Bce, la Bundesbank attacca Draghi: "Ora ha oltrepassato il limite"

Levata di scudi contro il governatore. Sul piede di guerra non solo i "falchi" ma anche le "colombe" a lui vicine: "Quelle misure non erano necessarie"

"Mario Draghi ha davvero oltrepassato il limite". L'attacco dalle colonne della Bild è violentissimo e arriva dal presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, il giorno dopo che il consiglio direttivo della Bce ha approvato un taglio dei tassi sui depositi di 10 punti base, il riavvio del Quantitative easing e nuove condizioni più favorevoli per i prestiti a lungo termine alle banche. Il numero uno della banca centrale tedesca non è l'unico ad essersi scagliato contro il governatore. Anche Robert Holzmann, fresco presidente della Banca d'Austria, e l'omologo olandese Klaas Knot hanno sollevato pesantissime critiche sull'effettiva necessità delle misure approvate ieri.

L''opposizione "rigorista" ha levato gli scudi. Anche all'interno del consiglio direttivo della Banca centrale europea. Sebbene Draghi abbia parlato sì di "posizioni diverse" ma anche di una "chiara maggioranza" che non avrebbe reso necessario sottoporre il nuovo Qe al voto, una fonte interpellata da Afp e un'altra sentita dallo Spiegel hanno svelato che una "decina" dei 25 membri che compongono il consiglio si sarebbe opposta al nuovo bazooka. Oltre a tagliare il tasso sui depositi da -0,40% a -0,50% e a varare una nuova serie di maxi-prestiti Tltro alle banche, l'istituto di Francoforte ha riattivato gli acquisti di asset che da novembre riprenderanno al ritmo di 20 miliardi di euro al mese. Secondo Holzmann, l'idea che i nuovi stimoli possano essere un errore "ha attraversato la mente di alcune persone" nel consiglio della Banca centrale. "Ed è sicuramente passata per la testa anche a me", ha spiegato all'agenzia Bloomberg. Una posizione ancora più netta l'hanno presa sia Knot, secondo cui ci sono "validi motivi per dubitare dell'efficacia" delle nuove misure, sia Weidmann, secondo cui "un pacchetto di tale portata non era necessario".

Tra i malpancisti, secondo la fonte sentita dall'Afp, non ci sarebbero solo i soliti "falchi" come Weidmann, ma anche alcune "colombe" che sono sempre state considerate vicine a Draghi, come il governatore della Banca di Francia, François Villeroy de Galhau, e Benoît Coeuré, membro del comitato esecutivo e conoscitore dei mercati. Al governatore della Bce rinfacciano di aver forzato il rapporto in cui i consulenti interni di Francoforte hanno respinto il nuovo Qe perché in un momento come questo rischia di dare un "vantaggio limitato" alla crescita dell'Eurozona e hanno consigliato da preservarlo per "periodi più difficili". In realtà, secondo un rapporto dell'agenzia di rating Standard & Poor's, il nuovo pacchetto di stimolo eviterà all'economia europea di andare a sbattere nonostante sia ormai arrivato "al limite" dei tassi negativi.

Il fronte più duro contro Draghi, che lascerà il proprio incarico il prossimo 31 ottobre, è sicuramente in Germania. Qui la sua popolarità è ai mimimi. Questa mattina la Bild lo ha ribattezzato "conte Draghila" sfoderando un fotomontaggio che mette i canini aguzzi e il mantello rosso addosso al presidente della Bce. L'accusa che gli rivolge la stampa tedesca è di drenare i risparmi dei tedeschi con i tassi ai minimi. "L'orrore per i risparmiatori tedeschi continua: il capo della Bce Mario Draghi (72 anni) vuole inasprire la politica del tasso di interesse anche se è già a zero - si legge sulla Bild - Draghila succhia e svuota i nostri conti, durante il suo mandato abbiamo perso miliardi".

Commenti
Ritratto di cape code

cape code

Ven, 13/09/2019 - 17:39

Tranquilli ora ci pensa Gentiloni che arriva con l'insegnante di sostegno Dombrovskis a sistemare tutto...ahahahaa

bernardo47

Ven, 13/09/2019 - 17:42

Tedeschi pensino al loro surplus e alla loro decrescita.....e non rompano le balle.

agosvac

Ven, 13/09/2019 - 17:42

La cosa comica è che è proprio la Germania la maggiore beneficiaria di queste risoluzioni di Draghi. In effetti è l'unica che non riesce mai a vendere integralmente le sue emissioni di Bund!!!

rr

Ven, 13/09/2019 - 17:43

Il fronte anti Draghi è talmente duro che oggi lo spread ha fatto -20% (MENO VENTI %). Figuriamo se non era duro...

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 13/09/2019 - 17:47

@cape code: non stiamo a scocciare per nulla il povero Dombrovskis. Al nuovo commissario EU italiano bastera' consultare il testo su cui, nei suoi anni giovanili, ha formato la sua profonda conoscenza delle dottrine economiche, ovvero il "Libretto Rosso" di Mao.

SpellStone

Ven, 13/09/2019 - 17:50

Io mi preoccuperei dei derivati tossici...

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Ven, 13/09/2019 - 17:53

Il QE serve a dare soldi agli amici degli amici, e a creare inflazione cioè a fare sì che il debito restituito dagli stati sia inferiore a quanto atteso; l'affermazione "un po' di inflazione è necessaria" fa comodo solo ai governi, il popolo tutto ha solo da guadagnare in caso di deflazione

GeoGio

Ven, 13/09/2019 - 17:54

critiche finte e concertate. Draghi cerca una posizione politica in Italia e vuole passare da eroe, quando si sa che il sistema Dracula e il QE giovano soprattutto alla Germania

baronemanfredri...

Ven, 13/09/2019 - 17:56

I KRAUTI SI SONO BRUCIATI? ALLORA L'OLIO ERA QUELLO BUONO.

delenda_carthago

Ven, 13/09/2019 - 18:06

c'è speranza questo possa portare ad elezioni nel Bel Paese, come effetto domino ...

Pigi

Ven, 13/09/2019 - 18:09

Le misure di Draghi sono insufficienti. I prestiti, anche se a tasso zero o quasi, vanno restituiti, ma senza prospettive di crescita non c'è richiesta. Ci vogliono veramente misure non convenzionali: stampare moneta (reale o virtuale, non importa), quindi concedere agli stati di spendere una quota del proprio budget senza doversi indebitare. Qualcuno dirà: ma l'inflazione... In questo momento il pericolo è la deflazione, cioè una crisi di sovraproduzione, cioè il 1929.

Klotz1960

Ven, 13/09/2019 - 18:13

I Tedeschi e gli Olandesi si lamentano? Pazienza!

disturbatore

Ven, 13/09/2019 - 18:25

Il tedesco vorrebbe guadagnare soldi a tutto campo . Vuole essere retributo bene , vuole avere prezzi bassi dappertutto , vuole vendere i propri prodotti con il massimo ricavo , vuole avere 6 settimane di vacanze l´anno e le ottiene e l´ultima non e´nuova , quella di far rendere bene i risparmi. Con un Paese con tutte queste voglie al Centro del Continente , chi pensate debba pagare i costi di cotanto egoismo ? Ma certamente , i vicini di casa che oramai sono finiti in gabbia e non ne´usciranno piu´salvo svendere le ultime camicie.

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 13/09/2019 - 18:26

Questi burocrati dell'Europa non sanno come sono girati e dettano legge.Ha ragione Salvini.Regards

laval

Ven, 13/09/2019 - 18:27

Bravi i franco-tedeschi, noi italiani li abbiamo salvati dal fallimento greco accettando il patto salva stati (MES) nel marzo 2011 (presidente Napolitano). I tedeschi dicono che Mario Draghi svuota i loro conti mentre noi stiamo ancora pagando i loro debiti. Non aspettiamoci alcun aiuto dalla UE, al contrario lacrime e sangue, promessa di Monti.

GovernoTecnico

Ven, 13/09/2019 - 18:42

Si è sempre sud di qualcun altro...

Tommaso_ve

Ven, 13/09/2019 - 18:43

SUPER-MARIO 4EVER!!!

contravento

Ven, 13/09/2019 - 18:44

QUESTO STA A DIMOSTRARE QUANTO LA GERMANIA CI TIENE A CHE GLI ALTRI PAESI DELL'UNIONE SIANO IN CONDIZIONI DI SUBALTERNITA'.

Iacobellig

Ven, 13/09/2019 - 18:47

Vuoi vedere che la Germania dopo aver guadagnato miliardi di euro, grazie anche alla trattativa ciampi prodi per l’italia, sulle spalle degli stati aderenti (morti di fame) senza ritegno, ora che registra un sensibile fermo economico alza anche la voce? Ma fanno proprio schifo!

QuasarX

Ven, 13/09/2019 - 18:54

In realta' 20 miliardi al mese sono pochi e comunque alla fine finiranno sempre alle aziende tedesche e francesi per cui semmai i tedeschi dovrebbero essere contenti; siccome' pero' non capiscono niente...

Ritratto di drazen

drazen

Ven, 13/09/2019 - 19:09

Una vera Jena! E poi non è vero che i tedeschi ci rimettono, anzi, é il contrario. Quello che vogliono, in realtà, e fregarci i NOSTRI risparmi, invidiosi come sono delle nostre diffuse proprietà di case.

Ritratto di scandalo

scandalo

Ven, 13/09/2019 - 19:43

durante il suo mandato abbiamo perso miliardi magari avesse fatto un danno ai mangiakrauti ! loro sono anni che opprimono gli italiani !!

Ritratto di Walhall

Walhall

Ven, 13/09/2019 - 21:28

@SpellStone: concordo, ma oltre a quello e alle questioni bancarie, vi è la deflazione, che è la maggiore candidata al momento, immettendo un surplus smodato di moneta. Non è a mio avviso una mossa calibrata quella di Draghi, l'emissione di QE ora, data la forte incertezza del forecast economico che noi imprenditori stiamo tangibilmente osservando già nel presente. La BCE, a mia modesta opinione, doveva prendersi carico di questa possibilità eventualmente entro il primo semestre del 2020.

rokko

Ven, 13/09/2019 - 23:27

theRedPill, il popolo ha da guadagnare dalla deflazione?!? Sapresti argomentare perché? È un'affermazione quanto meno singolare.

Blueray

Sab, 14/09/2019 - 07:42

Un nuovo QE significa 1)Mandare in negativo più di quanto già lo sono i tassi sui titoli Ue fino a 40 anni, ergo renderli inappetibili 2)Massacrare risparmiatori e imprese investitrici con la sola eccezione di chi ha comprato i titoli all'emissione a 100 3)Massacrare le grosse aziende che si finanziano emettendo i bond corporate, che andrebbero anch’essi in negativo per anni 4)Massacrare i fondi pensione 5)Peggiorare l'Euribor portandolo in territorio ancor più negativo 6)Peggiorare il tasso dei depositi, presso la BCE, delle Banche che potrebbero domani scaricare il salasso sui correntisti istituendo i conti correnti a tasso negativo 7)Creare grossi problemi di bid to cover all'atto delle aste dei titoli in tutta l'eurozona 8)Far migrare gli investitori su altre forme di investimento più rischiose con perdite di portafoglio. Il tutto per non risolvere nulla essendo il nuovo QE più blando del precedente. Vado avanti?

brunog

Sab, 14/09/2019 - 08:35

Possono stare tranquilli che quando arriva la patata bollente della Deutsche Bank ne vedremo delle belle. Se i tedeschi pensano di ritirare la DB dal mercato azionario americano e lasciare dietro 43 trilioni di derivati si sbagliano.

rudyger

Sab, 14/09/2019 - 10:11

Bravo Draghi. hai dato la fregatura alla signora Germania che non può avvalersi dei QE ! Questa mossa dimostra una volta per tutte come lo SPREAD è solo manovre politiche-economiche per destabilizzare un Paese. Comunque sia , il giorno che questo governo cadrà lo spread lo faranno risalire e rimetterà in difficoltà il nuovo governo che sarà di destra.

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Sab, 14/09/2019 - 10:41

@Rokko: in regime di deflazione il denaro accresce il potere di acquisto, i prezzi scendono e i BoT aumentano nominalmente e in potere di acquisto: i governi pagano più cari i loro debiti; in inflazione il denaro perde potere di acquisto, i prezzi salgono, i BoT salgono ma valgono meno: i governi rendono meno potere di acquisto alla scadenza; probabilmente lei è tra i tanti che ci rimettono, ci pensi

LinoScazard

Sab, 14/09/2019 - 21:48

Egregio theRedPill, se ogni giorno le dicono che quello successivo può comprare un'auto a un prezzo inferiore, lei cosa fa?

rokko

Dom, 15/09/2019 - 02:46

theRedPill, ti sfugge un piccolo particolare: la deflazione colpisce non solo i prezzi, ma anche i salari!!