coniji, se fà passà pe' donna de consiji".

clapas

Dom, 26/11/2017 - 10:25

Non si tratta di destra o sinistra (che non esiste più se non nei libri) si tratta semplicemente di essere più o meno idioti e questa tizia è al top

Giorgio Colomba

Dom, 26/11/2017 - 10:31

Prima di aprir bocca dovrebbe chiudere la terza narice con cui continua a farsi fare il lavaggio del cervello dai suoi amici companeros.