"Dietro Carola c'è la mano dei tedeschi". L'accusa choc dell'ex capo dei servizi

A bordo della Sea Watch, a fianco della Rackete, c'era la tv di Stato tedesca. I dubbi sui finanziamenti alla Ong. E l'ex capo degli 007 tedeschi accusa la Merkel

Chi c'è veramente dietro l'operazione fuorilegge condotta dal comandante Carola Rackete al timone della Sea Watch3? Difficile avere la certezza, ma in Germania iniziano ad essere sollevati diversi dubbi che puntano direttamente alla tivù di Stato tedesca e di conseguenza ad Angela Merkel. Una tesi che inizialmente ha trovato spazio su un sito di contro informazione vicino all'estrema destra, il Journalistenwatch.com, ma che ieri è stata avvalorata anche dall'ex capo dei servizi segreti Hans-Georg Maaßen, rimosso un anno fa dopo che aveva sbugiardato la cancelliera sul video fatto trapelare per denunciare la "caccia allo straniero" dopo l'omicidio di Chemnitz.

Le accuse sono state tirate fuori la scorsa settimana quando il sito Journalistenwatch ha scritto che l'intera vicenda della Sea Watch 3 (l'incursione al largo della Libia, fino all'arrivo a Lampedusa e al blitz contro le motovedette della Guardia di Finanza italiana) sarebbe "una geniale opera di propaganda" dell'emittente televisiva pubblica tedesca Ard, "probabilmente con l'intento di provocare un confronto con le autorità italiane a ogni costo". A bordo dell'imbarcazione, messa in mare dall'ong tedesca Sea Watch, erano infatti due giornalisti che hanno filmato e raccontato per la rubrica Panorama tutto il viaggio nel Mediterraneo, il salvataggio dei migranti, l'ingresso nel porto di Lampedusa in violazione del decreto Sicurezza bis e l'arresto della Rackete.

"Se questa notizia fosse corretta, Panorama non sarebbe una trasmissione occidentale", ha commentato su Twitter Maaßen che dal 2012 al 2018 è stato direttore dei servizi segreti interni tedeschi. Nel messaggio, poi rimosso, si fa riferimento ai media della Germania occidentale che, prima dellacaduta del muro di Berlino, venivano considerati dalla Repubblica democratica tedesca l'unica fonte di informazioni affidabile. Già molto vicino al ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer, a settembre del 2018 era stato destituito dall'incarico di presidente del BfV con l'accusa di aver svelato informazioni riservate ad Alternative für Deutschland (AfD) venendo così meno all'obbligo di imparzialità. Per la sua indubbia esperienza era stato comunque nominato sottosegretario all'Interno con delega per la sicurezza, ma lo scorso novembre era stato messo a riposo ancor prima di assumere l'incarico dopo che aveva denunciato la presenza di elementi eversivi all'interno della SpD, partito che dal 14 marzo 2018 fa parte della Große Koalition con la Cdu della Merkel.

Ora Maaßen è fuori dai giochi di palazzo ma, come fa notare anche il Fatto Quotidiano, ha sicuramente ancora buone fonti all'interno della struttura di intelligence tedesca. E, mentre i siti di contro informazione accusano la tv pubblica di aver in qualche modo finanziato l'ultima missione della Sea Watch, l'ex capo dei servizi tedeschi fa un passo indietro ma, come rivela il Guardian, sostiene comunque che l'intera operazione sia stata pianificata a tavolino per mettere in difficoltà il ministro dell'Interno Matteo Salvini causando un incidente che facesse ripartire il dibattito sulla chiusura dei porti italiani. Nei giorni scorsi Giorgia Meloni ha subito chiesto di fare chiarezza su "queste sorprendenti dichiarazioni" sollecitando la convocazione dell'ex capo dei servizi tedeschi al Parlamento europeo per "raccontare la sua versione dei fatti" su una vicenda in cui Berlino ha avuto un ruolo poco chiaro.

Commenti

Cicaladorata

Mar, 30/07/2019 - 12:55

Il Magistrato Nordio aveva già ipotizzato una regia di alto livello dietro a questa donna, Rackete e tutte le altre Ong.. Ora APPROFONDITE la dichiarazione di Hans-Georg-Maassen, ex capo servizi segreti, con una INCHIESTA PARLAMENTARE. E' chiaro che per destabilizzare, con l'aiuto della sinistra italiana, la provincia europea ribelle cioè l'Italia, basta inviare una nave Ong che punti solo ed esclusivamente alle coste italiane e non ad altre. E' stato un errore rilasciare la Rakete, con gli interrogatori si doveva approfondire la regia di alto livello. Approfittate della dichiarazione di Massen per aprire una inchiesta parlamentare.

agosvac

Mar, 30/07/2019 - 12:55

Non è necessario essere un ex dei Servizi Segreti per capire che dietro il capitano "carola" ci fosse la Germania. Un capitano, per giunta così giovane ed inesperto, non si sarebbe presa la responsabilità di fare quel che ha fatto se non si fosse sentito protetto. Purtroppo ha trovato un GIP nella magistratura italiana che, forse abbagliato dall'avvenenza del giovane capitano, ha ritenuto di andare contro la legge italiana!!! Comunque la questione è ancora aperta, anche se il capitano Carola ormai è al di là delle eventuali decisioni della magistratura italiana. Ormai è in Germania, grazie ad alessandra vella, e la Germania non permetterà mai che venga messa in carcere in Italia. Questo gli italiani lo sanno e ringraziano sentitamente la signora alessandra vella che ha impedito che il capitano "carola" restasse in carcere. Ovviamente, tra gli italiani, escludo quelli di sinistra che non sono troppo italiani!!!

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 30/07/2019 - 12:59

Non mi sembra una grande novità ma io penso che qualche interesse l'abbia anche la Francia.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 30/07/2019 - 13:03

Che la capitana volesse a tutti i costi scontrarsi con le nostre regole e bypassarle era chiaro, che ci fosse dietro una volontà "superiore teutonica" è una possibilità. Quella richiesta che proprio la Merkel fece a Conte per far liberare la Rackete (Conte rispose che era compito della magistratura decidere) fa sorgere il dubbio di cui all'ex appartenente ai servizi segreti tedeschi. Non vorrei, poi, che in questa faccenda ci sia stato un concorso "interno" di chi, al pari della teutonica, vuole mettere Salvini sulla graticola. Se passa il Dl sicurezza2 avremo molti scafi da smontare, rivendere a pezzi (tranne lo scafo che va distrutto) e denari di multe consistenti da introitare.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 30/07/2019 - 13:20

Ma non solo dietr0 Carola. Ê tutto il movimento delle varie ONG che servono a cercare di destabilizzare l'Italia. Vogliono una seconda Grecia. Vogliono spartirsi l'Europa e quei fessi dei mangiarane non capiscono che, dovesse accadere, dopo toccherà a loro. Historia docet !

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 30/07/2019 - 13:29

E ancora i babbuini comunisti parlano di aprire i porti..LOLOLOL

Ritratto di Walhall

Walhall

Mar, 30/07/2019 - 13:36

Questa Europa sta prendendo una brutta piega ormai da anni. Germania e Francia sono i vessilli di una ideologia esclusiva, pericolosa, ossidionale, capace di annichilire la nostra identità fino al "travaso boniniano", sempre se noi di centrodestra saremo capaci politicamente di neutralizzare questa minaccia. Salvini deve cambiare alleanza, basta guardare le stelle, Berlusconi e Meloni attendono lo start up per ricostruire il nostro prestigio in UE con serietà e efficienza.

VittorioMar

Mar, 30/07/2019 - 13:38

..hanno scoperto l'acqua fresca ..c'è volontà POLITICA di Francia..Germania e le Colonie Tedesche del BENELUX...!!..l'UE non ESISTE...!!

BoycottPolitica...

Mar, 30/07/2019 - 14:03

Che la cricca ue sia molto preoccupata della "primavera" italiana è cosa ormai certa. Il business che perdono col tra traffico di clandestini è elevatissimo e non poteva certo farsi trovare accondiscendenti. Tanto più che temono l'emulazione di altri stati, vista l'influenza culturale e sociale dell'Italia in Europa. Quindi questa ricostruzione anche se un po' troppo romanzata è comunque estremamente verosimile considerato l'esito (propagandistico) ottenuto. Ma il problema grosso, al netto di cospirazioni internazionali o presunte tali, sono comunque quegli italiani totalmente obnubilati da ideologie e propagande politicamente corrette che remano sistematicamente contro al proprio paese ovvero contro i propri stessi interessi. Penso sia ormai necessario inserire nell'ordinamento giuridico il reato di "idiozia colposa" al fine di tutelare il paese e i cittadini ancora liberi dagli autolesionisti in autoinflitta schiavitù.

baronemanfredri...

Mar, 30/07/2019 - 14:09

A DIR LA VERITA' ED HO LE PROVE AVEVO GRIA' SCRITTO QUESTA TESI. ORA HO AVUTO RAGIONE.

SeverinoCicerchia

Mar, 30/07/2019 - 14:14

la pischella che fosse spalleggiata mi par probabile... ostentava troppa sicurezza

GPTalamo

Mar, 30/07/2019 - 14:15

Bella la foto, "salvare vite umane non e' reato". E' vero. Pero' traghettare migranti illegali lo e'.

Aegnor

Mar, 30/07/2019 - 14:22

E i 5 crocieristi erano i fiancheggiatori

Calmapiatta

Mar, 30/07/2019 - 14:23

Ma davvero?!

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Mar, 30/07/2019 - 14:26

L'avevano capito già tutti, meno quelli che avevano il dovere di capirlo meglio e difendere il paese che paga i loro stipendi.

Santippe

Mar, 30/07/2019 - 14:30

Che ci sia un assoluto imperativo categorico in Italia e in Europa lo si sospetta da tempo:bisogna far fuori Salvini, ad ogni costo e a qualunque prezzo. Il leghista più cresce nel consenso popolare, più l'imperativo diventa spasmodico,concitato e ossessivo.Ecco perché far cadere il Governo, come si insiste da tutte le parti, può essere una trappola.

luigirossi

Mar, 30/07/2019 - 16:11

Abbiamo scoperto l'Acqua calda.POi la riscopriremo quando stabiliremo che dietro i "fondi russi" ci sono l'asse francotedesco gLi inglesi ed ambienti USA

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 30/07/2019 - 16:17

Thò! Non vedo commenti si schiaocchiali, o di maurizio-macold...come mai?

MarioNanni

Mar, 30/07/2019 - 16:26

ora tuttavia la cassazione può (deve) rimettere Karola sulla terra ferma per via del robusto ricorso di Patronaggio e di una sua sostituta contro l'ordinanza premio della Gip che ha dato il la alle celebrazioni della Speronatora. Il Giornale saprà tenere alta la tensione con appropriati servizi per fare capire alla cassazione che milioni di italiani confidano con i supremi giudici.

27Adriano

Mar, 30/07/2019 - 16:27

Anche il GIP che ha liberato rachete è al soldo di Soros???

ulio1974

Mar, 30/07/2019 - 16:41

ma non penso che fosse necessario Maaßen per scoprire certe cose, Topolino sarebbe bastato.

baronemanfredri...

Mar, 30/07/2019 - 16:52

A NOI VERI ITALIANI NON INTERESSA CHI E' AL SOLDO DI SORSO INTERESSA SOLTANTO DIFENDERE LA NOSTRA PATRIA E I NOSTRI CONFINI CON GLI USI E COSTUMI DELLA NOSTRA SOCIETA' OCCIDENTALE E GIUDAICO-CRISTIANO

Scirocco

Mar, 30/07/2019 - 17:46

Ma va? Chi ha un minimo di sale in zucca lo aveva capito subito che era tutto ben architettato con il solo scopo di dare fastidio al Governo Italiano in particolare al Ministro degli Interni. Alla Germania ed all'Europa in generale il governo attuale non piace perché non si inchina ai voleri dei burocrati come i precedenti. La Gran Bretagna è già andata ed ora l'Europa dovrà cominciare a fare i conti senza l'Italia.

Papilla47

Mar, 30/07/2019 - 18:15

Tutta questa storia della capitana inizia quando qualcuno gli soffia di infrangere qualunque regola o legge per arrivare in orario all'appuntamento con un Gip di turno. Chi sarà stato? Un migrante informato? Una telefonata anonima? Qualche politico che ha portato un pizzino? Un UFO che ha il mandato di controllare le quote? O la fortunata dea bendata? Non lo sapremo mai

Ritratto di FraBru

FraBru

Mar, 30/07/2019 - 18:17

In Germania la notizia non passa sui media... eppure, a suo tempo, il caso Maassen aveva fatto scalpore, se ne dava ogni giorno notizia... Koden di paglien, Frau Merkulonen?

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 30/07/2019 - 18:32

Via dalla Ue. Ci considerano i loro zerbini. Rialziamo la testa e riprendiamoci la nostra dignità. Anche se con fatica ce la faremo. Non abbiamo bisogno di chi ci spreme come dei limoni.

edo1969

Mar, 30/07/2019 - 18:40

Ma dov’è il mio amico leonida55? Leo mi manchi, comunista.

Alfa2020

Mar, 30/07/2019 - 18:46

ma che pensate che dietro la Viking chi i due Stalio e Olio

disturbatore

Mar, 30/07/2019 - 18:51

Ve lo dicevo che la Diavolina di Berlino non e´sola a tirare il carro . Ha iniziato a testare la resistenza europea dopo la crisi finanziaria . La Grecia la prima vittima , ci ha provato e gli e´riuscito . Spardiktat lo ha chiamato , come dire , i debiti si pagano soprattutto quando il creditore e´il piu´forte . Il piu´ forte ancora non lo era , ma lo Spardiktat e´stato lo strumento con il quale ha raccolto punti. La Grecia di oggi si chiama " Salvini " . Salvini isolato dal contesto in modo sistematico , a questo ci pensano i media , soprattutto quelli di casa pubblica della prima rete . Giornalisti che stanno su quella sedia fino a che Angie resta al potere.

Zingarettibacia...

Mar, 30/07/2019 - 18:51

Sta bastarda criminale. Conferenza in pompa magna grazie ai SOLITI decerebrati di sinistra, avvocati e magistrati. In carcere doveva essere...

Zingarettibacia...

Mar, 30/07/2019 - 18:51

Sta bastarda criminale. Conferenza in pompa magna grazie ai SOLITI decerebrati di sinistra, avvocati e magistrati. In carcere doveva essere...

Zingarettibacia...

Mar, 30/07/2019 - 18:51

Sta bastarda criminale. Conferenza in pompa magna grazie ai SOLITI decerebrati di sinistra, avvocati e magistrati. In carcere doveva essere...

Epietro

Mar, 30/07/2019 - 18:57

Carola, Carola, Carola. Ma io invece sono contro i fenomeni della SX che sono saliti a bordo e hanno fatto tutto il possibile per aiutarla nel suo intento di scaricarci i "......" in Italia.

disturbatore

Mar, 30/07/2019 - 18:58

A cosa serviva lo Spardiktat ? Serviva ai creditori di far valere le proprie richieste nei confronti dei debitori . Anche nei confronti di debitori che per decenni avevano sottostato ai ricatti del mondo finaziario . La Grecia era uno di questi , pagato per anni interessi da capogiro ma una volta in difficolta´non e´valso piu´il principio che investire porta anche a rischi di perdere il denaro investito. Questo principio e´valso per gli Stati uniti ma non per la Grecia . Spietata con i deboli , debole con i forti.

disturbatore

Mar, 30/07/2019 - 19:10

La strategia e´sempre la stessa : Isolare il soggetto dal resto della comunita´. Per isolarlo ci vogliono dei media ben organizzati che lavorano sulla preda 24 ore si 24. Se poi quei media hanno una reputazione di serieta´allora il gioco e´piu´facile. Uno strumento e´quello di rendere ridicolo o di umiliarlo. Con la provocazione si attira la preda in campo aperto , dove e´piu´facile colpirlo . Una volta in campo aperto la preda perdera´sempre piu´ protezione , e se reagira´sara´disegnato come un dittatore , cosa che lo isolera´ancora di piu´. Ricorda i tempi di Goebbels . Oppure i metodi della Stasi ?

disturbatore

Mar, 30/07/2019 - 19:13

Se volete salvare Salvini , dovete fare cerchio mediatico intorno a lui , altrimenti le belve femmine del Nordeuropa lo sbraneranno .

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mar, 30/07/2019 - 19:48

Spolveriamo le lotte secolari contro i Tedeschi, ritorniamo a dipingerli quali nemici storici, peliamoli quando vengono qui in vacanza, non comperiamogli più niente, prendiamoli a pesci in faccia e facciamo veder loro che hanno sbagliato gatta da pelare.

Divoll

Mar, 30/07/2019 - 20:43

L'ho sempre sostenuto: dietro la carola c'era qualcuno importante che la manovrava e le dava garanzie di impunita'.

Divoll

Mar, 30/07/2019 - 20:44

La piratessa non ha passato il guaio in Italia, vuoi vedere che lo passera' proprio in Germania, alla fine?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 30/07/2019 - 21:08

"Dietro Carola c'è la mano dei tedeschi". Ah, sporcaccioni dalle mani lunghe!!! :-D

Reip

Mar, 30/07/2019 - 22:30

Finalmente qualcuno che ha il coraggio di parlare!

Destra Delusa

Mer, 31/07/2019 - 04:52

L'ex capo dei servizi soffre di solitudine. Si riciclasse come investigatore privato.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mer, 31/07/2019 - 08:25

Nel 1953 alla Germania furono condonati i debiti di guerra! Era il tempo di Adenauer, quello che dichiarava che non avrebbe pagato più nulla. Così i Tedeschi si risollevarono con la generosità Occidentale. Poi hanno fatto come quel debitore ingrato del Vangelo, che uscendo dalla casa del suo creditore che gli aveva condonato i debiti per pietà, prese per il collo un povero diavolo che gli doveva dei soldi, e allora, saputolo, il generoso creditore lo fece prendere, battere, imprigionare. Attendiamo che si realizzi l'ultima parte della parabola, quando la Germania finirà distrutta per la terza volta dopo aver tentato ancora di imporsi a tutta l'Europa. La prima volta si trovò quasi integra ma prostrata, la seconda divisa a metà, la terza volta tornerà frantumata in tanti land o stati, come prima del Bismark, com'è sempre stata per il bene di tutti.

effecal

Mer, 31/07/2019 - 09:10

Ancora un grazie ai cattocompagni traditori

maurizio50

Mer, 31/07/2019 - 09:21

E' fin troppo chiaro. In Germania le Autorità sono ineccepibili, formalmente osservanti in modo scrupoloso e perfino ossessivo di leggi e provvedimenti. Poi di fatto quando ci sono di mezzo i loro interessi non badano a ... spese. Ed oggi i loro interessi sono minacciati proprio dall'Italia e da Salvini. Quindi la azione tedesca è specificamente diretta contro il nostro Ministro!!!

rokko

Mer, 31/07/2019 - 09:39

Io mi fermerei ad una delle prime frasi dell' articolo: "difficile avere certezze", e già stiamo usando un eufemismo.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 31/07/2019 - 09:52

Piano piano la verità emerge... la "giovanna d'arco" degli immigrazionisti filo invasione, al soldo dei servizi segreti germanici. Bella roba!

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Mer, 31/07/2019 - 09:58

@Santippe Questo governo può essere criticabile, come tutti i governi, ma è un governo nostro, perché nato in Parlamento e a seguito del voto popolare. Se dovesse cadere ci ritroveremmo con un altro governo tecnico coloniale di prestanome dei barbari invasori.

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Mer, 31/07/2019 - 10:25

e persare che il capitanO carolina racchetta vuole querelare tutti i "leoni da tastiera" perchè diffusori e originatori di odio. La gentilissima invece può pontificare nella colonia tedeska: L'Italia!

SPADINO

Mer, 31/07/2019 - 10:55

QUALCUNO AVEVA DEI DUBBI CHE DIETRO A TUTTO CI SONO I TEDESCHI ?. SALVINI GLI HA ROTTO IL GIOCHINO DELLA "LORO" EUROPA PER CUI LO VOGLIONO FARE FUORI CON TUTTI I METHODI POSSIBILI : LEGALI O MENO.