Arrestato lo stupratore seriale di Barcellona: è un minore marocchino

Il presunto stupratore era ospitato in un centro di accoglienza per minori stranieri

Spagna, quartiere Poble Sec di Barcellona: sono almeno sei le vittime del presunto stupratore arrestato dai mossos d'esquadra dopo lunghi mesi di indagine. Il colpevole, con grande sopresa per l'opinione pubblica, è con molta probabilità un 17enne marocchino ospite di un centro d'accoglienza per minori.

Per mesi lo stupratore ha terrorizzato le donne fra Montjuic, Poble Sec e nei dintorni di Vall d'Hebron. Le violenze, perpetrate senza alcuna pietà su donne fra i 40 e i 78 anni, hanno scosso a tal punto la popolazione da far insorgere diverse associazioni femministe della zona.

Il 17enne, del quale non sono state diffuse le generalità, era arrivato in Spagna dal Marocco la scorsa estate. Da allora si trova alloggiato nel centro di accoglienza della Generalitat spagnola e, persino dopo l'arresto, è stato nuovamente sistemato nel centro m,a questa volta come riportato da fonti spagnole, sarebbe sotto stretta osservazione.

In tutti i sei casi di stupro, il minorenne sarebbe infatti fuggito dal centro per poi colpire le sue vittime nascondendosi in volto. Nessuna delle donne aggredite è riuscita a vederlo in viso ma è stato descritto da tutte come un giovane corpulento di origini arabe. Oggi l'esame del dna sembra confermare l'ipotesi che il 17enne sia effettivamente lo stupratore seriale di Barcellona.

Commenti

Aegnor

Gio, 07/02/2019 - 18:25

Anche la spagna comincia a godere della cultura delle risorse

Cyroxy80

Gio, 07/02/2019 - 18:29

Vabbè dai anche voi spagnoli.. non dovevate arrestarlo dovevate dirgli che da voi non si dovrebbe fare, dovevate anche assicurarvi che abbia capito.. altrimenti povero, è una vittima del sistema.. NON E' COLPA SUA!! L'ignoranza non ammette la legge!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/02/2019 - 19:33

bhè le barcellonesi avevano detto che preferivano gli extracomunitari ai turisti...accontentate!

Divoll

Gio, 07/02/2019 - 22:38

E te pareva?...

dagoleo

Ven, 08/02/2019 - 08:33

Ma secondo me non aveva capito che non andava fatto. Chiamate il giudice tedesco ad illuminarci.