Clint Eastwood sta con Donald Trump

L'attore Clint Eastwood: "Tutti siamo stanchi del politicamente corretto e dell'atteggiamento servile". E difende le frasi "razziste" di Donald Trump

In un periodo non proprio facile per lui, finito al centro di numerose polemiche di cui fatica a liberarsi, arriva un endorsement importante per Donald Trump. Quello di un attore e regista che fa parte, da decenni, del Pantheon della destra americana. Stiamo parlando di Clint Eastwood, divenuto celebre per l'ispettore Callaghan e per diverse altre pelliccole. Ottantasei anni, indiscussa fede repubblicana, Eastwood sostiene che Trump sia la scelta migliore per l'America, perché "è uno tosto" ed è meglio lui della "generazione di fighette" (pussy generation) che "ha paura di dire le cose vere e ci sommerge di politicamente corretto".

Non usa mezzi termini Eastwood. Va subito al sodo. Anche se mette le mani avant: "Il mio non è un endorsement, non appoggio nessun candidato né ho parlato con Trump". Insomma, non andate a dirgli che lui si immischia nelle questioni politiche. Nell'intervista rilasciata alla rivista Esquire, insieme al figlio Scott (anche lui attore), si limita a esprimere le proprie considerazioni sulla vita e sulla politica.

Il tasto su cui insiste è questo: "Siamo tutti stanchi del politically correct. Oggi siamo nel pieno della generazione "kiss-ass", la generazione "pussy": questo non si può dire, questo non si può fare, tutto è proibito. Altrimenti piovono accuse di razzismo". Sin troppo chiaro il riferimento a Trump. Anche se, alla fine, Eastwood muove una velata critica al tycoon: "È uno che dice quello che gli passa in testa, e spesso non si tratta di concetti così buoni. Capisco da dove arrivano, ma non sono sempre d'accordo con lui".

E spiega, ad esempio, un altro punto su cui non è d'accordo con Trump: "Non è intelligente basare le tue accuse sul fatto che una persona è di origini messicane. (Trump) ha detto una serie di stupidaggini, come tutti, da entrambe le parti. Ma la stampa e l'opinione pubblica ne fa un caso enorme dicendo 'Oh, questo è razzismo'. Ma andate a quel paese... sono tempi davvero tristi".

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 04/08/2016 - 11:39

Grande Clint ! sei un mito.

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 04/08/2016 - 11:49

L'ISPETTORE CALLAGHAN HA SEMPRE RAGIONE.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 04/08/2016 - 12:00

Ha detto bene Eastwood.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 04/08/2016 - 12:01

Clint vs Clinton.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 04/08/2016 - 12:27

-----la politica è di per sè un pò folle----Clint Eastwood in passato si è speso molto per appoggiare la candidatura di Romney--andate a vedere cosa pensa romney di trump e quello che ha detto trump su romney---ora clint perora la causa di trump---per la sinistra invece Eastwood non ci sta più con la testa da anni---evviva gli stati uniti d'america--------hasta siempre

PAOLINA2

Gio, 04/08/2016 - 12:35

Mia sorella sta con la Clinton!!!!

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Gio, 04/08/2016 - 12:42

Clint president!

Sleeper

Gio, 04/08/2016 - 12:59

"Quando si spara si spara, non si parla", magari lo capissero pure i cialtroni che ci governano.... Grande Clint! Forza Trump!!!!

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Gio, 04/08/2016 - 13:01

A quell'età si dicono le cose come stanno, fregandosene delle mode e delle pecore ignoranti

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Gio, 04/08/2016 - 13:24

Fortunatamente c'è ancora qualcuno con le idee chiare. Bravo Clint.

Una-mattina-mi-...

Gio, 04/08/2016 - 13:26

MITICO Clint: in effetti il mondo ha bisogno di tanti Walt Kowalski, personaggio interpretato da Clint in "Gran Torino".

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 04/08/2016 - 13:27

Clint for President! Tra l'altro è stato un bravo amministratore locale.

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 04/08/2016 - 13:48

Quando lasciava parlare la sua pistola nei Film Western, aveva sempre ottimi argomenti. La società cosidetta civile purttroppo ci ha messo in una situazione in cui i delinquenti hanno l' ultima parola. Si nascondono dietro il razzismo per essere prepotenti, dietro l' intolleranza per continuare imperterriti a fare azioni deprecabili. Forti delle istituzioni troppo compiacenti nei loro confronti. Lunga vita a Clint Eastwood.

agosvac

Gio, 04/08/2016 - 13:54

Trump è uno sanguigno, spesso si fa prendere dalla foga. La signora clinton è molto più pericolosa perché è fredda come un quarto di pollo in gelatina, ma colpisce duro!!! Votare l'uno o l'altra, spetta agli americani. Io voterei per il male minore: meglio Trump della Clinton.

ernestorebolledo

Gio, 04/08/2016 - 13:55

Ha ragione, ma vecchio come il attore cinematografico(per il Museo storico ) non dovrebbe commentare la politica..

BUBUCCIONE

Gio, 04/08/2016 - 14:14

XXX elkid……… ma “petit garçon” adesso ti metti anche a disquisire sulla politica americana??? Ma fammi il piacere!!! Torna al bar-sport a parlare del calciomercato……..quello è il tuo posto.

alox

Gio, 04/08/2016 - 14:45

Clint Eastwood e' una voce fuori da coro: ogni giorno leader GOP vanno con la Clinton o Gary Johnson (ieri Meg Whitman!) ma anche Paul Ryan e Newt Gingrich, perfino il vice, Pence, traballano alle stupidaggini di Trump! ...Trump e' solo superficialita' come la Cicciolina (Ilona Staller) votata per protesta contro il sistema

alox

Gio, 04/08/2016 - 15:00

Trump che dice alla Russia di Putin di sabotare le elezioni (anche solo per scherzo!)...e viene paragonato a Reagan? Un asino del genere non sa' nemmeno come l'ABC della Costituzione Americana...

steacanessa

Gio, 04/08/2016 - 15:03

ernestore....: visitors Che ho l'eta di Clint non sono da lei autorizzato a dirge cio che penso della sua affermazione. Da vecchio Genovese (G maiuscola) posso dirle che è una enorme belinata,

greg

Gio, 04/08/2016 - 15:07

Clint Eastwood ha girato films molto duri, lasciamo perdere gli spaghetti western, dove ha sempre mostrato cosa deve essere un uomo con principi sani. E' un Repubblicano dentro, ama il suoi paese e sa cose significa l'America, la vera democrazia americana, e lo esprime molto chiaramente. Ci provò anche a sostenere Mitt Romney, contro Obama, e lo fece sempre per spirito patriotico, ma si trovò davanti ad una gelatina tipica del mondo della finanza americana e globalista, che vorrebbe tanto avere un altro Obama da eteroguidare alla Casa Bianca, e sa che la Clinton non aspetta altro, basta che le mettano nel conto corrente un paio di centinaia di milioni di dollari in più, di quelli che già ha avuto in regalo negli ultimi anni, e lei come presidente sarebbe disposta a tutto, anche ad organizzare il ramadan alla Casa Bianca e i gay pride sui prati recintati.Ce ne fossero tanti di veri americani come Clint!!

Libertà75

Gio, 04/08/2016 - 15:12

Meglio una buttada alla Trump sui messicani piuttosto di una che ride sulla morte di Ghedaffi... Molto più squallido e moralmente inferiore la seconda.

Ritratto di lucavelasco

lucavelasco

Gio, 04/08/2016 - 15:14

Se Parisi sta cercando la stella polare, eccola. Clint è uno di noi e sarebbe l'ora di piantarla con la vecchia politica democristiana. Abbiamo il partito repubblicano americano sotto gli occhi. Diamogli un po' di attenzione. Trump non c'entra, i Clinton si.

honhil

Gio, 04/08/2016 - 15:37

Tutta la gente di buonsenso, è stufa del politicamente corretto. Che poi è stato inventato, appunto, per mettere sotto il tappeto della politica la verità. Chiamare le cose con il loro nome e cognome per come stanno appunto, è l’unico modo per non cuocere nel brodo dell’ipocrisia il futuro delle nuove generazioni. Tutto il contrario, insomma, di quello che in questi ultimi decenni la sinistra di ogni latitudine ha fatto. Con il risultato che è sotto gli occhi di tutti. Mentre il puzzo ideologico sta ammorbando il mondo.

petra

Gio, 04/08/2016 - 15:42

Finalmente un attore fuori dal coro unanime.

giorgio vernizzi

Gio, 04/08/2016 - 15:51

un blitz alla Harry Callaghan. Si può dissentire ma sul politically correct Clint ha ragione da vendere

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 04/08/2016 - 16:06

elkid, qualora vincesse Trump sarebbe l'inzio della fine del politically correct, sistema nel quale avete sguiazzato per anni voi sinistrati senza dignità alcuna, quindi ti consiglierei di tagliare la barba, cambiare montatura di occhiali, rivedere un po' le tue idee idiote, oltre che la testa e quel modo insulso che hai di scrivere ed intervenire qui dentro. Consiglio gratuito n° 231267 Aut.Min.Conc.

Fjr

Gio, 04/08/2016 - 16:07

Grande Gunny

lorenzovan

Gio, 04/08/2016 - 16:09

86 anni...cervello in pappa..l'hanno scongelato per l'occasione..he he

lorenzovan

Gio, 04/08/2016 - 16:10

detto cio'...nel gioco della torre...giu' tutti e due...clinton e trump...il peggio del peggio

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 04/08/2016 - 16:19

E' proprio il caso di dire che quando un candidato presidente, che ha l'appoggio di George Clooney, deve scontrarsi con un candidato presidente, che ha l'appoggio di Clint Eastwood, il primo candidato presidente può già rinunciare alla corsa: perché ha già perso.

Ritratto di Situation

Situation

Gio, 04/08/2016 - 17:21

da sempre un grande e da sempre dalla parte dei buoni

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 04/08/2016 - 17:34

.....lorenzovan a leggere i suoi interventi demenziali si capisce senza ombra di dubbio che il suo cervello non da segnali....lei è un robot telecomandato

routier

Gio, 04/08/2016 - 17:44

In USA per sostenere i candidati alla Casa Bianca, ci sono gli attori celebri. Qui da noi, per sostenere i candidati al governo, abbiamo i comici. Mi sa che quelli messi peggio non siano gli americani.

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 04/08/2016 - 17:53

lorenzovan, la vittoria nefasta di Obama ma produttiva per voi sinistrati senza dignità alcuna, ha prodotto il crollo dell'economia e l'invasione di ogni ominide e da qualsiasi luogo provenga... Attenzione perchè la vittoria di Trump potrebbe invertire la tendenza e trasformare le città europee come Austin in Texas... e di gente incavolata con voi sinistrati ce n'è davvero molta...

Anonimo (non verificato)

Mizar00

Gio, 04/08/2016 - 18:38

Obama è stato il peggio del peggio e la Killary potrebbe pure peggiorare ..

nopolcorrect

Gio, 04/08/2016 - 18:44

Trump indubbiamente talvolta si parla addosso ma Estwood ha perfettamente ragione. Se dopo un nero gli Americani si affideranno a Hillary sarà l'inizio della fine per gli Stati Uniti.

01Claude45

Gio, 04/08/2016 - 18:46

"pussy generation". E gli USA ne vogliono mettere una alla "White house"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giovanni951

Gio, 04/08/2016 - 18:50

non é che ha letto il libricino " elogio alla cattiveria" di Ricossa? grande Clint....basta con la pussy generation

alox

Gio, 04/08/2016 - 19:02

@lorenzovan me lo auguro anch'io: Gary Johnson for president!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 04/08/2016 - 19:29

Clint Eastwood è un grande. Ha vinto premi Oscar ed è uno dei più apprezzati registi al mondo. Vorrei anche ricordare che ha fatto il sindaco, anni fa. Lui fa parte della generazione del '30 insieme a Sean Connery e Gene Hackman. Quanto al suo "endorsement" verso Trump, non posso che dargli ragione.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Gio, 04/08/2016 - 19:30

Trump è un razzista ignorante. Mezzo Partito Repubblicano (il partito di Nixon, Reagan, Bush) gli ha voltato le spalle. Controllate pure, leggete il Sole 24 Ore odierno .............

carmann

Gio, 04/08/2016 - 21:27

clint è un gigante della cultura,molti suoi film meritavano piu' riconoscimenti. non sopporto gli intellettualoidi che lo denigrano per le sue opinioni.noi siamo abituati(male) ai vari nanni moretti e compagni che hanno baciato i piedi al pci e per questo osannati per l'intera carriera anche per film di serie z.

Vince71

Gio, 04/08/2016 - 21:36

Concordo pienamente con Mr.Eastwood, non solo l'America, ma tutto l'occidente, è in mano ad una generazione di tremebonde "fighette" che si preoccupano eslusivamente di apparire politicamente corrette. In realtà, come da copione, risultano esclusivamente forti con deboli e deboli con i forti; tradotto: vessano i cittadini oramai inermi e si appecorano a chiuque mostri muscoli, totalmente incapaci di agire per il bene e nell'interesse delle rispettive nazioni. La Clinton pare un esempio perfetto di tale categoria: preferisce vedere nella Russia l'attuale nemico n.1, invece di unire le forze contro un islam ormai dilagante!!

Ritratto di Arlecchino_86

Arlecchino_86

Gio, 04/08/2016 - 21:44

alox, ma che delizia vederti apertamente dimostrando il tuo sinistrismo così. Ti darò questo link quando vai a gridare "Io sono la vera destra qui!!!!!11111111111" la prossima volta.

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Gio, 04/08/2016 - 23:42

Che cosa scrive sig. Binelli? "divenuto celebre per l'ispettore Callaghan e per diverse altre pelliccole". Challaghan? Forse sei troppo giovane per sapere. Ti rinfresco un po' la memoria; Per un pugno di dollari, per qualche dollaro in più, Il buono il brutto e il cattivo, del GRANDE SERGIO LEONE.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 05/08/2016 - 01:25

Grande.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 05/08/2016 - 01:27

Paolina2@- Ekkisenefrega !!!!

Giovanmario

Ven, 05/08/2016 - 09:46

il buonismo è il piatto forte di tutta la sinistra anche perchè vuole far dimenticare quell'altro buonismo staliniano.. ma l'esempio più eclatante del buonismo italiano lo si coglie in tutta la sua ambiguità nelle previsioni meteo di quel cuordileone di paolo sottocorona: per non scontentare qualcuno.. mette una nuvoletta su tutte le regioni.. sempre!

Vigar

Ven, 05/08/2016 - 10:21

Penso proprio di sì!

tatoscky

Ven, 05/08/2016 - 10:25

Clint, un grande in tutti i sensi, il mio preferito, fantastico.

baio57

Ven, 05/08/2016 - 10:29

Vorrei sommessamente far notare ai COCOMERIOTAS che Eastwood è SEMPRE stato Repubblicano . Questo anche quando aveva qualche anno in meno ,anche se questo non c'entrerebbe una beata mazza , ma si sa voi COCOMERIOTAS avete un solo neurone monopolizzato dalla liturgia del pensiero unico quindi.....