Elezioni Usa, Tom Hanks: "Il Festival della m..."

Tom Hanks non usa eufemismi per esprimere la sua idea di una campagna per l'elezione del presidente degli Stati Uniti fatta di colpi bassi e cadute di stile

"Che cosa accade nella campagna elettorale Usa? Non so se sia possibile dirlo, ma quello cui stiamo assistendo è il festival della merda, 'crap fest'". Tom Hanks, alla Festa del Cinema di Roma per incontrare il pubblico e ricevere il premio alla Carriera, non usa eufemismi per esprimere la sua idea di una campagna per l'elezione del presidente degli Stati Uniti fatta di colpi bassi e cadute di stile.

"Ogni 4 anni arriva il circo e decidiamo chi deve essere presidente. E ogni anno siamo davanti a un bivio - spiega l'attore durante un incontro con la stampa - dove c'è timore per un futuro che appare molto incerto". Entrando poi nel merito della campagna per le presidenziali dell'8 novembre: "Io seguo la politica da tanti anni e posso dire che non abbiamo mai avuto un candidato così autoreferenziale - dice riferendosi a Donald Trump - c'è sempre stato un candidato come quello repubblicano, ma non lo abbiamo avuto come presidente e mai lo avremo". Secondo Tom Hanks il massimo pericolo è rappresentato dall'ignoranza: "Io sono solo un attore, ma so che quando è prevalsa l'ignoranza sono accadute tante cose brutte". Infine una battuta sull'Italia e sull'interesse che la candidatura del tycoon newyorkese suscita nel nostro Paese: "Gli italiani mi chiedono: perché c'è Trump? E perché Berlusconi allora?", risponde.

Commenti

alox

Gio, 13/10/2016 - 18:05

Trump e solo Trump dalla prima volta che ha aperto bocca ("I Messicani sono tutti assassini e spacciatori...a parte poche eccezione") ha offeso e portato questa campagna a livelli schifosi! Berlusconi, sebbene non un oratore, aveva piu' classe e a parte questi ultimi anni (incondizionato supporto all'amico Putler) non era cosi' volgare ed ignorante: una gran bella differenza sig. Hanks!

alox

Gio, 13/10/2016 - 18:23

Trump ha sparso mer.da fin dall'inizio ed ha offeso TUTTI, TUTTI dai veterani (J.McCain) ai malati di mente, dalle Donne ai Messicani passando dagli STORICI Paesi alleati ! Da filo-Repubblicano mi vergogno che il GOP ha permesso ad un zozzone volgare di correre per il GOP. Fuori dai c.glioni ASINO.

alox

Gio, 13/10/2016 - 18:27

Berlusconi le tasse le paga!

alox

Gio, 13/10/2016 - 18:36

...e ha regalato la vittoria alla Clinton: chiunque l'avrebbe battuta!