Grecia, Tsipras non si dimette: verso il rimpasto di governo

La Grecia sprofonda nel caos. Varoufakis attacca: "Un golpe come quello dei colonnelli nel '67". Il governo incassa l'appoggio dei centristi. Si sposta così il baricentro della maggioranza: il rimpasto è sempre più vicino. E di dimettersi Tsipras non ci pensa proprio

Mentre subisce un nuovo, pesantissimo attacco dall'ex ministro delle Finanze Yanis Varoufakis, Alexis Tsipras incassa il sostegno del partito centrista greco To Potami che fa darà il proprio appoggio al premier per ottenere il sostegno parlamentare sull’accordo di salvataggio raggiunto con i creditori con nuove e dure misure di austerità. Si sposta così il baricentro della maggioranza. Tanto che, dopo aver accantonato l'eventualità delle dimissioni, Tsipras sta vagliando l'ipotesi di un rimpasto di governo.

L’accordo raggiunto nella notte tra domenica e lunedì ha rischiato di saltare per una manciata di miliardi e comunque è solo un primo passo: il pericolo di collasso c’è ancora. Così a Bruxelles si guarda agli sviluppi della crisi della Grecia sottolineando che è sbagliato voler individuare vincitori e sconfitti nella difficilissima partita giocata durante 17 ore di negoziati. L’unico successo conseguito, si osserva nei palazzi delle istituzioni Ue, è stato quello di evitare le caotiche e drammatiche conseguenze di una Grexit. Il provvedimento che contiene le misure richieste dall’Eurogruppo per il salvataggio della Grecia è stato presentato in parlamento. Ma la strada per Tsipras è tutta in salita. "Nel 1967 (golpe dei Colonnelli, ndr) le potenze straniere usarono i carri armati per mettere fine alla democrazia greca - tuona Varoufakis - nel 2015 c’è stato un altro golpe delle potenze straniere, che hanno usato le banche invece dei carri armati".

Ora Tsipras si ritrova a camminare sotto il fuoco incrociato della politica ellenica. Dopo aver strappato un accordo a Bruxelles, adesso deve fare i conti con il parlamento greco. Il partito Greci indipendenti, partner di coalizione nel governo guidato da Syriza, continuerà a sostenere l'esecutivo ma voterà a favore solo delle misure su cui era stato trovato accordo prima dell'intesa raggiunta nel fine settimana. A sostenere il piano pattuito con l'Unione europea ci saranno, poi, i centristi di To Potami. "Voteremo secondo gli impegni assunti con i nostri alleati", si legge nel documento in cui si invitano pure i deputati a comportarsi "in modo responsabile" e a non anteporre gli interessi del loro partito a quelli del Paese. "Coloro che vogliono la botte piena e la moglie ubriaca in questo momento non aiutano", continua la nota in cui si aggiunge che è irragionevole aspettarsi che l’opposizione "voti a favore di misure severe quando sono proprio i responsabili del governo a comportarsi come fossero l’opposizione". Tuttavia, To Potami non prenderà parte a un governo di unità nazionale: "Il mandato del premier è abbastanza forte per lui da poter andare avanti da solo".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 14/07/2015 - 18:00

È un comunista......una volta afferrato l'osso non lo mollano più.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 14/07/2015 - 18:02

Come tutti i sinistrati, quando vengono eletti comprano qualche kg di attack che scivola casualmente sulla sedia su cui sono seduti, così non si staccano più e sono costretti a restarci anche se gli danno sterco da mangiare. Anzi lo mangiano volentieri sono abituati. Hillary andò pure in televisione con una testa che faticava ad entrare negli studios per via delle corna planetarie.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 14/07/2015 - 18:05

Povera Grecia , adesso si che è morta , finita , distrutta da quella che dicono essere l'Europa , a ruota toccherà anche al bel paese e poi a tutti gli altri , ormai questi paesi sono nei tentacoli di coloro che vogliono diventarne i padroni senza spargere una goccia di sudore e con la collaborazione dei loro burattini .

berserker2

Mar, 14/07/2015 - 18:06

questo è peggio di Arfano....attaccato alla poltrona col doppio bostik rafforzato da nastro adesivo, puntine e attack!

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 14/07/2015 - 18:12

Negli impegni di governo Tsipras risulta coerente col programma promesso in campagna elettorale e che gli ha fatto vincere le elezioni. Cioè, come sempre avviene in politica, per prendere voti si promette una cosa e poi quando si governa si fa altra cosa, per non dire l'opposto. Perché, allora, perdere sei mesi? Per vera coerenza dovrebbe dimettersi e rimandare il popolo a votazioni, il che è difficile considerata la politica dittatoriale UE, diventata abile a giostrare i governi secondo il proprio volere, come dimostrato da quanto accaduto nel 2011 in casa nostra.

berserker2

Mar, 14/07/2015 - 18:13

Se penso a come il communista/sinistrato ha preso in giro i greci, mi viene da ridere! Nonostante un referendum che gli hanno sbattuto in faccia (che ancora ha la labirintite....), sta ancora lì ad acchiappare stipendio e privilegi. Tutto il suo sinistrume rivoluzionario ha prodotto danni e crisi, e la sua "rivoluzionaria" proposta è stata limitarsi a non indossare mai la cravatta negli incontri istituzionali.....il che mi sembra proprio proprio una "rivoluzzzzionaria" prospettazione politica. Che intuito, che capacità, che stile, che uomo! Sarà perchè ha sempre temuto di essere "strozzato" dagli euroburocrati e si è premunito per tempo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 14/07/2015 - 18:15

se c'era berlusconi, TSPIRAS finiva arrostita direttamente sulla griglia :-)

berserker2

Mar, 14/07/2015 - 18:16

Ma è proprio un communista/rivoluzionario!!!! Non mette mai la cravatta, proprio come Berlusconi. Adesso gli manca la bandana e poi può cominciare a scrivere anche canzoni insieme a TeodorakisApicella....

sdicesare

Mar, 14/07/2015 - 18:24

In grecia ci sarà la guerra civile, tra non molto. Verrà cacciato dai militari per ristabilire l'ordine, al comando della cia.

Mefisto

Mar, 14/07/2015 - 18:27

come tutti i rossi ha il superattack sotto al c..o

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 14/07/2015 - 18:32

meglio una guerra che il disonore e la morte di stenti. Poi ci sono i russi che ci pensano. Io invoco il cielo che anche l' Italia mandi al diavolo questo baraccone del Monte dei Pegni che è l'EU. Ho perso la speranza nel Magistero della Chiesa di essere una guida e riferimento dell' Occidente europeo. Dobbiamo arrangiarci e cacciare Renzi e la classe politica di venduti e ladri. che il cielo ci aiuti!! Non c'è alternativa!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 14/07/2015 - 18:37

eppure io ci spero ancora che Tsipras prenda il coraggio di mandare tutti quelli dell' Eurozona ...aff.***lo

Ritratto di frade

frade

Mar, 14/07/2015 - 18:57

Ecco spiegato perchè a quelle fantomatiche riunioni di banchieri e multinazionali varie, insomma il mondo di Monti, non invitano i politici. Gli invitati sono firme del giornalismo, cantanti, attori. uomini di spettacolo, intellettuali. Tutti questi vanno convinti, per i politici invece basta una poltrona, i rimborsi per le loro spesucce e una pacca sulla spalla. Non riesco a concepire come possa andare a finire, probabilmente in violenza.

Singolarita

Mar, 14/07/2015 - 18:58

Davvero un grande compagno. Gli interessa solo non perdere stipendio e privilegi. Imparino i greci a votare alba dorata invece di questo pattume rosso

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 14/07/2015 - 19:05

E' proprio uguale al suo compagno marini! Ha fatto un referendum per sapere cosa ne pensavano i greci dell'accordo, poi ha bellamente ignorato il risultato delle urne e ha accettato un accordo molto più sfavorevole per il suo paese. Questo sono i comunisti.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 14/07/2015 - 19:17

Ridicolo...questo pseudo e non provato comunista per non perdere lo scranno si alleerebbe anche con la confraternita del baccalà.

Massimo Bocci

Mar, 14/07/2015 - 19:52

Per rimpastare, gli manderanno direttamente la farina NAZI,SS (come in Ucraina)..CRUCCA!!! Dalla fornace SCHIAVISTA IV REICH,DEUTSCHE BANK,...IAVOL MEIN FUHRER!!

claudio faleri

Mar, 14/07/2015 - 19:55

la cosa più ridicola è che il finocchietto di vendola insieme a quello schifo di rifondazione si sono recati ad atene a tifare per tsipras, siano propio dei lacchè, non c'è da sperare nulla da questi sxxxxxi che stanno al governo

claudio faleri

Mar, 14/07/2015 - 19:58

tutti soldi buttati al vento, in grecia non cambia nulla come in italia d 50anni, il governo si meriterebbe il peggio del peggio....i comunisti si vantano di essere progressisti, ma quando, il pc progressista non esiste

HappyFuture

Mar, 14/07/2015 - 19:59

"There is a difference"! Tsipras è vittima della banda di Bruxelles, vittima dei cravattari. Tutti i politici italiani, tutti i partiti sono "complici"| "There is a difference"!

elio2

Mar, 14/07/2015 - 20:11

Ci avrei giurato che le dimissioni non erano nel suo programma. Dalle varie intervista che passano in TV di idioti che dopo averlo preso dolorosamente senza vaselina gli danno ragione ce ne sono ancora molti, quindi è giusto che resti, che danni ne può fare ancora molti e prese per il cxxo ai Greci anche. Viva il compagno Tsipras.

entropy

Mar, 14/07/2015 - 20:44

Non avevo mai capito bene cosa fosse la MAGNA GRECIA prima di studiare latino, ma che ora che ho i capelli bianchi mi sa che non avevo poi tradotto così bene in gioventù.

Raoul Pontalti

Mar, 14/07/2015 - 22:31

Appunto entropy non hai capito allora e nemmeno dopo cosa fosse la MAGNA GRAECIA, infatti scrivi GRECIA...