L'allarme dei media tedeschi: "Se la Russia ci attaccasse, non potremmo fare nulla"

I carri armati tedeschi non sono in grado di fronteggiare i T-90 russi. Cresce la tensione in Europa

Foto tratta da Wikipedia

La Germania impotente davanti all'avanzata dei carri armati russi. È questo lo scenari ipotizzato dai media tedeschi e raccolto da difesaonline.it: "Nonostante nella Bundeswehr siano in servizio alcuni dei migliori carri armati al mondo, nulla potrebbero contro i nuovi tank russi. Le munizioni dei carri armati tedeschi, non sarebbero in grado di produrre abbastanza energia cinetica per mettere fuori uso l’ultima versione dei T-90 e dei T-80".

Un fiasco totale, insomma. Le armi e la corazza del T-90 russo "sono state aggiornate rendendo la piattaforma ben diversa da quella entrata in servizio nel 1990. E nel 2017, entrerà in servizio il tank-killer: l’Armata".

Inoltre, il governo tedesco ha realizzato imponenti tagli alla Difesa, portando così il numero dei Leopard-2 a 225 (come nota difesaonline, "durante la Guerra Fredda, i tedeschi avevano in inventario poco meno di 2400 Leopard di tutte le versioni").

La crisi ucraina, però, ha destato parecchie preoccupazioni nel governo tedesco, che ha così deciso di ordinare altri 100 Leopard-2. Come nota difesaonline, però, il problema di questi mezzi sta "nel loro sistema di combattimento". Come notano i media tedeschi, infatti, "per essere efficaci, i proiettili dei Leopard dovrebbero essere di uranio impoverito. Tuttavia, dal punto di vista politico questo è ormai inaccettabile".

Commenti

ziobeppe1951

Dom, 20/09/2015 - 09:08

Fusse che fusse la voltabbona

VittorioMar

Dom, 20/09/2015 - 09:10

...il Russo non farà questo errore, ma guardandosi allo specchio qualcuno ha notato di essere "NUDO"...

Albius50

Dom, 20/09/2015 - 09:22

In questo momento poiché la DEMOCRAZIA in Italia e in EUROPA non esiste più sarei propenso di accettare i carri Russi come LIBERATORI chiaramente la ritengo UTOPISTICA perché vi sarebbe comunque molto spargimento di sangue; pazienza d'altra parte abbiamo avuto un ventennio fascista (1921-1945) ora avremo un ventennio "DEMOCRATICO SINISTRO"

obiettore

Dom, 20/09/2015 - 09:22

E perché mai i russi dovrebbero attaccare i crucchi ?

Gianenrico

Dom, 20/09/2015 - 09:27

Basterebbe non rompere gli zebedei a Mr. Putin. ..

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 20/09/2015 - 09:28

Alè un altro che vuol guadagnarci con le armi. Ma perchè mai la Russia dovrebbe attaccare la Germania! Tassate tutti i venditori di armi non i cittadini.

beale

Dom, 20/09/2015 - 09:40

l'allarme dei media? sono stati imbeccati per distrarre l'opinione pubblica dall'ondata migratoria. è necessario individuare sempre un nemico.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 20/09/2015 - 09:42

e allora se le cose stanno così perché nella EU ci si ostina a fiancheggiare la superpotenza USA sulla questione ukraina come su quella siriana?. Se le cose si mettessero male la Germania sarebbe il primo Paese a pagare le conseguenze della propria politica estera suicida. Giova anche ricordare che la riunione delle due Germani e anche se avvenuta di fatto non poggia su nessun atto politico o trattato e quindi i russi potrebbero in ogni momento appellarsi alla difesa della DDR quale "paese invaso". Gli Usa poi dubito che verrebbero in soccorso dovendo guardarsi dall' altro nemico, la Cina comunista e antagonista che non starebbe certo a guardare la "tigre di carta (gli USA)" fare i propri interessi. Sempre tenendo conto che la Russia dispone di argomenti la cui "efficacia" è ben nota agli americani, vale a dire il deterrente nucleare di cui essi sarebbero il bersaglio principale.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 20/09/2015 - 09:52

obiettore@ ...perché sanno che la EU, debellati i tedeschi, si squaglierebbe come neve al sole ed anzi quasi tutti i Paesi aderenti - Italia e Francia e Paesi ex comunisti in primis- passerebbero seduta stante con l'orso russo, col quale hanno avuto decennali rapporti di alleanza politica nei Partiti che al Comunismo si richiamavano. Inoltre la paura di venire annientati "fa quaranta (dicoono a Napoli")....

dijon

Dom, 20/09/2015 - 10:03

Qualcuno le ha mai sentite le interviste a Putin e le cose che dice realmente? No. Tutti leggono e ascoltano le notizie adeguatamente preparate dai nostri media. Allora andate e ascoltate o meglio leggete sottotitoli di quello che dice. La Russia non ha alcun interesse ad attaccare uno qualsiasi dei paesi NATO, e come giustamente dice Putin c'è qualcuno che ci guadagna e ha interesse a fare della Russia "il cattivo" per giustificare armi e azioni

wrights

Dom, 20/09/2015 - 10:17

dall'articolo "La crisi ucraina, però, ha destato parecchie preoccupazioni nel governo tedesco, che ha così deciso di ordinare altri 100 Leopard-2.", altra scusa per produrre un nuovo tipo di carro armato e magari poi venderlo anche ad altri paesi UE. Noi invece se per qualche motivo oscuro i russi, ma anche i coreani del Nord, lo Zimbabwe, ci attaccassero cosa abbiamo????? Nessun problema entriamo anche noi nella produzione dei Leopard - 3bis.

rossini

Dom, 20/09/2015 - 10:17

La Germania impotente? Che gioia e che soddisfazione. Per ben due volte in un quarto di secolo (nel 1914 e nel 1939) i Tedeschi hanno messo a ferro e fuoco l'Europa provocando milioni di morti. Sono dei guerrafondai loro e la loro Deutschland über alles. E' cosa buona e giusta che ora abbiano PAURA. E se a fargliela provare questa paura, sono i Russi, è cosa ancor più buona e giusta.

cgf

Dom, 20/09/2015 - 10:17

è sempre stato così, anzi oggi meno, le forze russe sono molto meno 'pericolose' che in passato. Angela ha bisogno di qualcosa di 'forte' per far passare in secondo piano altro, senza dubbio.

venco

Dom, 20/09/2015 - 10:23

Tedeschi fuori di testa, il pericolo futuro non viene più dalla Russia ma ben altre parti

Raoul Pontalti

Dom, 20/09/2015 - 10:37

Ricordando a certi commentatori immemori che la Germania fa parte della NATO che annovera potenze nucleari del calibro di USA, F e GB e che dispongono, insieme con la Stessa Germania e l'Italia, per tcere dei piccoli paesi dell'Alleanza, di una panoplia senza paragoni per cui la questione dei carri armati è trascurabile, va detto che l'uso dell'uranio impoverito come arma da guerra è un crimine di guerra e come tale dovrebbe essere sanzionato. Per corazzare i proiettili anticarro il "vecchio" tungsteno rimane valido, ma è costoso, mentre l'uranio impoverito è praticamente gratis e rappresenta anzi un onere per i produttori (nell'ambito dell'arricchimento dell'uranio costituisce uno scarto) che devono provvedere allo stoccaggio e alla custodia e di cui si librerebbero volentieri. La proposta di utilizzare proiettili all'uranio impoverito è dunque un'infamia esaltante un crimine.

Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 20/09/2015 - 10:38

La solita pubblicita che ci rifilano le multinazionali lobbyste nordamericane per vendere armi alla loro colonia Europea.Tutti devono comprare armi per difendersi da un nemico immaginario,se non esiste si crea.Dai terroristi dell ISIS ,a Gheddafi,Bashar Hassad,Saddan Husein,Milosevic,Tito,Maduro,Chavez e via discorrendo............ora tocca a Putin come ruolo di turno.Siamo in una dittatura fariseocratica lobbysta mondialista

idleproc

Dom, 20/09/2015 - 10:58

Velina comune da ultima spiaggia. I tedeschi la pensano diversa. Stanno obbligando al riarmo anche i Giap che la pensano anche loro diversa. Gran video della presentazione in parlamento della cosa. Molto eleganti e compassati mentre se lo menavano. Non sono in molti a voler fare da proxy alle guerre degli altri.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Dom, 20/09/2015 - 11:09

Credo si tratti di fantapolitica manovrata dai soliti guerrafondai per creare incertezza nelle popolazioni in area UE con lo scopo di giustificare a USA, R.U., Francia e stessa Germania eventuali azioni bellicose nei confronti della Russia così dette "azioni cautelative" e di "prevenzione" (Ucraina?). Putin a differenza dei politici che governano USA ed Europa dimostra più competenza e non sembra il cxxxxxo che si vuole far credere. Non scenderà così in basso, anche se la vecchia europa, erroneamente succube di Obama, sbaglia su questo problema tutto europeo a non sganciarsi dagli USA e annullare le sanzioni in atto contro la Russia.

killkoms

Dom, 20/09/2015 - 11:16

cari crucchi,avete pensato solo all'austerity?

tormalinaner

Dom, 20/09/2015 - 11:19

Una bella lezione alla Merkel sarebbe salutare per tutti. Viva Putin, liberaci da questo europa scristianizzata e folle.

i-taglianibravagente

Dom, 20/09/2015 - 11:21

Putin sta bene dov'è. I piagnistei di quelli che lo dipingono come il tiranno invasore sono quelli dei soliti noti, che ahinoi, sono tutti quanti in casa nostra, hanno quasi tutti il grembiulino e volesse il cielo che qualcuno ce li togliesse dalle olive.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 20/09/2015 - 11:28

Non è una novità...fin dai tempi del Patto di Varsavia era risaputo che la schiacciante superiorità, soprattutto numerica, delle forze corazzate sovietiche sarebbe stata difficilmente contenibile, organizzate in massicce ondate una dietro l'altra. Andate a rileggere le dottrine operative Nato a riguardo: la strategia di risposta ad un'invasione prevedeva, infatti, massicci attacchi aerei alle vie di comunicazione nelle retrovie, al fine di scompaginare logisticamente e rallentare l'avanzata sovietica che altrimenti sarebbe stata un rullo compressore, fatto salvo ovviamente, extrema ratio, il ricorso ad armi nucleari tattiche, di bassa potenza. Ed allora, con buona pace degli scandalizzati, meglio usare i proiettili ad uranio impoverito!

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 20/09/2015 - 11:50

La Germania è tranquilla....è piena di risorse!

buri

Dom, 20/09/2015 - 11:52

se questa è la situazione tedesca, cosa dovremmo dire noi? non oso pensare a cosa potrebbe succedere in caso di attacco da parte dell'ISIS

Felice48

Dom, 20/09/2015 - 11:54

envi sta. Se invece di pensare al dio denaro e a cosa astruse (misura zucchine, ecc.) aveste formato un forza armata europea ora non avreste auto questo problema. Intanto avete fatto pure delle restrizioni ora cosa volete che la Russia si pieghi?

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Dom, 20/09/2015 - 11:56

E solo terrorismo mediatico!! I Russi sicuramente non hanno alcun interesse di avere un conflitto con la Germania e tanto meno con il resto dell'europa! Ma.., se si insiste con le tesi e strategie dei yankee, la misuca cambia ed hanno tutto il diritto di fare valere il loro punto di vista considerando che per loro la Russia e colpevolo di tutto a prescindere e che Assad è il nuovo Hussien. Addiritura i media dicono che sono i Russi, Siriani ed Iraniani che finanziano l'ISIS e non gli USA, Turchia, Saudi Ararbia, Quatar etc. Mah!!

Ritratto di anti_italiani

anti_italiani

Dom, 20/09/2015 - 11:57

Stranamente proprio in questi giorni stavo pensando alla profezia di Alois Irlmaier sulla terza guerra mondiale. Egli vide una colonna di carri armati avanzare dalla Russia alla Ruhr. A quel punto le canaglie anglo-tedesche avrebbero risposto con terribili armi probabilmente chimico-batteriologiche (una "polvere gialla"). Tra l'altro ad un certo punto un maremoto dovrebbe far sprofondare l'Albione nel mare del nord. Tuttavia la guerra dovrebbe mettere fine a un periodo di empietà e ingiustizia attraversato dall'Occidente. Secondo me la fine della guerra dovrebbe coincidere con la fine della Repubblica e l'avvento dei Savoia in Italia, come fu detto da Padre Pio.

carpa1

Dom, 20/09/2015 - 12:00

i proiettili dei Leopard dovrebbero essere di uranio impoverito. Tuttavia, dal punto di vista politico questo è ormai inaccettabile".... Sai cha problema dove, in una eventuale guerra a tutto campo, non mancherebbe certo 'l'uso di proiettili e/o bombe atomiche (tattiche o no). Sarebbe sufficiente che uno solo dei contendenti le usasse, per scatenare l'inferno da ambo le parti.

Ritratto di Svevus

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

accanove

Dom, 20/09/2015 - 12:20

che volete fronteggiare? L'avete stuzzicato voi il gigante russo applicando sanzioni insulse visto che siete stati voi (kulonen dotata e abbronzato americano)a violare i patti di Parigi del 97, mandateci qualche Frauenwörth con qualche calice di birra sperando si accontentino.

Kosimo

Dom, 20/09/2015 - 12:22

io sono favorevole per un grande Stato, l'Eurussia, dove non tramonta mai il sole dall'atlantico al pacifico

Cheyenne

Dom, 20/09/2015 - 12:24

SONOI FELICE SOLO LA RUSSIA DEL GRANDE PUTIN PUO' SALVARE L'EUROPA CRISTIANA DA QUESTI PEDERASTI ATEI E UBRIACONI DELLO SCHIFO DI UE

billyserrano

Dom, 20/09/2015 - 12:37

è domenica, e forse le notizie scarseggiano, o forse si vuole parlare d'altro per distogliere l'attenzione dai problemi attuali, o forse hanno bisogno di dare lavoro ai costruttori di armi, o magari tutte queste cose insieme. Sta di fatto che la Russia non ha nessuna intenzione di attaccare la Germania e l'Europa. Putin sa che in un conflitto con l'Europa, che trascinerebbe in campo anche gli usa, non potrebbe farcela, ma se ciò si verificasse, certamente non starebbe con le mani in mano. Europa e usa hanno una forza economica che la Russia non ha. E allora cosa succederebbe, mi chiedo? Semplice, che Putin dovrebbe colpire molto duramente, prima gli usa e poi l'Europa con armi nucleari (lascio immaginare le conseguenze), per tentare di sopravvivere. E poi ci sono i "terzi incomodi", cioè Cina e India, che non amano particolarmente né gli usa né l'Europa. Cosa faranno? Io non sono in grado di dare una risposta ma, sicuramente per noi europei sarebbe la fine.

Gianni11

Dom, 20/09/2015 - 12:38

Fessi tedeschi. Sono occupati dagli USA e si preoccupano della Russia. Forse i tedeschi devono liberarsi il cervello.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 20/09/2015 - 12:54

SECONDO; I STRATEGI DI QUESTO BLOG LA RUSSIA PUO VINCERE UNA GUERRA CONTRO LA GERMANIA! CONTRO IL CANADA! CONTRO GLI USA! CONTRO LA GRAN BRETAGNA! CONTRO IL GIAPPONE! CONTRO LA FRANCIA! CONTRO L;AUSTRALIA! INSOMMA SECONDO I CAZZARI DI QUESTO BLOG TUTTO IL MONDO SI KAKA SOTTO QUANDO PUTIN COSTRUISCE QUALCHE CARROARMATO MODERNO!. CERTO; CHE A LEGGERE CERTE MINKIATE UNO SI MERAVIGLIA DELL;INTELLIGENZA DI CERTE PERSONE; COME SE LE GUERRE SI COMBATTESSERO SOLO CON LE ARMI; PERCHE OGGI LE GUERRE SI COMBATTONO CON IL DENARO É L;ECONOMIA É SENZA CAPITALI NON SI SPARA NEPPURE UN COLPO DI CANNONE; É LA RUSSIA É SOLO UN NANO IN CONFRONTO A COLOSSI COME LA GERMANIA! IL GIAPPPONE! É NON PARLIAMO DEGLI USA CHE HANNO UNA POPOLAZIONE DI 350 MILIONI DI ABITANTI UN PIL DI 17000 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO 140 MILIONI DI RUSSI É UN PIL DI 3300 MILIARDI DI DOLLARI!.

gedeone@libero.it

Dom, 20/09/2015 - 12:55

Speriamo sia fantapolitica...

agosvac

Dom, 20/09/2015 - 12:57

I crucchi sono crucchi e lo resteranno per sempre. Il solo pensare che Putin potesse avere interesse ad invadere cruccolandia è cretinata assoluta. Tutto quello che sta facendo Putin è destinato alla difesa non all'attacco tanto più nei riguardi dell'Europa che lui reputa possibile partner e non nemica!!! Putin con l'UE vuole rapporti economici non la guerra. Quello che vuole mettere zizzanie è Obama, non Putin!!!

jeanlage

Dom, 20/09/2015 - 13:14

Finalmente una buona notizia. Obama sta armando l'esercito degli Stati Uniti con omosessuali e trans, sicuramente non ha nessuna voglia di venire a sporcarsi le mani qui. L'Europa agli Europei.

steacanessa

Dom, 20/09/2015 - 13:15

Cari, faccio per dire, crucchi, Putin non ha bisogno di invadervi. Vi vende gas e compra tutto ciò che vuole. State sereni!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Dom, 20/09/2015 - 13:16

Quasi poetico che nel 2015 qualcuno pensi che si possa tenere una battaglia di carri tipo II guerra mondiale ......

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Dom, 20/09/2015 - 13:22

Secondo me dovrebbero anche mettersi a fare il conto delle corazzate e degli incrociatori disponibili .........

Ritratto di orcocan

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 20/09/2015 - 13:49

Avanzata dei russi?Ma non era lo stato islamico ad avanzare?Siamo veramente confusi adesso.

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Dom, 20/09/2015 - 15:01

Considerati i " successi" di politica estera degli ultimi anni degli usa, il pericolo destabilizzante mondiale sicuramente non.sta ad est, ma ad ovest oltre altlantico

marcomasiero

Dom, 20/09/2015 - 15:10

meno male !!! oramai in Europa solo la Russia persegue obiettivi consoni ai valori della civiltà europea

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Dom, 20/09/2015 - 16:50

Ma che notizia gioiosa!- Niente, niente che questa migrazione fa si che la Germania si riarmi a dovere? Dico, con solo con le poche armi convenzionali che hanno, ma di tutto punto. Sarebbe il più DEVASTANTE risultato che potrebbe produrre il cieco "buonismo"

apostrofo

Dom, 20/09/2015 - 17:05

Mi riesce difficile pensare ad un 'inferiorità tedesca in fatto di armi.In ogni caso la Russia non si sogna affatto di attaccare l'OCCIDENTE, almeno per i prossimi 10 anni. La Germania piagnucola per distogliere l'attenzione dalla sua austerità, dall'immigrazione promossa ma poi non voluta,da tutto il caos creato ad est,da tutti i problemi dei migranti di cui l'Italia continua irresponsabilmente ad ingozzarsi da più parti in un'attesa vana della ridistribuzione obbligatoria che non avverrà mai(solo ieri 4.500, "salvati" senza fiatare) .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 20/09/2015 - 17:33

gli islamici si stanno muovendo per farci fare la guerra tra noi.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 20/09/2015 - 17:53

Anche durante la Seconda Guerra Mondiale i carri russi T-34 erano superiori a quelli Tedeschi che li copiarono fabbricando i tipo Panther e Tiger che erano però soggeti a panne e notevoli incovenienti meccanici e nella decisiva battaglia di Kursk ebbero la peggio.

Ritratto di NIKONISTA

NIKONISTA

Dom, 20/09/2015 - 18:14

Nessun pericolo: la Merkel schierera' i suoi amici profughi voluti a correnti alterne e li schierera' dinanzi ai carri armati; come piangono loro e come fanno la faccia da piagnisteo persino i T-90 ed i T-80 si squagliano

Palladino

Dom, 20/09/2015 - 18:20

Chi l'avrebbe mai detto che l'ultimo baluardo contro l'invasione islamica fosse stata la Santa Madre Russa.

emmea

Dom, 20/09/2015 - 20:21

Condivido l'opinione di chi sostiene che Putin non ha alcun interesse oggi ad invadere la Germania perché sta contenendo con intelligenza e puntiglio, rispondendo pan per focaccia ad ogni provocazione americana e della Nato, ultime: sanzioni, Ucraina e Siria. Ma è possibile che non sia sempre così ed è possibile che qualcuno faccia le scarpe a Putin, non perché non sia duro o deciso ma perché non lo sia abbastanza. E allora le cose potrebbero cambiare e in caso di crisi la Germania sarebbe la prima ad essere invasa pagando un prezzo altissimo. Nessuno si illuda: gli USA non rischierebbero mai un bombardamento nucleare in casa propria per difendere gli europei dai Russi e con i cinesi che non starebbero a guardare. La Russia è Europa, è cristiana come noi e forse più di noi ed abbiamo bisogno di loro come loro di noi. Ma attenti: non sono fessi e se provocati al punto da sentirsi in pericolo possono farci passare terribili quarti d'ora.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/09/2015 - 12:23

ma se PUTIN E LA MERKEL CENANO INSIEME SI INCONTRANO SOLI CHE CHE CACCHIO MI SCRIVETE COMPAGNI..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 05/10/2015 - 19:00

questo è poco ma sicuro,ziobeppe poi sareste dietro alla Germania cosa credi di scamparla? Per rompervi il ku,lo a voi comunisti sono sempre buone le volte, vi difenderà il PD contro la Russia..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 05/10/2015 - 19:00

questo è poco ma sicuro,ziobeppe poi sareste dietro alla Germania cosa credi di scamparla? Per rompervi il ku,lo a voi comunisti sono sempre buone le volte, vi difenderà il PD contro la Russia....

manente

Gio, 05/11/2015 - 00:22

Per il bene dei popoli d'Europa, la Germania non deve commettere l'errore fatale già commesso da Hitler di indebolirsi attaccando la Russia, per poi essere rasa al suolo e sottomessa politicamente ed economicamente dagli anglo-americani. E' a tutti noto che fin dai tempi di Napoleone, l'obiettivo geopolitico primario dell'Inghilterra e degli Usa, è sempre stato quello di evitare la collaborazione economica e politica tra Europa continentale e Russia, cosa che segnerebbe la fine del dominio anglo-americano del mondo.