Grosso guaio per Hillary: l'Fbi riapre le indagini sullo scandalo delle email

L'Fbi ha deciso di riaprire le indagini sul caso delle e-mail e dei server privati utilizzati da Hillary Clinton quando era segretaria di Stato. Trump esulta: "Scandalo più grave del Watergate"

Quando mancano dieci giorni al voto sulla campagna elettorale per la Casa Bianca irrompe un macigno che potrebbe avere effetti pesanti. L'Fbi ha deciso di riaprire le indagini sul caso delle e-mail e dei server privati utilizzati da Hillary Clinton quando era segretaria di Stato. Clinton invoca immediati chiarimenti: "Sono fiduciosa", ha detto parlando in Iowa. "Il popolo americano merita di conoscere pienamente tutti i fatti" e "sono certa che le nuove email non cambieranno le conclusioni a cui è già arrivata l'Fbi a luglio" (guarda il video).

Donald Trump invece esulta, auspicando che "finalmente venga fatta giustizia" e ammettendo che il sistema americano (più volte da lui denunciato) "forse non è poi così corrotto". "Il più grande scandalo politico dal Watergate", dice il candidato repubblicano, che paragona questo scandalo a quello che costrinse alle dimissioni Richard Nixon nel 1974. "La speranza di tutti è che alla fine possa essere fatta giustizia - ha sottolineatoil tycoon, parlando ad un evento elettorale in Iowa - L'Fbi non avrebbe mai riaperto questo caso se non ci fosse un reato enorme" (guarda il video).

La nuova inchiesta

"L’Fbi è venuta a conoscenza" di nuove email "potenzialmente rilevanti" gestendo "un caso non collegato", ha spiegato il direttore bureau, James Comey, annunciando in una lettera al Congresso di ritenere "opportune azioni investigative per analizzare queste email, determinare se contengano informazioni classificate e valutare la loro rilevanza per la nostra inchiesta" sull’emailgate. "Al momento il bureau non sa dire se questo materiale sia significativo e non è in grado di prevedere quanto tempo sarà necessario per completare questo ulteriore lavoro", ha tenuto a precisare Comey. L’effetto è stato comunque pesantissimo, al punto che persino Wall Street ha azzerato i guadagni.

Citando fonti investigative il New York Times scrive che le nuove email sono state scoperte sui dispositivi elettronici che l’Fbi ha sequestrato alla principale collaboratrice della Clinton, Huma Abedin, e a suo marito, l’ex membro del Congresso, Anthony Weiner, coinvolto in alcuni scandali a sfondo sessuale. Il più recente, quello che ha acceso i fari dell’Fbi su Weiner, riguarda lo scambio di messaggi dal contenuto esplicitamente sessuale con una 15enne. La Abedin, lo scorso agosto, aveva annunciato l’intenzione di separarsi dal marito. Secondo la Cnn, le nuove email scoperte dall’Fbi, che potrebbero contenere informazioni top secret, non sarebbero state inviate dalla Clinton bensì dalla Abedin.

La Casa Bianca tiene a precisare di non essere stata "preventivamente informata" della nuova indagine avviata dall’Fbi. Lo ha riferito un portavoce dell’amministrazione americana, precisando che l’inchiesta "non pregiudica" il sostegno del presidente Barack Obama per Hillary Clinton. Il Dipartimento di Stato Usa ha fatto sapere di essere pronto a "collaborare pienamente" con gli investigatori federali.

Lo scandalo delle email

Nel 2015 i media rivelarono che, durante i suoi quattro anni nel Dipartimento di Stato, Hillary Clinton usò un account di posta personale per le sue comunicazioni con un server privato. L'ex First lady ha poi ammesso che "sarebbe stato più intelligente usare un account ufficiale" nel corso delle oltre tre ore di interrogatorio nel quartier generale dell'Fbi nel luglio scorso quando aveva consegnato circa 55mila pagine di email legato al suo impiego come segretaria di Stato perché fossero pubblicate. Ma il caso aveva sollevato dubbi sul fatto che informazioni segrete del governo furono usato indebitamente su un account personale. Il Dipartimento di Stato aveva identifica altre 2.100 email con informazioni confidenziali, assicurando comunque che molte di loro non erano considerate 'classified', segrete, al momento dell'invio. A luglio l'Fbi aveva poi di fatto archiviato il caso e, pur criticando la grave negligenza dell'allora segretaria di Stato per l'uso di un server privato, aveva escluso responsabilità penali.

Commenti

Dordolio

Sab, 29/10/2016 - 08:32

Clamoroso quanto significativo il fatto che praticamente nessuno abbia sottolineato la vera gravità di questo mail-gate. Il problema non era solo di sicurezza, quanto il fatto che la Clinton (semplicemente definita "negligente") si era abilmente e astutamente servita di un server proprio privato per poter mescolare le proprie attività istituzionali con quelle economiche proprie e del marito relative al finanziamento di terzi (tra cui anche Stati esteri.....). E con la semplice pressione di un tasto ha poi potuto CANCELLARE TUTTO. Cosa impossibile da farsi su server governativi! Qualcosa però deve essere rimasto su devices di (ex) collaboratori..... E il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.....

HappyFuture

Sab, 29/10/2016 - 08:47

E' un bassissimo colpo dei Repubblicani. La storia è che sono email indirizzate alla moglie di Antony Weiner (Rappresentante Repubblicano di N.Y. alla House), Huma Abedin che è nello staff di Hillary. Senz'altro non c'hanno niente a che fare con la storia del server personale e la sicurezza nazionale! Di che possono parlare 2 donne quando il marito di una di queste, Antony, manda email sexy ad una sua supporter, con foto che lo ritraggono in pose che sfoggia la sua... prestanza? Hillary vincerà lo stesso, con tutto l'assist al GOP e a Trump! Anche lì... poveri loro!

Sentry

Sab, 29/10/2016 - 08:47

non ci resta che sperare in questa ultims indagine , un ultima possibilita per non avere questa cretina come presidente degli USA

Ritratto di Basta...rdi

Basta...rdi

Sab, 29/10/2016 - 08:48

Le nuove strategie della politica elettiva: prima si cercava di superare l'avversario presentando programmi e contenuti migliori; oggi si cerca solo di fermarlo con...tutti i mezzi. E possibilmente sempre a pochi minuti dal traguardo! Ma almeno siate credibili...

rudyger

Sab, 29/10/2016 - 08:57

FORZA TRUMP.

Fjr

Sab, 29/10/2016 - 09:00

La Clinton dice sono fiduciosa, per caso anche lei ha qualche trisavolo italiano?

linoalo1

Sab, 29/10/2016 - 09:28

Se questi sono i presupposti,comunque vada:Poveri U.S.A.,Povero Mondo e Poveri Noi!!!

belmoni

Sab, 29/10/2016 - 09:33

Anvedi a volte!! ben ti sta, megera!

antipifferaio

Sab, 29/10/2016 - 09:37

Penso che in extremis gli USA stanno tentando di salvarsi agli occhi del mondo...praticamente stanno sventando un colpo di stato e di fatto la sicura GUERRA CONTRO LA RUSSIA (Tradotto: LA TERZA GUERRA MONDIALE). Quindi altro che balle, qui non c'è in gioco il palazzo, cioè la Casa Bianca...ma le sorti dell'umanità che sarebbero state nelle mani di un manipolo di delinquenti.........

giovanni PERINCIOLO

Sab, 29/10/2016 - 09:42

Se secondo la vipera Trump non é all'altezza e non é degno della Casa Bianca, direi che lei é degna di una cosa sola : la galera!

Ritratto di SantiBailor69

SantiBailor69

Sab, 29/10/2016 - 09:43

Bene, speriamo che sia la volta buona che questa strega guerrafondaia finisca in galera: l'unico posto che a lei si addice!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/10/2016 - 09:51

@HappyFuture - dire che gli assist sono finora tutti a favore di Trump, mi sa tanto di fazioso fino all'inverosimile. Lei è un classico di sinistra che ripete quello che dice il partito, non vede quello che non vuol vedere. Senza rancore, sia più onesto. A me sembra che di letame addosso a Trump ne abbiano buttato tanti e parecchio e che la Clinton sia stata iperprotetta. Se si nega anche questo è inutile discutere. Se arriva a posizioni limite, dicendo che nonostante la Clinton abbia tutti contro (non vero) è talmente brava (non vero) che vince lo stesso (può essere vero). Ma diciamo tutte le verità. Non solo quello che piacciono.

billyserrano

Sab, 29/10/2016 - 10:09

Spero che questa tipa non vinca le elezioni. Non perchè mi piaccia Trump, ma è il meno peggio. Con la Clinton ci sarebbe un'alta possibilità di andare incontro a una guerra con la Russia, e Putin non è un tipo da sottovalutare.

celuk

Sab, 29/10/2016 - 10:25

E' una manovra pilotata A FAVORE della Clinton che, prima del voto, verrà scagionata alla grande e serve per distruggere Trump. Ne parliamo tra qualche giorno....

disturbatore

Sab, 29/10/2016 - 10:25

Che cosa se ne evince dalla campagna elettorale americana ? 1) Che i media allineati che da sempre convivono i Palazzi del POtere , non sanno come uscire dall´allineamento sulla Clinton . Che cosa faranno per uscire ? Ammetteranno di aver puntato sulla cavalla sbagliata ? Credo di no´.Gli eventi degli ultimi anni hanno dimostrato che l´allineamento e´divenuto un Partito forte ,molto forte , un partito che supera ogni frontiera.Proveranno ad abbassare le luci su Hillary , la quale non sembra piu´avere il formato per governare l´agenda che inesorabilmente le piovera´addosso. IL problema che emerge dalla situazione americana e´quanto danno puo´fare al mondo , quei Paesi nei quali il lavoro giornalistico e´ da molti anni ,alla merce´ di potenti lobby di potere , una crosta che in Europa mostra tutta la sua pericolosita´nei Paesi centrali.

Ritratto di italiota

italiota

Sab, 29/10/2016 - 10:25

VAI TRUMP !!!

buri

Sab, 29/10/2016 - 10:42

non c'è da fidarsi di quella donna, ma tanto noi non ci possiamo fare niente, s'arranfino gli americani

Tobi

Sab, 29/10/2016 - 10:43

nell'articolo non si accenna al fatto che Huma Abedin (la principale collaboratrice della Clinton) è amica e pesante sostenitrice dei fratelli musulmani. Immaginate come lei e la Clinton abbiano disinvoltamente parlato di come appoggiare le varie "primavere" arabe in favore dei fratelli musulmani e delle guerre varie in medioriente (oltre che Ucraina, Africa, etc.). Chissà con quanta disinvoltura l'hanno fatto, magari nelle pause alla macchinetta del caffè, come se nulla fosse, incuranti che queste "rivoluzioni" e guerre perpetrate avessero come conseguenze annessa morte e distruzione di popoli interi. Notate bene che stiamo parlando di Huma Abedin principale collaboratrice del molto probabile prossimo presidente degli Stati Uniti D'America (purtroppo dico "molto probabile" per i brogli pianificati in suo favore con le macchinette del conteggio elettronico dei voti gestite da Soros ed altri trucchi di cui già molto si è venuto a sapere).

Tobi

Sab, 29/10/2016 - 10:49

disturbatore, difficile che qualcuno dei media (e politici) ammetterà di aver sbagliato. Ricevono forti pressioni, soprattutto (credo) sotto forma di ingenti "finanziamenti" per distribuire pacchetti d'informazione preconfezionati. (si veda l'esempio del magnate Soros che elargisce milioni di dollari in tutto il mondo per le sue propagande su gender, dittatura gay, rivolte pilotate in Ucraina, immigrazione massiva in Europa, etc). Gran parte dei media e politici sono venduti. Altrimenti non ci sarebbe il pensiero unico.

onurb

Sab, 29/10/2016 - 11:07

HappyFuture. Sono certo che l'FBI ti convocherà per testimoniare. Quelli informati come te devono essere ascoltati subito per diradare la nebbia creata ad arte dai soliti tessitori di trame segrete.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 29/10/2016 - 11:10

@giovanni PERINCIOLO,@SantiBailor69:....concordo!!

Ritratto di frank60

Anonimo (non verificato)

VittorioMar

Sab, 29/10/2016 - 11:29

... questa amministrazione,con tutte le maledizioni che ha sulla testa:QUALCUNA ARRIVERA'A DESTINAZIONE???

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 29/10/2016 - 11:47

@Tobi:....concordo!

carpa1

Sab, 29/10/2016 - 11:52

"Tanto tuonò che piovve". Speriamo serva a cancellare dalla storia questa cre.tina che di danni ne ha fatti in quantità industriale, danni che si sono, ed ancora non è finita, riversati non sugli USA bensì su altri paesi come il nostro, particolarmente colpito dalle cag.ate che lei e l'abbronzato hano fatto (almeno lui ha avuto la cortesia di riconoscerlo, nel caso della Libia, anche se nulla ha poi fatto per porvi rimedio). E che dire dell'intervento in Siria o del contenzioso ostinatamente portato avanti con prepotenza nei confronti della Russia?

Anonimo (non verificato)

Sabino GALLO

Sab, 29/10/2016 - 11:57

Difficile prevedere il risultato di questa campagna per la elezione del nuovo Presidente USA. Sono stati usati dei mezzi di propaganda certamente poco adeguati al caso. Ma gli errori più significativi sembrano essere quelli di Hillary. Non si può accettare una campagna elettorale di questa importanza utilizzando i "ricordi molto incerti£" delle "toccate senza successo" fatte (sicuro?) in gioventù dall'avversario politico ad alcune signorine dell'epoca. In aereo? Durante feste in famiglia? in ascensore? ecc. Questo tipo di "femminismo" non è neppure utile per la "parità donna-uomo"!

Ritratto di echowindy

echowindy

Sab, 29/10/2016 - 12:01

NON MI PARE PROPRIO CHE DONNA CLINTON NELL’ARENA DELLA MALA-POLITICA SI SENTA UN’ALIENA… A QUESTO PUNTO CONFIDIAMO NELLA GIUSTIZIA, CHE RIDOTTA A “CORIANDOLI” DALLO SCANDALO DELLE EMAIL E ALTRI EPISODI DI MALCOSTUME E CORRUZIONE, SI PREGIUDICHI ALLA CLINTON (SERVA DI PREDONI DELLA PEGGIORE MASSONERIA AMERICANA) DI CONTINUARE LA SUA CORSA PER LA CASA BIANCA.

SAMING

Sab, 29/10/2016 - 12:04

Speriamo che quella schizzata isterica (da isteros, greco, che significa utero)perda le elezioni e torni a casa a fare la nonna.

HappyFuture

Sab, 29/10/2016 - 12:10

@Leonida55 Bel nick: sapore di forza coraggio e giustizia! Trump ci pensa lui stesso a buttarsi fango addosso. Chi nel suo giusto senno può appoggiare questo filo KKK? La giustifico se lei si può basare solo alle informazioni dei giornali repubblicani Italiani... cioè di quasi tutti i media. Mi stia bene!

manocchiabenny@...

Sab, 29/10/2016 - 12:54

DELIRIUM TREMENS DEI COMUNISTI ITALIANI. PROPRIO NON RIESCONO AD AMMETTERE CHE IL COMUNISMO E' QUALCOSA CHE APPARTIENE AL PASSATO. ITALIANO IN USA

Ritratto di EstiqaatsiX

EstiqaatsiX

Sab, 29/10/2016 - 13:02

Tra un clown ed una criminale, preferisco il clown...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Sab, 29/10/2016 - 13:13

Indipendentemente dal fatto che siano elezioni presidenziali americane - considerazione che vale per ogni nazione - quando a pochi giorni o qualche settimana dal voto escono fuori strane cose su uno dei due contendenti o su uno dei due partiti in lizza c'è sempre qualcosa che lascia alquanto perplesso chi guarda da fuori. Insomma come con Trump finora è stato un giocare sporco, con l'elenco delle sue presunte molestie sessuali preterite, così trovo sconveniente che escano fuori certe cose sulla Clinton. A meno che non ci si voglia soffermare sulla fonte che mette in giro certe notizie: in questo caso la fonte è l'FBI. Se l'avessero fatto apposta per danneggiare in qualche modo la Clinton (potevano anche aspettare a dopo le elezioni), avrebbe potuto significare e significherebbe che le Forze dell'Ordine e forse militari preferiscono Trump alla Clinton. Ovviamente è solo una supposizione, una ipotesi.

Anonimo (non verificato)

Tarantasio

Sab, 29/10/2016 - 14:32

HUMA ABEDIN: - consulente di massima fiducia di hillary clinton da 15 anni e custode dei suoi segreti più reconditi - di famiglia pakistano saudita diretta discendente del profeta - il padre incaricato della diffusione dell'islam e fondatore dell' Institute of Muslim Minority Affairs - tramite con la gerarchia saudita sponsor massimo della hillary... e molto altro

lawless

Sab, 29/10/2016 - 15:13

gli americani non la vogliono, i sondaggi sono farlocchi. Il rapporto con le istituzioni ormai per lei è compromesso. Cosa succederebbe con l'FBI se venisse eletta?

idleproc

Sab, 29/10/2016 - 16:07

Il buon senso consiglierebbe che Trump promettesse un'amnistia vista l'estensione e la gravità delle cose accadute anche nei loro riflessi internazionali e umani. Un nodo gordiano dove criminalità economica e finanziaria, malafede, ricatti e buonafede si intrecciano. Altrimenti questi che sono tutti a rischio galera se le cose verranno chiarite, continueranno imperterriti su strada obbligata dalle conseguenze e la catena dei ricatti non finirà mai inquinando il futuro.

ortensia

Sab, 29/10/2016 - 16:43

In quel computer e cell. della Huma e del marito ci deve essere qualche cosa di molto scottante altrimenti Comey non avrebbe fatto questa mossa alla vigilia delle elezioni. C'e' chi avanza un'altra ipotesi ed e'quella che Obama abbia deciso di sacrificare la Clinton per salvare il proprio Kulo avendo EGLI dichiarato di IGNORARE l'esistenza del server privato della Clinton pur ricevendo abitualmente e.mail dalla stessa con un ACCOUNT NON GOVERNATIVO,

lavieenrose

Sab, 29/10/2016 - 17:16

Mi viene il forte dubbio che gli sponsor della clinton si siano accorti di aver scelto il cavallo svbagliato e la stanno mollando, ma la macchina è ormai in corsa e quindi l'unico modo è quello di sbatterla fuori elegantemente dalla macchina stessa. Altro motivo potrebbe essere qualche cosa di talmente grave per la sicurezza del paese che è meglio sacrificare la clinton piuttosto che ritrovarsi poi con muoia sansone con tutti i filistei.

impiccione

Sab, 29/10/2016 - 17:33

ma nessuno dice che le mail trovate da FBI sono una grossa parte delle 33000 che la Clinton non aveva mai consegnato agli investigatori? Sono state trovate nel server del marito della Abedin che è indagato da lungo tempo per reato di pedofilia ( che è un reato federale in USA ). Una delle prime cose che gli investigatori fanno in questi casi è verificare i computers ed i dispositivi mobili degli indagati e sicuramente FBI lo ha fatto a suo tempo, quindi come mai escono solo ora con la "rivelazione"? Ma perchè domani Assange le pubblica e l'Fbi ha tardato più che poteva ma di fronte alla certezza che il cavallo è ormai azzoppato gli conviene abbatterlo sperando di trovarne uno migliore in futuro. Dubito che Trump, qualora vincesse, lascerebbe immutata la guida dell'FBI, ma loro ci sperano....

Ritratto di wtrading

wtrading

Sab, 29/10/2016 - 17:37

C'e' anche da dire che e' molto malata e non durerebbe a lungo. Per cui credo che l'aria intorno allla Clinton stia cambiando rapidamente. Anche i dem si sranno rendendo conto che il cavallo e' sbagliato da tutti i punti di vista.

Massimo Bocci

Sab, 29/10/2016 - 17:41

La povera negligente,che dato trattava e si faceva (come prassi dagli speudo democratici) i fatti propri e del suo padronato Meticcio, dando ordini con mail fatte (guada caso) fatte transitare su server privati (del suo padronato) cosa gli faranno la prossima volta quando le ordineranno di farà scoppiare la terza guerra mondiale, forse e dico forse la metteranno per l'olocausto dell'umanità dietro la lavagna, o dovrà essere accompagnata dai suoi veri e golpisti padroni all'obitorio.

ohibò44

Sab, 29/10/2016 - 17:43

Huma mette nei guai Hillary, ohibò, ma Huma dembra essere una Syed, una diretta discendente del profeta! Ognuno ne tragga la morale che preferisce

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 29/10/2016 - 22:30

Hillary ha perso. Trump sarà il nuovo Presidente degli USA.

timoty martin

Sab, 29/10/2016 - 22:58

Questo errore/negligenza della Clinton è molto più grave di quanto alcuni media lo hanno fatto apparire. Pare che migliaia di e-mails segreti e confidenziali hanno viaggiato liberamente sulla rete, in tante mani. Come puo' una tale negligeza pretendere alla presidenza degli USA? Semplicemente scandaloso e indegno della presidenza

CALISESI MAURO

Sab, 29/10/2016 - 23:45

Attenzione quello e' un paese di ingannatori compravano pellicce e vendevano coperte infettate al vaiolo. Potrebbe anche e forse lo e' una grande bufala. Tirare fuori all'ultimo momento un fatto di suspence per poi due gg dal voto venir fuori con un ... ah ci eravamo sbagliati! Il demonio e' il re degli inganni attenzione!!.. vediamo se fa i coperchi pero'.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/10/2016 - 00:23

@HappyFuture - Dovrei rispondere allo stesso modo: la giustifico se lei leggesse solo giornali cattocomunisti o vedesse tg soltanto sulla rai, monopolio assoluto dei nuovi dittatori, in Italia. Invece dell'America, meglio non parlarne, di rinnegati e venduti ce ne sono più che in Italia, dove ormai ce ne sono già a bizzeffe. Lei creda pure in quello. Chi vivrà forse vedrà, visto quanto sono nascosti e viscidi.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 31/10/2016 - 08:36

e nessuno ancora parla dell'appoggio esterno dato dalla fondazione di questa dinastina di sperati presidenti al colpo di stato italiano: colpo di stato con cui venne di fatto estromessa la legalità dalla politica italiana con la nomina di Monti a palazzo Chigi: pazzesco che nessuno ne parli!