Hillary Clinton celebra la prima nomination di una donna: "Una pietra miliare"

Hillary Clinton parla a Brooklyn per festeggiare la nomination ormai matematicamente raggiunta: "Questa vittoria appartiene a tutte le generazioni che hanno lottato per rendere questo momento possibile, questa notte appartiene a tutti voi". Su Trump: "Vuole vincere aizzando la paura"

Nell'ultima grande notte delle primarie americane Hillary Clinton vince in South Dakota, New Jersey, New Mexico e California. Quest'ultima era la sfida più importante, visto che assegna la bellezza di 445 delegati. Bernie Sanders si afferma solo in North Dakota e Montana. Il conteggio dei delegati a questo punto vede Hillary a quota 2755 (compresi i 571 superdelegati a suo favore), contro i 1852 di Sanders (48 superdelegati). La partita, dunque, è chiusa, visto che per ottenere la nomination ne servono 2383. La corsa delle primarie democratiche ufficialmente termina il 14 giugno, con il voto a Washington DC.

"Una pietra miliare". Usa queste parole la Clinton, a Brooklyn, per commentare il fatto di essere diventata la prima donna candidata alla presidenza degli Stati Uniti. Appare commossa mentre stringe la mano ai sostenitori. Questa vittoria "appartiene a tutte le generazioni che hanno lottato per rendere questo momento possibile, questa notte appartiene a tutti voi". Guarda il video. Nel 2008, quando fu sconfitta da Obama, con amarezza osservò che il soffitto di cristallo non era stato infranto, anche se aveva "18 milioni di crepe" (i voti ottenuti nelle primarie, ndr). Questa volta Hillary rispolvera la metafora: "Abbiamo infranto uno dei soffitti di cristallo più alti e più duri in America". E si concede pure una battuta osservando, sopra la sua testa, quello del Brooklyn Navy Yard dove stava parlando: "Questo però non lo romperemo".

"Si è fatta la storia - prosegue Hillary - le barriere possono cadere. Giustizia e libertà possono vincere. Insieme siamo più forti... siamo una sola nazione, con giustizia e libertà per tutti... la fine delle primarie è solo l'inizio del lavoro che siamo chiamati a fare - rimarca - e se siamo uniti, saliremo insieme, perché insieme siamo più forti". Guarda le foto.

Hillary Clinton attacca Trump

L'ex segretaria di Stato punta il dito contro la retorica del candidato repubblicano e afferma che il suo slogan "fare l'America di nuovo grande", equivale a "portiamo l'America indietro". Insiste su un punto: Trump è "inadeguato per temperamento" a fare il presidente e lo accusa di voler vincere "aizzando la paura". "Per essere grandi - insiste - non possiamo renderci piccoli. Dobbiamo essere grandi quanto i valori che definiscono l'America". Poi Hillary rende omaggio al rivale Bernie Sanders: si complimenta con lui "per la sua straordinaria campagna", per aver portato nuovi elettori, soprattutto giovani, e per "il dibattito vigoroso che ha sollevato sulle ineguaglianze, che è stato positivo per il partito democratico. Alla fine del discorso viene raggiunta sul palco dalla figlia Chelsea e dal marito Bill. La famiglia, felice, si stringe intorno a Hillary.

Trump contro il sistema corrotto

"Capisco la responsabilità di portare lo scettro e non vi deluderò mai... vi renderò orgogliosi". Così Donald Trump nel suo discorso a Briarcliff Manor (New York) - guarda il video - tenta di rassicurare il Grand Old Party prima di partire all'attacco di Hillary. "Alcuni dicono che sono troppo un lottatore ma la mia preferenza è sempre per la pace. Il mio obiettivo è sempre quello di unire le persone ma se sono obbligato a lottare per qualcosa a cui veramente tengo non mi tiro mai indietro". "I Clinton - prosegue - hanno fatto della politica di arricchimento personale un'arte. Perché dovrebbero i politici voler cambiare un sistema corrotto per mantenerli al potere?... Io combatto il sistema corrotto". E prosegue indicando il filo rosso che collega Clinton a Obama: "Hillary Clinton alla Casa Bianca è l'estensione del disastro di Obama". E scandisce a più riprese uno dei suoi slogan: "L'America prima di tutto" (America first). Alla fine si rivolge direttamente ai simpatizzanti di Sanders, "tagliati fuori da un sistema distorto di super delegati". Li invita ad unirsi alla sua campagna. "Vi accogliamo a braccia aperte". Portare dalla sua parte anche solo una parte di essi, in nome della lotta anti sistema, sarebbe, per Trump, un enorme successo. Guarda le foto.

Obama chima Hillary e Sanders

Il presidente Obama ha chiamato Hillary Clinton e Bernie Sanders, congratulandosi con il suo ex segretario di Stato per aver ottenuto i delegati necessari per la nomination democratica e ha ringraziato il senatore del Vermont "per aver galvanizzato milioni di americani" con il suo impegno contro le diseguaglianze. Lo ha reso noto la Casa Bianca, precisando che "su richiesta di Sanders", il presidente e il senatore si incontreranno giovedì prossimo a Washington "per proseguire la discussione sulle importanti questioni in gioco in questa elezione". E' presumibile che dopo l'incontro di giovedì alla Casa Bianca arrivi l'atteso endorsement di Obama per la Clinton. "La sua storica campagna - si legge nella nota - ha ispirato milioni di persone ed è il proseguimento della sua battaglia di una vita a favore delle famiglie della classe media".

Sanders non si arrende ancora

"Non consentiremo a Donald Trump di vincere le elezioni e di trasformare un’intero Paese" a sua immagine, "un Paese fatto di miliardari che si comprano le lezioni, che spargono odio contro i messicani e i musulmani". Nonostante le sconfitte di oggi Sanders non intende gettare ancora la spugna: "Andremo avanti fino all’ultima primaria di Washington e combatteremo fino alla convention di Philadelpphia (25-28 luglio) dove porteremo avanti le nostre battaglie". Sanders ripete che intende portare le sua battaglie anti-Wall Street, contro "le grandi banche" per un’America più giusta alla convention democratica di Philadelphia per condizionare e far sentire comunque il suo peso sul programma della stessa Clinton. Continueremo "la nostra lotta per ogni voto ed ogni delegato per la giustizia, sociale, economica, ambientale e razziale fino a Philadelphia" per combattere "l’intolleranza ed il settarimo di Trump" e raggiungere l’obiettivo di "trasformare questo Paese" ha proseguito Sanders, concludendo che "la lotta continua".

Il New York Times, citando due fonti vicine al senatore, scrive che almeno la metà dello staff della campagna di Sanders già da oggi è stato licenziato. Alcuni dei collaboratori verranno trasferiti nell'ufficio al Senato di Sanders, ma molti altri - prosegue il Nyt - rimarranno semplicemente senza lavoro.

Commenti
Ritratto di scappato

scappato

Mer, 08/06/2016 - 06:19

Un'altra pietra miliare? No, grazie, Obama basta per altre 2 generazioni.

Tobi

Mer, 08/06/2016 - 07:12

è una pazza irresponsabile e criminale. Il giornalista Sacchelli trascura questi dettagli esaltando la vittoria di questa signora (spero mai si avveri) fatta di bandierine sventolate, slogan, e di foche ammaestrate applaudenti.

ernestorebolledo

Mer, 08/06/2016 - 07:27

Ripugnante, veramente disgustoso quello che ci aspetta..

linoalo1

Mer, 08/06/2016 - 07:28

Povero USA!!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 08/06/2016 - 07:38

Beh, io speriamo che non se la cava.

antonmessina

Mer, 08/06/2016 - 07:52

se questa va su..sara guerra globale

Ocram59

Mer, 08/06/2016 - 08:56

iniziamo a pregare

Ocram59

Mer, 08/06/2016 - 08:56

iniziamo a pregare

antipifferaio

Mer, 08/06/2016 - 08:57

Un articolo, un'apoteosi per i democrat americani prossimi fautori della "guerra globale"...un giornale.it, un partito (forza Italia) sintesi del neo-berlusconismo che va metamorfizzandosi nell'autoritarismo renziano...un'amalgama esplosiva per l'Italia. Solo un piccolo particolare: il pd esce con le ossa rotte dovunque. Nella mia Calabria è sceso a percentuali del 7-8% così come a Napoli. Consiglio alla redazione: state puntando sul cavallo perdente...

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mer, 08/06/2016 - 09:01

questa è la classica tipa alla quale viene spontaneo urlare : ma vai a fare la calzetta. E' sicuramente peggio di Obama, il che è tutto dire.

paolonardi

Mer, 08/06/2016 - 09:12

Auguriamo al mondo intero che questa volta gli americani non ripetano l'errore compiuto votando l'incapace attuale presidente. L'elezione della babbiona sarebbe un errore ancora piu' grande e una sciagura per la civilta' occidentale.

HappyFuture

Mer, 08/06/2016 - 09:21

E... mo Trump s'adda sta accuorte a come parla!

HappyFuture

Mer, 08/06/2016 - 09:23

@scappato: avete detto peste e corna di Obama... Se voi "opinione pubblica" non cambiate... l'Italia non ha altra scelta: "scarrupare"!

idleproc

Mer, 08/06/2016 - 09:36

Sanders che sa perfettamente cosa è in gioco, dovrebbe presentarsi comunque come indipendente per non tradire i suoi elettori che non a caso lo hanno votato contro la Clinton. Sa anche perfettamente che Trump è un outsider e che sta combattendo prorio le lobby oligopoliste che hanno in busta paga la Clinton e una parte dei repubblicani. Il risultato lo abbiamo già visto e lo stiamo vedendo in tutto l'occidente. Di fatto sono una degenerazione minoritaria sistemica che si è autonominata governo di tutto il sistema convinti di essere il sistema. Se Sanders è la solita bufala politically correct, alla fine appoggerà la Clinton. Molti americani stanno chiedendo aiuto agli altri popoli, europei in testa, vediamo di non tradirli.

geronimo1

Mer, 08/06/2016 - 09:40

Se questa tronfia vampira vince, non puntero' un centesimo sugli Stetes...ormai in mano agli afro ispanici!!!! Dopo 4+4 anni dell' abbronzato, 4+4 di Hillary sarebbero un danno irreversibile per il mondo intero..., estromettendo gli anglosassoni dal governo per sempre!!!!!!!! Si vede che il tasso di moltiplicazione e' incomparabile... Siamo tutti consci che tutti i piddini ed i dem della Terra sono li' a tifare....e' uno scontro galattico, per definire un futuro in cui Stati Uniti, Russia Cina ed India si spartiranno il mondo.... L' Europa e' uno zombie, fatta di NANI politici che pensano solo al portafogli della giornata....

Klotz1960

Mer, 08/06/2016 - 09:40

Comprendo che Trump puo' non piacere per nulla, ma se vince la Clinton sara' guerra di sterminio, anche nucleare, contro o Corea ( nel migliore dei casi) o Iran o Russia. E' assolutamente evidente.

yulbrynner

Mer, 08/06/2016 - 09:50

chi più spende più guadagna mai detto e' più vero' chi ha impiegato più soldi ha vinto i candidati più poveretti hanno perso, non parliamo poi di mass media prezzolati e ben foraggiati da questi due candidati Clinton e parrucchino trump, il peggio si e' realizzato.. chiunque vinca dei due.. a capo del paese più potente del mondo.. predvedo tempi bui e tristi x tutti!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mer, 08/06/2016 - 09:51

Ma vi rendete conto di quanto è pericolosa questa tipa? DOve ha messo mano, come amministratrice, ha solo fatto danni gravissimi (vedasi Libia).

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 08/06/2016 - 09:55

Se;noi esaminiamo quello che Hillary Clinton nell,era Obama é con Obama ha fatto allora dobbiamo avere una paura sfrenata se lei diventerá Presidente degli USA! IRAQ! AFGNANISTAN!LIBIA! TUNISIA! EGITTO!LIBANO! Sono tutti Paesi rovinati dalla Politica Americana di Obama é Hillary Clinton, É se l,Isis fá attentati e ci minaccia questo noi lo dobbiamo a questa pazza scatenata,É per me Donald Trump e 1000 Volte meglio di questa cretina che ha le mani grondanti di Sangue!.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 08/06/2016 - 10:35

Vecchia strega isterica responsabile, tra l'altro, della morte dell'ambasciatore americano in Libia. Un autentico disastro in politica internazionale. Che Dio ce ne scampi e liberi.

Libertà75

Mer, 08/06/2016 - 10:45

Certo che se la scelta deve essere tra "collaboriamo con la Russia" (Trump) o "continuiamo ad esportare la nostra democrazia finanziando rivolte" (Clinton), penso che non ci sia molta scelta per le persone intelligenti. Tuttavia non dubito su un possibile razzismo dilagante e diffuso che porti a vincere il candidato meno responsabile tra i 2.

ernestorebolledo

Mer, 08/06/2016 - 11:01

100 volte più schifo che Obama

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 08/06/2016 - 11:36

"Una pietra miliare"? Potrei obbiettare che una pietra miliare in realtà sta lì ferma dove la mettono e non si muove, mentre quella si muoverà, peggio del marito. In realtà poco so sugli SU, però comunque sono indotto a sperare nell'attaccatissimo Trump, dato che un bis Clinton sarebbe disastroso, peggiore del precedente. Almeno Trump mostra di avere le palle, anche se non ho apprezzato la sua marcia indietro nei confronti del "nostro" Francesco, il santo argentino, sul quale avevo apprezzato il suo primo giudizio.

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 08/06/2016 - 11:43

Suvvia, non facciamo i sorpresi. E' scontato che sarà lei il presidente degli Sati Uniti. Da quelle parti c'è la voglia di fare a tutti i costi il primo presidente donna. Sia le primarie che le presidenziali sono state costruite apposta per permetterle di vincere. Alle primarie l'hanno fatta gareggiare con dei personaggi anonimi e troppo schierati a sinistra per l'America e dall'altra parte hanno volutamente spinto Trump, perchè sanno che alla prova dei fatti la gente non voterà mai un esaltato come presidente. Questa qui è più mediocre di quello che si possa immaginare, ma poco male, i collaboratori li sceglierà il suo staff, mica lei e la politica estera sarà semplice, faranno quello che hanno sempre fatto, quando uno stato lederà i loro interessi lo bombarderanno o gli faranno l'embargo.

fervore50

Mer, 08/06/2016 - 11:44

prendetevi la cittadinanza americana e andate a votare per trump, teste vuote! fino a ieri nemmeno sapevate dell'esistenza di questo buffone!

UNITALIANOINUSA

Mer, 08/06/2016 - 11:58

Il Giornale,che non e' di sinistra,ha qualcuno che chiaramente fa un tifo sfrenato per la sinistra USA. Mio Dio, ma quale giornale permette che qualcuno scriva quelle frasi insipide sulla "clamorosa vittoria di Hillary Clinton"? E' impazzita la redazione o il Direttore non puo' cacciarlo? Comunque Trump sara' il prossimo presidente americano.Punto e basta. italiano in usa

alox

Mer, 08/06/2016 - 12:31

Nonostante non ne parlano....Gary Johnson for president: Clinton e Trump indegni!

agosvac

Mer, 08/06/2016 - 12:34

La signora Clinton è stata una pessima Segretaria di Stato del Governo Obama, mi chiedo come potrebbe essere un buon Presidente. Non che Trump sia esente da critiche, ma, di sicuro, è molto meglio di questa fanciulla un po' troppo cresciuta!!!

UNITALIANOINUSA

Mer, 08/06/2016 - 12:35

fervore 50 = Ma tu ieri sapevi dell'esistenza di "questo buffone"?O te l'hanno detto i comunisti di dire cosi',ixxxxxxxe. italianoinusa

fervore50

Mer, 08/06/2016 - 12:40

unitalianoinusa, guardi che anche lei per trump e' un immigrato da cacciare, ha perfino mandato a c...... il vostro salvini, ahahahaha

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 08/06/2016 - 13:52

si aspettate a vedere se vince Trump questo razzista guerrafondaio se non faremo una terza guerra mondiale.

ortensia

Mer, 08/06/2016 - 13:53

"Old bag Hillary" against "Trumster Dumpster"?!Parliamoci chiaro: due facce da Kulo cosi' non si erano mai viste alle elezioni americane.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 08/06/2016 - 13:54

si aspettate a vedere se vince Trump questo razzista guerrafondaio se non faremo una terza guerra mondiale.Se fa la politica del marito dovrebbe andare bene vedremo..

nova

Mer, 08/06/2016 - 14:31

Avete visto il videoclip con questa invasata che sghignazza dopo aver fatto trucidare Ghedaffi. Killary Rodham della dinastia Clinton, colei che si rese garante della guerra a Milosevic per la cancellazione della Jugoslavia dalla carta geografica quando Bill Clinton, già sfiduciato con impeachment al Congresso, se la cavò col voto dei 100 senatori del Sanato USA per uno scarto di quattro voti ben computati in anticipo per inscenare il thrilling a beneficio della platea mondiale.

ortensia

Mer, 08/06/2016 - 14:34

Quella patata della Hillary che, da finta brava casalinga, affermava di aver pulito il suo server con uno straccetto, dovra' forse vedersela con i seguaci di Sanders che,stando ad un sondaggio del Guardian, voteranno in maggioranza per Trump pur di non darla vinta alla"" old bag"". Da Trumpster Dumpster ci si puo'aspettare di tutto, persino che scelga come vice proprio il vecchio Berbie sconvolgendo la mente e il cuore dei bistecconi americani.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 08/06/2016 - 14:35

Vincerà comunque Trump, alla facciaccia dei democrat, compresi i nostri pidioti.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 08/06/2016 - 14:57

Donald restisti. Forza Donald !!!

UNITALIANOINUSA

Mer, 08/06/2016 - 15:42

fervore 50 - calma.calma.attento agli attacchi di cuore;Trump vincera' e voi comunisti lo prenderete dove sai... italiano in usa

filder

Mer, 08/06/2016 - 16:20

LA CLINTON A GUARDARE DI COME SI ESIBISCE NELLA VESTE DELLA VISPA TERESA SAREBBE IDONEA A CONDURRE UNA RIVISTA DI MARIONETTE SPERO CHE GLI AMERICANI NON DIMENTICANO I SCANDALI FATTI DA LEI E DAL MARITO CHE SI DEDICAVA TANTO ALLA MUSICA DEL SASSOFONO E DEL CLARINETTO(questultimo lo faceva suonare a terzi)

michele lascaro

Mer, 08/06/2016 - 16:54

Non ho mai visto un presidente americano, o candidato, con la bocca aperta come un forno; memore di qualche episodio familiare?

flashpaul

Mer, 08/06/2016 - 17:26

Ma cosa sto leggendo? "Il Giornale" o "L'Unità" ?

Ritratto di Perth1917

Perth1917

Mer, 08/06/2016 - 18:50

Guai a voi che ora ridete, perché sarete afflitti e piangerete. Guai a tu Hillary

ziobeppe1951

Mer, 08/06/2016 - 19:25

Michele lascaro....la cornuta con quella bocca può prendere ciò che vuole

filder

Mer, 08/06/2016 - 19:38

flashpaul: stai leggendo il Giornale se cercavi l'Unità credo che hai sbagliato perché si trova dal lato opposto

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/06/2016 - 20:31

dopo due anni di obama.... non credo che gli americani sceglieranno ancora di farsi incullare.... :-)

alox

Gio, 09/06/2016 - 00:28

Mentre con la Clinton sara' un Obama 3, Con Trump solo confusione e "The whole Reagan family is insulted by it. Donald Trump is no Ronald Reagan." Micheal Reagan

Keplero17

Gio, 09/06/2016 - 07:02

Hilary Clinton appoggiata dalla grande finanza è il problema vero per l'Europa che si troverà a fronteggiare una guerra di posizione contro Putin, perchè questo è il suo obiettivo. La Russia è un paese ricco e la finanza internazionale la vuole.

vittoriomazzucato

Gio, 09/06/2016 - 08:01

Sono Luca. Ma i Democratici come hanno fatto a votare per la Hillary come proprio candidato alla Casa Bianca. Non si sono stancati dei Clinton e delle figuracce fatte fare agli Americani durante il suo mandato. La Hillary era la moglie del bel "Bill" e allora..........GRAZIE.

Ritratto di Perth1917

Perth1917

Gio, 09/06/2016 - 10:34

franco-a-trier_DE- I Stati Uniti d'America è malato di sinistra Hillary come l'Europa è malato di sinistra Merkel. Saluti da Polonia Cattolica.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Gio, 21/07/2016 - 09:21

Povera donna, non riuscirà nemmeno a diventare presidente con il suo vero cognome, Rodham, ma dovrà accontentarsi di essere etichettata col cognome del marito fedifrago.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 06/11/2016 - 23:04

Il titolo è sbagliato: È UNA PIETRA MILITARE con tutti quei casini che ci sono in giro per il mondo.