Incendio a Londra, l'ammissione della May: "Sostegno a vittime insufficiente"

Theresa May ammette che "non è stato fatto abbastanza" per dar sostegno e informazioni alle famiglie e ai sopravvissuti dell'incendio alla Grenfell Tower

Theresa May ammette che "non è stato fatto abbastanza" per dar sostegno e informazioni alle famiglie e ai sopravvissuti dell'incendio alla Grenfell Tower ma promette che sarà avviata una "inchiesta trasparente" su quanto accaduto a Londra. Assediata pacificamente da un migliaio di manifestanti che ne chiedevano le dimissioni per il modo in cui ha gestito fino a oggi l'emergenza, il premier britannico ha ricevuto oggi le famiglie delle vittime a Downing Street e ha assicurato loro che lo Stato è pronto a fornire loro i mezzi per l'assistenza legale. Il giudice che condurrà l'inchiesta, ha detto, "riferirà a me personalmente, e io nella veste di primo ministro sono responsabile dell'attuazione dei risultati". Quanto alle famiglie rimaste senza un tetto, May ha affermato che entro tre settimane tutti troveranno una sistemazione.

Commenti

Jimisong007

Dom, 18/06/2017 - 01:20

Ma checolpa cià la May

cangurino

Dom, 18/06/2017 - 06:38

mi farebbe piacere leggere un articolo che spieghi come funziona la normativa inglese sugli organismi di controllo sulla sicurezza degli edifici. In GB sul banco dell'accusa sembra esserci il comune di Londra e l'imputato il governo. In Italia sarebbe l'opposto, perchè sono i comuni delegati al controllo. E' la legge diversa o è il comune di Londra politicamente corretto e quindi dalla parte della ragione a prescindere?