"Io, vittima di bullismo, ma ora vi sparo". Ecco chi era il killer di Monaco

L'attentatore sarebbe il 18enne Ali Sonboly, nato in un quartiere popolare di Monaco da un tassista di origine iraniana

"Sono stato vittima del bullismo per 7 anni e ora ho dovuto comprare una pistola per spararvi". Solo le parole del killer di Monaco, che ieri sera ha seminato il panico in tutta la città dopo aver sparato all'interno di un centro commerciale e uccidendo 9 persone.

Nato in Germania ma con origine iraniana, il 18enne - suicidatosi dopo la strage - sarebbe Ali Sonboly, figlio di un tassista e di una donna che lavora in un altro centro commerciale, come raccontano i media britannici. La famiglia viveva in una casa nella zona di Maxvorstad, setacciata per tutta la notte alla ricerca di elementi utili alle indagini. "Sono nato qui, Sono cresciuto qui nell'area Hartz4", ha gridato il giovane a un uomo che lo ha apostrofato con un "Maledetti stranieri". Un dialogo, quello con un cittadino che lo filmava, che potrebbe dare qualche indizio in più sul movente della strage. Forse i continui abusi di cui sarebbe stato vittima e a cui accenna nel surreale scambio di battute pochi secondi prima dell'attentato.

Il 18enne non era conosciuto alle forze dell'ordine, ma era in terapia psichiatrica: "Era in cura per crisi depressive", ha spiegato la polizia. Pare inoltre che passasse tanto tempo davanti al computer e ai videogiochi "sparatutto", oltre ad avere quasi un'ossessione per le sparatorie di massa, soprattutto quelle che hanno coinvolto studenti. "Conosco questo maledetto, il suo nome è Ali Sonboly, era in classe mia, lo prendevamo sempre in giro e lui diceva sempre che ci avrebbe ucciso", avrebbe raccontato oggi, secondo il Daily Mail, un suo compagno di classe in un messaggio anonimo postato su una chat room tedesca.

Un massacro premeditato: è stato lui infatti a lanciare un'esca tramite un post su Facebook in cui una certa Selina Akim invitava tutti a recarsi al McDonald's in cui poi c'è stata la strage: "Venite oggi alle 16 al Meggi all'Oez", si legge nel messaggio, "Vi offro qualcosa se volete, ma che non sia troppo costoso".

Poi avrebbe impugnato una pistola Glock con matricola abrasa e comprata forse al mercato nero, indossato uno zaino con dentro almeno 300 proiettili (tanti ne sono stati trovati dopo la sua morte) e sarebbe salito sul tetto del centro commerciale per poi raggiungere il fast food dall'altro lato della strada.

Commenti

cicocichetti

Sab, 23/07/2016 - 11:48

la germania ha voluto la biciletta ? e adesso... PEDALATE !!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 23/07/2016 - 11:54

Prrepariamoci,dopo le stragi dell'Isis,alle stragi di qualsivoglia pazzo,depresso,vittima di bullismo o con problemi economici,coniugali o mentali. Evidentemente l'Isis non era sufficiente.Qualcuno recentemente ha sostenuto (credo giustamente) che gli immigrati hanno molti problemi mentali,pertanto, in onore a quanto detto prima.....avanti coi barconi,fate presto finche c'è posto.

Zizzigo

Sab, 23/07/2016 - 11:58

A seguito dei numerosissimi esempi, qualunque squilibrato si sentirà in diritto di compiere delle carneficine. Non c'è modo di proteggersi, se non si riesce a fare rinsavire le cucurbitacee che aspirano alla destabilizzazione morale mondiale.

Pincopallinocurioso

Sab, 23/07/2016 - 12:16

Ma non erano 3, quegli altri che fine fatto?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 23/07/2016 - 12:23

A fronte di tutti questi morti ammazzati interessa a qualcuno se sto pazzo è stato vittima di bullismo, se aveva problemi psichici, se nessuna gliela dava, se comperava i porno o andava in moschea? NO. A noi deve interessare solo che ha potuto fare ciò che ha fatto PERCHE' NESSUNO ERA IN GRADO DI DIFENDERSI E NEUTRALIZZARLO. Viva il SECONDO emendamento degli Stati Uniti d'America.

linoalo1

Sab, 23/07/2016 - 12:28

In Sintesi,era solo un Demente!!!Altro che ISIS!!!!

astarte

Sab, 23/07/2016 - 12:30

Vogliamo onestamente ammettere di aver preso un granchio colossale, dato a un pazzo esattamente la visibilità che voleva e speculato su paure, fobie e tragedie del presente? Blateriamo tanto di cristianesimo: bisognerebbe scrivere nel granito su tutti i luoghi pubblici e come sottotitolo di giornali e riviste una bellissima frase del Vangelo (quanti islamofobici l'avranno poi davvero letto?): "Il tuo parlare sia sì sì, no no, il di più è del diavolo".

123214

Sab, 23/07/2016 - 12:32

non è possibile che la stragrande maggior parte dei depressi occidentali non faccia stragi mentre la stragrande parte dei depressi islamici accoppi allegramente a destra e a manca!!! smettiamola con giustificare queste violenze da guerriglia con la depressione!

astarte

Sab, 23/07/2016 - 12:35

Maxvorstadt un quartiere popolare? Ma per favore...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 23/07/2016 - 12:37

Adesso diranno che era antisemita, nazista, elettore di AfD o Le Pen, Trump ecc.

conviene

Sab, 23/07/2016 - 12:37

La polizia tedesca ha appena diffuso un comunicato nel quale afferma che Ali Somboly è , non sarebbe il massacratore. Che da tempo era seguiva cure psichiatriche e che non risultano contatti con l'Isis. Era unna delle mie tre ipotesi di questa mattina. Ora mi aspetto che chi si è scagliato immediatamente contro gli islamici, contro chi accoglie , chi ha definito questo massacro la tomba per la cancelliera, senza fondati elementi a supporto faccia ammenda. O no????'

Raoul Pontalti

Sab, 23/07/2016 - 12:40

Da rilevare che nell'ormai famoso filmato il ragazzo, evidentemente psicopatico, se la prende con i turchi (il suo interlocutore sarebbe infatti turco) e il centro commerciale teatro della sua folle azione si trova nel quartiere "turco" di Monaco: evidentemente il suo vero obiettivo erano proprio gli immigrati turchi ritenuti nella sua mente malata una delle cause delle discriminazioni patite. Da questo si deduce che la strage non ha matrice religioso-ideologica che non non viene invocata nemmeno per dare una “vernice” di nobiltà ad uno squallido gesto. L'unica liaison con l'immigrazione è data dal fatto che il giovane, che si sentiva tedesco in quanto nato in Germania ed esprimentesi in dialetto bavarese, avvertiva gli immigrati come concorrenti a lui preferiti sul lavoro.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 23/07/2016 - 12:42

Si chiamava alì... non Otto. Era nato in germania, ma vedi caso da genitori iraniani di religione islamica. Cosa c'entra il bullismo? Solo una scusa per fare quello che i suoi correligionari fanno in continuazione: ammazzare, preferibilmente Cristiani. La sua appartenenza religiosa non c'entra niente con quel che ha fatto? Può darsi, ma resta il fatto che azioni simili compiute da Mormoni o Metodisti Valdesi sono piuttosto rare.

Ritratto di kikina69

kikina69

Sab, 23/07/2016 - 12:43

Non c'è che dire...in Germania li curano proprio bene i malati di mente!

Goblin

Sab, 23/07/2016 - 12:56

Ah ecco, figuriamoci se poteva essere mai un terrorista, era un disadattato con problemi psicologici...

nonnoaldo

Sab, 23/07/2016 - 13:00

ISIS o non ISIS la delirante propaganda islamica fa le sue vittime fra le menti ottenebrate da malattie e/o paranoie.

paolonardi

Sab, 23/07/2016 - 13:26

Sono incredibili le acrobazie lessicali dei giornalisti schierati con i buonisti per giustificare l'accaduto al di fuori dell'islam. Era un ragazzo vittima fi bullismo, depresso, timido, disturbato e chi ne ha piu' ne metta. Interviste a vicini, amici e compagni tutti cantando peana all'assassino. E' sempre mancata la domanda fondamentale: che religione professava? Ipocriti.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Sab, 23/07/2016 - 13:53

Adesso però occorerebbe accalappiare i compagni di scuola e chiuderli in gattabuia per almeno 20 anni. probabilmente passerà loro la voglia di fare i bulli.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Sab, 23/07/2016 - 14:06

Mi sembrava strano che un iraniano avesse fatto una strage a sfondo religioso. Di solito i violenti sono i Sunniti no gli Sciiti a cui gli Iraniani appartengono.

egenna

Sab, 23/07/2016 - 14:15

Alla faccia della generazione,imbecilli già da piccoli!! Cordiali saluti

entropy

Sab, 23/07/2016 - 14:17

Il giorno da leoni del bimominkia.

lorenzovan

Sab, 23/07/2016 - 14:20

ci avevo preso ieri...care bananine..a consigliarvi di calmare l'esagitazione..he he he...ormai vedete il musulmano tagliatore di teste dappertutto....scommetto che controllate pure sotto al letto prima di andare a dormire...he he he

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Sab, 23/07/2016 - 14:26

I compagni di classe erano certamente fascio-nazisti e passeranno grossi guai per non avere integrato come si deve la "risorsa".

belmoni

Sab, 23/07/2016 - 14:32

Allora, l'attentatore di Nizza, poverino, aveva problemi economici, si stava separando, e sai com'è.. fa un strage, quest'altro, eeeh sai, era una vittima,poveraccio!proveniva da una famiglia per bene, e ne ammazza a decine...ma insomma, la vogliamo smettere di trovare scusanti a tutti questi bastardi ? Anche i giornalisti cavolo!! questi sono da condannare senza SE e senza MA!!!!! punto.

Koch

Sab, 23/07/2016 - 14:32

Il dizionario del politicamente corretto si è arricchito di un altro termine: l'"islamico depresso", che anche se ammazza dieci persone con una pistola fornitagli non si sa da chi ed ha a disposizione 300 proiettili, forniti non si sa da chi, suscita meno apprensione del termine "estremista islamico" ed inoltre si presta ad essere considerato quale vittima del bullismo dei soliti persecutori razzisti, i quali possono quindi essere ritenuti i veri responsabili degli omicidi da lui commessi.

Stefano Matera

Sab, 23/07/2016 - 14:44

e il terrorismo neonazista non ci entra più? Poveri comunisti fratelli gemelli dei liberal capitalisti estremi non hanno più un colpevole di comodo, poveracci

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 23/07/2016 - 15:11

Una cosa che mi ha colpito e’ la mancanza di GUARDIE ARMATE all’interno del Centro commerciale…In Italia ci sono ed e’ ormai una cosa normale vederle circolare nei centri commerciali piu’ importanti.Tra l'altro la loro presenza e' un deterrente per i malintezionati...Non mi e' chiaro se c'erano nel centro commerciale di Monaco.

Stefano Matera

Sab, 23/07/2016 - 15:20

è vero erano tre neonazisti, ora si parla di un solo attentatore non più neonazista, bisogna fare chiarezza

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 23/07/2016 - 15:22

Una domanda sorge spontanea: dove ca...volo ha preso le 300 cartucce oltre alla pistola??? Al mercato nero i pagamenti sono immediati e molto salati...

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 23/07/2016 - 15:27

Provate ad andare in armeria, naturalmente con porto d'armi valido e chiedete 300 cartucce per pistola...se l'armiere vi conosce,vi ride in faccia,diversamente all'uscita non dovrete più chiedere un passaggio,ci sarà qualcuno che ..provvederà! (max acquisto e detenzione 200 cartucce)

blackindustry

Sab, 23/07/2016 - 15:29

Che sia stato "solo" un malato mentale, dovrebbe farci riflettere sul fatto che tutti abbiano invece temuto fosse un attentato islamista, perche' dimostra che ormai l'Europa si e' sottomessa mentalmente ed ha tanta paura e NON REAGISCE.

Dordolio

Sab, 23/07/2016 - 15:37

Zizzigo ha ragione. Poi ci si mettono anche quelli che cercano la sponda politica (e sono parecchi, anche nelle istituzioni tedesche oltre che nella stampa) richiamando il paragone di Breivik. Che aveva delle motivazioni politiche comunque assurde ma c'erano. Si dimenticano invece VOLUTAMENTE i riferimenti americani come quello - famosissimo - di Columbine. Che di politico non hanno nulla. Ma affondano le loro radici in un disagio giovanile che nel caso di oggi forse ha appendici di mancata integrazione. Si saprà mai se e perchè il giovane assassino era oggetto di bullismo e da parte di chi?

Reziario

Sab, 23/07/2016 - 15:43

"pistola Glock con matricola abrasa e comprata forse al mercato nero": forse?? ma è ovvio che una pistola con matricola abrasa non la si compra in armeria con un porto d'armi, ma al mercato nero....PS: ora tutti gli antiarmi a latrare e i legislatori a vessare naturalmente i legali detentori di armi, il sig rossi che va al poligono, tutte persone che non c'entrano un c..

Jimisong007

Sab, 23/07/2016 - 15:43

Zero to hero

Jimisong007

Sab, 23/07/2016 - 15:57

A seconda del giornalista unavolta era tedesco un'altra si origini iraniane, peggio di così

perseveranza

Sab, 23/07/2016 - 16:18

Immigrato di seconda generazione. Chiaramente disadattato e anche con problemi psichici. Certo non integrato. Ma integrazione é possibile solo se numero immigrati ragionevole, con l'invasione che c'é stata e che é in corso, sarà sempre piu' impossibile integrarli. Ora giornalisti e certa TV cerca di fare paralleli con Brevnik che non c'entra assolutamente nulla. Due situazioni opposte. Poi certo se si vuole accreditare a tutti i costi una tesi si puo' dire di tutto. Ma accadrà ancora.

Raoul Pontalti

Sab, 23/07/2016 - 16:23

Il bullismo non c'entra nulla, come non c'entra nulla il fantomatico quartiere popolare abitato da gente che vive di sussidi denominato Harz IV, trattandosi di liberi scappellamenti di certi traduttori aggravati da intrepretazioni sociologistiche alla Grillo-Salvini. Il ragazzo parla di Mobbing nei suoi sproloqui registrati nell'ormai famoso video e non di Schikane (bullismo in tedesco) e fa quindi riferimento a contesto diverso a quello del buullismo giovanile. Harz IV sta per fase quarta del piano sociale Harz (da Peter Harz suo propugnatore) e riguarda un piano di interventi sociali per disoccupati. Naturalmente scambiando tedesco per arabo, Iran per ISIS, mobbing per bullismo, piani sociali per quartieri popolari si può sostenere che il ragazzo fosse un jihadista di ISIS che non si sarebbe mai dovuto fare entrare in Germania (dove in realtà non è mai entrato, essendovi nato).

Dordolio

Sab, 23/07/2016 - 16:25

Chi "ci vende la narrativa" è bravissimo. E infatti bisogna andare in siti alternativi (come quello di Blondet) per provare a comprendere meglio la faccenda. Questo asociale disgraziato immigrato di seconda generazione era un giovane senza avvenire, con un sussidio sociale da miseria, in prossima competizione con una torma di stranieri gentilmente invitati da Merkel, Boldrini, Mogherini, El Papa & C. in una prospettiva folle di sogno illuminista. Si è creato uno stato d'animo collettivo, e gli spostati e gli emarginati da questo capitalismo terminale si arruolano da soli in questo tipo di terrorismo. Questo NON GIUSTIFICA nessuno. Ma SPIEGA molto.

Ritratto di il navigante

il navigante

Sab, 23/07/2016 - 16:31

Certo che è dura ai nostri giorni fare il...giornalista. Devi uscire subito con articoli e titoloni acchiappa lettori, anche se non sai un cxxxo di cosa sia realmente successo. Non vi invidio... Comunque avete per lo meno la soddisfazione di molti...urlatori (che anche loro non sanno un cxxxo di cosa sia realmente successo) che vi seguono ad occhi chiusi e vi fanno 'gratuitamente' e 'scioccamente' da megafoni. Questa è la condivisone...di fumo e di bufale, della nostra epoca, bellezza.

SimSalaBim

Sab, 23/07/2016 - 16:36

Perchè si è messo il mascara? Sarà mica....

aitanhouse

Sab, 23/07/2016 - 16:38

la cosa che fa più schifo? cercare giustificazioni senza senso per criminali solo per non fare un passo indietro sulla indiscriminata importazione di clandestini , profughi e disgraziati da mezzo mondo.A quei grandi giornalisti o politici da strapazzo vorremmo chiedere: se a cadere sotto i colpi dei terroristi fosse stato un vs.caro od amico, avreste l'animo di scriverla in quel modo?

dakia

Sab, 23/07/2016 - 16:44

Vorrei aggiungere qualcosa, se avete ascoltato ieri sera prima lui che ha gridato che da sette anni era stato messo da parte, ma poi il capo della polis ha dichiarato che è appena da due anni che risiede a Monaco, quindi non è nato in loco, riprenda in streaming chi non l'ascoltò ieri sera dato che stamane ha ripetuto le stesse cose,poi sul tetto c'era con lui un tale in maglia chiara, magari sarà stato colui che ha gridato in dialetto bavarese, se notiamo come si è spostato dal MAC al Super e poi trovato secco a un km con tutti i 2300 polis in cerca??

gianni59

Sab, 23/07/2016 - 17:03

per Mari Galaverna riporto parte di un articolo recente del Giornale: "Paura in un centro commerciale alla periferia di Washington. Poco dopo le 11 del mattino, colpi di arma da fuoco sono stati uditi all'interno dell'edificio. Il bilancio è di tre morti, incluso l'uomo che ha sparato di cui la polizia non ha ancora diffuso dettagli, e quattro feriti. Il killer avrebbe sparato otto-dieci colpi di arma da fuoco in quella che sarebbe potuta essere una vera strage...." Viva il secondo emendamento!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 23/07/2016 - 17:05

Che dire se NON, che si tratta del solito FRUSTRATO che in casa tra un piatto di CUS CUS e l'altro, ha sempre e solo sentito i suoi genitori lamentarsi della vita GRAMA che dovevano fare, in un paese dove la maggior parte della gente vive da RICCHI secondo LORO!!! E che NON è mai riuscito ad INTEGRARSI veramente, di giovani cosi ce ne sono e ce ne saranno sempre di piu, man mano che aumentano i RECUPERATI che vengono INTRODOTTI in Europa dall'Italia sopratutto. State preparando un "BEL" futuro ai vostri nipoti COMPLIMENTI. Saludos dal Nicaragua.

dare 54

Sab, 23/07/2016 - 17:07

Gli islamici, sopratutto quelli che vogliono uccidere gli infedeli, non si suicidano. Se non in combattimento, con cintura esplosiva o bomba al seguito utilizzati per portarsi il "lasciapassare" (cadaveri dei nemici uccisi) per l'aldilà.

pc64

Sab, 23/07/2016 - 17:08

Scusate ma cerchiamo di rimanere ai fatti. Il ragazzo non ha fatto rivendicazioni politiche, religiose, o altro. Posso sbagliare, ma lo assimilerei ad episodi di "nera" che accaddero in Germania nel 2009 (strage di 15 studenti), nel 2006 (11 feriti), nel 2002 (strage di 17 tra studenti e insegnanti). Potrebbe esserci stato un effetto emlazione, ma andare a scomodare i problemi degli arrivi con i barconi (che sono di altra natura) o altro mi pare eccessivo.

@ollel63

Sab, 23/07/2016 - 17:15

Ma guardate che i cosiddetti isisiani hanno quelle caratteristiche.

Dordolio

Sab, 23/07/2016 - 17:15

Pontalti - forse oggi lontano dal vino della Val d'Isarco - scrive cose intelligenti. Harz IV - liquidato da giornalisti idioti come "un quartiere" altro non è che la riforma dello stato sociale tedesco. Ed è facile vedere in Rete di cosa si tratti oggi. E quale non-avvenire procuri. Specifico ancora - per l'intelligente ed il minus habens - che NESSUNO giustifica NESSUNO.... Però se non si va a verificare senza pregiudizi cosa porta a deliri omicidi come quelli di cui si parla resteremo sempre al palo. E dietro a queste faccende - poi - ci sono sempre loro: quelli della multiculturalità, dell'integrazione un tanto al chilo, buonismi irrealizzabili, mondialismo esasperato. Piace non parlarne, e trattare d'altro, in modo che lo sporco gioco possa continuare.

MassimoR

Sab, 23/07/2016 - 17:17

ok va bene è vittima del bullismo. ok non ha nulla a che fare con isis. ok ma perchè deve essere un islamico con le occhiaie?

lorenzovan

Sab, 23/07/2016 - 17:28

ahhhh dakia....seh va beh...anche tu ch'ai pure i tuoi diritti...lol...ma non ne abusare..he he he

beale

Sab, 23/07/2016 - 17:40

anche Il Giornale si unisce al coro della disinformazione. è normale a 18 anni comprare una pistola con matricola abrasa e 300 proiettili? alla faccia della depressione e di quelli che l'avevano in cura.

Raoul Pontalti

Sab, 23/07/2016 - 17:45

Hernando45 'mbriago di limoncello il couscous è una pietanza maghrebina non iraniana. In Iran l'equivalente funzionale è a base di riso e non di grano e tipico è il sabzi-polo. Anche in Turchia si usa il riso (pilav) e non la semola (inesistente). Ma per Te e i bananas del forum carne, pese e patate sono la stessa cosa, essendo sufficiente distinguerli dal limoncello...

Raoul Pontalti

Sab, 23/07/2016 - 17:45

Hernando45 'mbriago di limoncello il couscous è una pietanza maghrebina non iraniana. In Iran l'equivalente funzionale è a base di riso e non di grano e tipico è il sabzi-polo. Anche in Turchia si usa il riso (pilav) e non la semola (inesistente). Ma per Te e i bananas del forum carne, pesce e patate sono la stessa cosa, essendo sufficiente distinguerli dal limoncello...

Mano-gialla

Sab, 23/07/2016 - 17:46

SIGNOR EGREGIO TUTTOLOGO HARTZ IV SI SCRIVE COSI'

Linucs

Sab, 23/07/2016 - 17:58

Fronte bassa, cervello piccolo, ennesimo trionfo di Lombroso.

lorenzovan

Sab, 23/07/2016 - 18:17

dordolio 17.15....condivido la tua analisi..e' quello che penso da molti molti anni...avendo ne subito gli effetti ...da emigrante cinquantennale..se ricordi l'espressione "piu' papista del papa"io l'ho vista negli emigranti che cercavano di integrarsi disperatamente e di venire accettati..nella maggior parte dei casi con esiti negativi...solo chi raggiungeva l'indipendenza lavorativa riusciva in certa qual maniera ad essere accettato .."come persona in gamba"

roliboni258

Sab, 23/07/2016 - 18:24

i malati di mente devono essere controllati,ricordate il pilota tedesco 149 morti, e allora

Carboni oreste

Sab, 23/07/2016 - 18:28

POCHE BALLE STUPIDE PERSONE,che danno ragione all'em.Prof Carlo Cipolla.(non ho letto i commenti ,ma mi rifaccio al titolo sicuramente pieno di comprensione x il disadattato(guarda caso islamico). Ricordo benissimo in collegio(F.D.Roosevelt dell'Addaura(PA)che fin dall'inizio(sett.1958)io sardo ero bersaglio dei siculi. E mica me la son presa con tutti. Durante la ricreazione(partitina a calcio)improvvisamente e senza motivo apparente,a qualcuno dei piu' esagitati,arrivava un kazzotto in faccia. Cosa c'entrino i clienti del MC Donald con il bullismo subito,solo gli stupidi e gli idioti a corrente continua lo sanno. Diciamola com'e'. Il plurimo assassino pur nativo in Francia,era imbevuto di odio verso il cristianeimo o verso chi non e' islamico. PS sono questi imbecilli i piu' pericolosi x la nostra sopravvivenza.

Carboni oreste

Sab, 23/07/2016 - 18:32

linoalo,continui a non voler capire. Leva la maschera mentale che ti cancella il senso dell'obbiettivita',cioe' il capire. Che tu lo vogliea o no,e' il mito dell'isis che lo ha armato e spinto a fare cio' che ha fatto.

Clericus

Sab, 23/07/2016 - 19:06

L'assassino era iraniano, sciita, e ce l'aveva con i Turchi, sunniti. Che ci volete fare questa storia va avanti da 1400 anni, E' la "religione di pace". Mi raccomando fatene arrivare degli altri, i risultati non mancheranno.

PiazzaAntonio2016

Sab, 23/07/2016 - 19:13

Non capisco come un ragazzetto di 18 anni abbia comprato una pistola con tanti munizioni...non e' molto chiaro!!!!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 23/07/2016 - 19:17

Scusate ma qualcuno mi spiega perché dovrebbe essere necessariamente islamico? Quando alcuni anni fa ci fu la strage di Duisburg (fatta da italiani) nessuno mise in ballo che erano cattolici. Infatti erano ndranghetari. E della loro religione non ha mai parlato nessuno.

Ritratto di VEROPartigianonero

VEROPartigianonero

Sab, 23/07/2016 - 19:23

MANNAGGIA E POI MANNAGGIA..I miei figli mi rimproverano continuamente che da piccoli gli ho fatto mancare la NUTELLA!!..mentre iloro amici ne avevano a iosa!!Comincio ad avere una FIFA BLUUUU

Ritratto di VEROPartigianonero

VEROPartigianonero

Sab, 23/07/2016 - 19:26

...Ma non erano in TRE!? l'unico che potevano psicanalizzare si SPARA!!..se non e sfiga questa..non so!

alberto_his

Sab, 23/07/2016 - 19:59

Strage più in stile statunitense che europeo. Qui comunque c'è sempre (o quasi) qualcuno che riprende e chi sostiene che a sparare non sia mai una sola persona. Comunque è sempre meglio stare lontano dai Mc Donald's

ziobeppe1951

Sab, 23/07/2016 - 20:08

Certo che quando si diventa vittime dei bulli, si diventa terroristi, funziona così...noi, il bulletto l'abbiamo già da più di due anni e qualche vittima l'ha fatta

Elena1

Sab, 23/07/2016 - 20:24

Come volevasi dimostrare, i malintenzionati trovano sempre le armi.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 23/07/2016 - 20:31

gianni59 meglio Monaco,dove nessuno era armato e sono morti tanti ragazzini e altri sono feriti gravemente..azzz che bontà!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 23/07/2016 - 20:34

Guardando la foto...capisco che il buon Cesare Lombroso aveva ragione suoi caratteri somatici,segni di malattie da internare senza se e senza ma..

slim63

Sab, 23/07/2016 - 20:50

TEDESCO non iraniano, altrimenti per ogni fatto di cronaca per favore specificate sempre italiano di origine siciliana, calabrese, campana, pugliese, etc

Dordolio

Sab, 23/07/2016 - 21:14

Mi sono appena "goduto" l'incredibile e rapida ripresa della "pista nera" da parte del TG. Qualcuno evidentemente ha detto a quei mezzibusti ignoranti e raccomandati che Gli "Arii" avevano a che fare con la Persia, e quindi con l'Iran. E l'assassino è di origine iraniana! Ecco quindi il SUPEROMISMO ARIANO che si manifesta! Il neonazi è finalmente scoperto! Non ci potevo credere, mentre dallo schermo mi provenivano simili impunite fregnacce. E il tragico è che si può fare.... tanto a calci nel sedere non li caccia nessuno.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Dom, 24/07/2016 - 09:22

Io ci credo poco alla versione che raccontano i media. Uno che va in giro con 300 proiettili nello zaino ed una pistola o è un pirla con grandi aspettative oppure faceva parte di una squadra e lui teneva le munizioni. Se vuoi vendicarti dei compagni bulli bastano pochi proiettili, no? Questo forse perché ha pensato di essere stato scoperto ha iniziato a sparare prima della vera azione del commando, facendo saltare il piano. Il suicidio è un classico per evitare problemi ben peggiori con i compagni di squadra traditi. Certo che però in Germania di sbiellati ne ha parecchi, vedi il caso del pilota della Germanwings. Peccato che non possono giocare all'infinito la carta del pazzo. La gente incomincia a prendere coscienza della realtà.

Ritratto di VEROPartigianonero

VEROPartigianonero

Dom, 24/07/2016 - 13:02

..la presa per i fondelli e veramente GRANDIOSA!!! Ormai la EU ci ha venduto mani e piedi per un tozzo di pane!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 24/07/2016 - 18:04

nonnoaldo mi vuol dire che al mondo ci sono un miliardo e mezzo di menti ottenebrate da malattie e/o paranoie?