Guaidò ora prende il controllo dei beni venezuelani all'estero

Il presidente autoproclamato del Venezuela, Juan Guaido, ha annunciato che prenderà il controllo dei beni del Venezuela all'estero, per impedire al presidente eletto Nicolas Maduro di sperperarli nel caso in cui lasci il potere.

"D'ora in poi, inizieremo la graduale e ordinata acquisizione dei beni della nostra Repubblica all'estero, per evitare che l'usurpatore e la sua banda cerchino di 'raschiare il fondo del barile' durante la sua uscita", ha detto su Twitter.

Intanto gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni contro la compagnia petrolifera statale del Venezuela, Pdvsa. Lo ha reso noto il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Donald Trump, John Bolton, durante un briefing con i cronisti alla Casa Bianca. Gli Usa chiedono inoltre ai militari in Venezuela di appoggiare un pacifico trasferimento dei poteri dal presidente Nicolas Maduro al leader dell'opposzione, Juan Guaidò. "Ora è il tempo di stare dalla parte della democrazia e della prosperità in Venezuela", ha esortato il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Bolton, dopo che gli Usa hanno riconosciuto Guaidò come capo dello Stato. L'esercito per ora resta dalla parte di Maduro.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 29/01/2019 - 04:15

Anche l'Italia potrebbe fare altrettanto. Almeno i De Benedetti, Prodi, Napolitano, Monti e Fornero vanno a remengo.

Jon

Mar, 29/01/2019 - 07:47

Che vergogna..! I giornali tacciono su questo nuovo Golpe..! Sanzioni , sequestro dell'oro da parte di Londra che non lo restituisce..una serie di crimini cintro i diritti dei Venezuelani! Non e' mai finita..e la censura dei media collabora con l'impero americano..

QuebecAlfa

Mar, 29/01/2019 - 08:20

Come da tradizione italianissima la neutralità è d'obbligo finché non sarà chiaro il vincitore.

lolafalana

Mar, 29/01/2019 - 08:29

Anche ladro oltre che agente CIA...

alberto_his

Mar, 29/01/2019 - 09:14

Chi ha autorizzato Guaidò a impossessarsi di beni dello stato venezuelano? Gli USA hanno iniziato la guerra al Venezuela per svenarlo delle sue risorse già da tempo: l'opzione militare non è strettamente necessaria. Gli USA interferiscono, in maniera sfacciata e ipocrita, negli affari interni di un paese sovrano senza averne diritto; la salvaguardia di libertà, democrazia e diritti umani sono una motivazione capziosa per abbindolare i fessi.

Ritratto di Willer09

Willer09

Mar, 29/01/2019 - 10:35

Maduro non mi è mai piaciuto, ma il golpe cui stiamo assistendo appoggiato dagli USA per mettere le mani sul petrolio fa veramente schifo. Come fa schifo che si appoggi Guaidò che si autoproclama presidente..... evviva la democrazia

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 29/01/2019 - 10:49

---maduro muoviti e fallo in fretta -visto che l'esercito è ancora dalla tua parte--scova Guaidò e passalo per le armi --appendilo ad un obelisco sulla pubblica piazza --con un bel cartello--così finiscono i traditori del popolo ed i collaborazionisti degli yankees---swag ganja